giovedì 23 maggio 2019

Le recensioni di Michela: "Mia" di Daniela Ruggero


Michela ha letto MIA di Daniela Ruggero, contemporary romance edito Dark Zone Edizioni.

Titolo: Mia

Autore: Daniela Ruggero

Editore: DarkZone Edizioni

Genere: Romance contemporaneo/new adult

Data di pubblicazione:9 maggio 2019


Sinossi

L'amore che unisce Mia e Dave è intenso quanto la loro giovane età. Nonostante lui debba partire per frequentare la London School of Economics, decidono di proseguire la loro relazione a dispetto della distanza che li separerà. Josh è il cugino di Dave, dopo aver conseguito la laurea si trasferisce in Italia per mantenere fede alla promessa fatta alla madre sul letto di morte. Le loro vite si intrecceranno in modo inaspettato. Mia assaporerà il gusto amaro delle lacrime, del tradimento e del rimorso. Imparerà a sue spese quanto possa essere profondo l'abisso del dolore e come rinascere e cambiare pelle sia l'unica via per onorare la vita.


Recensione

Perdonerete le mie poche parole... Ho difficoltà a parlarvi della trama, perché sono dell'idea che sia meglio non svelare nulla: non vorrei mai privarvi del piacere di scoprire ogni dettaglio... quello che per voi può essere spoiler, magari non lo è per me :) ecco perché arriverò subito alle considerazioni del libro di Daniela Ruggero!

Il libro è molto scorrevole, piacevole e ben strutturato. Le emozioni dei personaggi sono ampiamente descritte, e il lettore si sente partecipe ai batticuori e alle dinamiche della trama.
Le scene “piccanti” ma per niente volgari, danno quel pizzico di interesse in più, soprattutto dove in alcuni punti la trama rischia di scivolare nel banale o scontato.

Sicuramente il libro è più idoneo ad un pubblico più giovanile di me, diciamo sotto gli “anta”, sia per la fresca età dei personaggi, l’ambientazione, gli stupori e gli adolescenziali turbamenti descritti.
Molto delicato e interessante la relazione madre- figlia , e anche realistico il rapporto confidenziale e ambivalente con la migliore amica. Intrigante il finale che risolleva una storia in alcuni punti un po’ melensa.

Tutto sommato è un buon libro se si cerca qualcosa di poco impegnativo, poiché si lascia leggere facilmente e non è mai noioso. Non conoscevo la scrittrice, ma credo che abbia comunque un buon potenziale di scrittura, magari concedendo un po’ di “spessore” in più alle prossime trame.

Nessun commento:

Posta un commento