Le recensioni di Yaya: Il mio sbaglio più grande di Penelope Douglas


Lunedì tornerà Penelope Douglas grazie a Newton Compton Edizioni, nell'attesa Yaya  ci parla oggi del primo volume della Devil's Night Series, Il mio sbaglio più grande.

Titolo: Il mio sbaglio più grande

Serie: Devil's Night #1

Autore: Penelope Douglas

Edizione: Newton Compton Editori

Prezzo: € 5.99

Genere: New Adult, Dark Romance

Data di pubblicazione: 9 aprile 2017


Sinossi

Si chiama Michael Crist. È il fratello maggiore del mio ragazzo ed è come quei film dell’orrore che guardi coprendoti gli occhi. È bellissimo, forte, e assolutamente terrificante. Non mi vede neppure. Ma io l’ho notato. L’ho visto, l’ho sentito. Le cose che ha fatto, i misfatti che ha nascosto. E non so quanto ancora riuscirò a tenere segrete le cose che gli ho visto fare.
Si chiama Erika Fane, ma tutti la chiamano Rika. È la ragazza di mio fratello ed è sempre in giro per casa nostra, sempre a cena con noi. Riesco sempre a percepire la sua paura, e anche se non possiedo il suo corpo, so di avere la sua mente. È l’unica cosa che voglio. Almeno finché non andrà da sola al college. Nella mia città. Indifesa. L’occasione è incredibilmente allettante. Perché tre anni fa per colpa sua alcuni miei amici sono finiti in prigione, e ora sono usciti. Abbiamo aspettato. Siamo stati pazienti. E ora tutti i suoi incubi stanno per avverarsi.

Recensione

Questa è la storia di quattro amici. Amici che vivono a mille all’ora senza preoccuparsi di quello che può succedere domani, ragazzi che hanno tutto, viziati, ricchi che si divertono insieme solo per il gusto di divertirsi e vivere pienamente la loro età. Ogni anno, il giorno prima di Halloween, durante la Notte del Diavolo, indossano delle maschere e creano il caos con bravate innocue e scherzi goliardici.
Michael Crist, Kai Mori, Damon Torrance, Will Grayson III, sono i ragazzi d’oro della cittadina di Thunder Bay.
Ma durante la notte del diavolo qualcosa va storto, e Kai, Will e Damon, finiscono in prigione. Il loro futuro va in frantumi, i loro sogni spezzati. Un equivoco, una bugia purtroppo, porterà i cavalieri a dare la colpa a Rika per qualcosa che non ha fatto, e a far nascere nei suoi confronti un odio ben profondo.
Così, trascorso il periodo in prigione, i tre pianificano insieme a Michael una crudele vendetta ai danni di Erika Fane.
Ma chi è Rika? Di quale peccato si è macchiata? Perché i tre vogliono a tutti costi vendicarsi? Cosa è accaduto durante la notte del diavolo? Riuscirà a difendersi dall’odio, dal rancore e dalla vendetta? Cosa farà Micheal? Seguirà il cuore o appoggerà il volere degli amici?

«Vuoi sapere perché sei qui?», mi chiese, ma il suo tono sembrava forzato.
«Sei qui perché ti piaccio, Rika. Sei qui perché ci sono persone che cercano di dirci cosa fare e cercano di tenerci in gabbia».
Mentre parlava, le sue labbra mi sfioravano il collo.
«Ci dicono che quello che vogliamo è sbagliato e che la libertà è sporca. Vedono caos, follia e sesso come cose brutte, ma più cresci, più la gabbia ti va stretta. Ti senti già soffocare, vero?».
«Ho fame, Rika», disse premendo tutto il corpo contro la mia schiena, le labbra a un millimetro dalle mie. «Voglio tutto quello che mi dicono che non posso avere, e vedo anche in te la stessa brama».
«Ci sono troppe persone che cercando di cambiarci», proseguì.
«E non ci sono abbastanza persone che vogliono permetterci di essere chi siamo veramente. Una volta qualcuno mi ha permesso di capirlo, e volevo che anche tu avessi la stessa possibilità»
«Sii te stessa», mi ordinò. «E non chiedere scusa. Hai capito? Sii te stessa, altrimenti ti diranno chi devi essere»

Ho amato questa storia, sofferto con i protagonisti, mi sono trovata costantemente in bilico, sentendo sulla pelle le emozioni che vivono tutti i protagonisti. E' come ritrovarsi in un turbinio di sensazioni e non sempre riuscirete a distinguerle, questo perché l’autrice a mio avviso non perde un colpo, ma riesce a tenere alta l’attenzione del lettore dall’inizio alla fine del libro, provocando così un altalena infinita di emozioni.
I protagonisti principali in questo primo libro sono Erika e Micheal, gli altri fungono da contorno, eppure tutti danno valenza e importanza alla storia. I pov alternati permettono di entrare in sintonia con entrambi, e questo ci permette di conoscere e comprendere o meno le loro decisioni.

Erika figlia dell’alta società, bella, ricca fidanzata di Trevor, fratello di Micheal, sembra avere tutto dalla vita: un futuro tranquillo e radioso, ma sotto l’apparenza ribolle un animo ribelle, uno spirito libero, tanto che le imposizioni le stanno strette.
Micheal è un ragazzo perfetto, amico leale, stabile, gentile, affettuoso sexy, è agli occhi di Erika l’uomo ideale. Da sempre è infatti innamorata di lui, tanto da interrompere il fidanzamento con Trevor per vivere pienamente la storia con lui, ma ci riusciranno? Riusciranno ad avere un futuro insieme?

Non voglio svelarvi tutto perché non voglio negarvi il gusto di leggere questo libro se ancora non lo avete fatto (spero che lo facciate e non resterete deluse).
Per me leggere questo libro è stato come stare sulle montagne russe.
Tra misteri, catacombe, cimiteri, passioni, gelosie, vi ritroverete a vivere un’incredibile avventura con questi meravigliosi personaggi.
Non tutto sarà facile tra di loro ma la suspense non vi mollerà un attimo e sarete sempre all'erta in attesa del successivo avvenimento che mina la vita dei nostri protagonisti.
Il mio preferito in assoluto nel corso del libro è Kai, mi ha lasciato con il cuore a pezzi e la voglia di avere tra le mani un libro che racconti la sua storia, quindi non vedo l’ora che l’autrice ci faccia questo regalo.
Ci saranno tantissimi colpi di scena e rivelazioni, tutto verrà rivelato e una volta conosciuta la verità, come in un puzzle tutti i pezzi si incastreranno alla perfezione facendo prendere vita a un quadro stupendo, a tinte accese e brillanti.
Non mi resta che ringraziare Penelope Douglas per questa bellissima storia, non vedo l’ora di conoscere anche tutte le altre. Ancora una volta non mi hai deluso, ma mi hai fatto innamorare dei tuoi meravigliosi personaggi.
Buona lettura ragazze.



Commenti