martedì 16 aprile 2019

Le Recensioni di Ilenia: "Oltre quello che vedi" di Kate Canterbary


Quando la Hope Edizioni decide di sfidare le blogger con tante uscite e tutte degne di nota, Ilenia si sente tirata in causa: poteva non leggere il nuovo libro di Kate Canterbary? Ce ne parlerà ora!


Titolo: Oltre quello che vedi

Serie: I fratelli Walsh #1

Autore: Kate Canterbary

Genere: Romance contemporaneo

Prezzo: € 4.49

Data di pubblicazione: 22 marzo 2019


Sinossi

Lauren Halsted.
Sono tutte quelle piccole cose, come i piani d’azione e le promesse a lungo termine, che hanno cominciato ad andare in pezzi, non appena la mia vita è scivolata in un caos controllato.
Proprio dopo essere finita dritta tra le braccia di Matthew Walsh.

Non riuscivo a decidermi se volevo fuggire urlando o strappargli i pantaloni... e quasi ogni giorno avrei voluto fare un po’ di entrambe le cose. Se fossi stata onesta con me stessa, gli avrei strappato via i pantaloni, l’avrei montato come un cavallo da lavoro e poi sarei scappata urlando.

                                                                  ****

Matthew Walsh.
C’era un’aura di ribellione in Lauren Halsted. Impetuosa e di una bellezza che non faceva sconti, era complicata da innumerevoli strati da “brava ragazza”. E non permetteva che nessuno le dicesse cosa fare.
A meno che, è ovvio, non fosse nuda.

Lei non cercava uno come me e, sicuro come la morte, io non ero alla ricerca di una come lei. In ogni caso, ci siamo trovati e ora siamo incastrati in uno scontro di volontà, aspettando che l’altro faccia la prima mossa




Recensione

Prendete una ragazza determinata, con un obiettivo brillante ma impegnativo da raggiungere. Una ragazza che dedica ogni respiro della giornata a fare un passo avanti, spuntare qualcosa in quella interminabile lista di cose da fare. Lauren Halsted, insegnante di terza elementare, per caso decide di partecipare a un corso biennale con borsa di studio... qualcosa di schifosamente competitivo ma che la porta ad avere i fondi per fondare la sua scuola. Questo comporta milioni di cose a cui pensare: ma un direttore scolastico, insegnanti, metodo di studio ecc, passano in secondo piano se non hai una scuola! Quando pensa di aver trovato la giusta struttura, deve solo sperare che il preventivo della ristrutturazione sia all'altezza.

Matthew Walsh è un architetto e ingegnere, esperto nella progettazione sostenibile e nella conservazione. Gestisce lo studio con i suoi fratelli e, ogni giorno, deve cercare di arginare i danni causati dal padre. E' oberato di lavoro, non ha una vita privata per mancanza di tempo. E' un uomo che si sente più vecchio di quello che effettivamente è, logorato dalle responsabilità e dal ruolo che ha in famiglia: è il mediatore, l'uomo destinato ad assorbire i colpi che le due fazioni interne si lanciano. Quando incontra la sua cliente, un'insegnante veramente sexy che lo fa sbandare, non si aspettava di provare un'attrazione così vivida da subito. Una stretta di mano e la sua idea di donna ideale cambia radicalmente. Non solo il corpo da pin-up lo colpisce, ma anche la mente di Lauren, il suo essere determinata a raggiungere gli obiettivi.

Matt sa benissimo che non ha il tempo per una relazione, ma non riesce a stare lontano da Lauren. E lo stesso vale per la maestrina sexy. Ma se la relazione, anche solo carnale, rischiasse di far uscire Lauren dai binari che si è imposta? se i suoi progetti fossero in rischio? Meglio sola ma con un sogno realizzato o amata e sostenuta?

Munitevi di Malox prima di leggere questo libro. Tanto tanto Malox. Penso che Lauren sia una delle protagoniste femminili che ho sopportato meno di questo 2019, almeno per un buon 75% del tempo! Sono solo tre mesi, lo so, ma essere la più odiata di 40 libri deve essere un record eh!
Per carità, ho apprezzato tantissimo il suo coraggio, la sua testardaggine nel voler arrivare dove voleva. Ho amato il mantra che si ripete.
Ma, come papà amava dire, c’erano tre scelte possibili nella vita: arrendersi, rinunciare o dare il meglio. Non mi sarei arresa e di sicuro non avrei rinunciato.
Non è una che molla, ma ho odiato la sua inflessibilità. La sua insicurezza nel voler accettare nella propria vita qualcosa di bello, di unico, di raro. Matt le faceva vivere emozioni nuove, le faceva fare sogni inediti. Le faceva credere che poteva esserci qualcosa in più di un progetto scolastico.
Ma soprattutto le ha fatto trovare degli amici, l'ha accolta nella sua famiglia disastrata, senza chiedere la luna indietro. Matt ha sempre e solo voluto una sola cosa da Lauren: sincerità.
Matt non è uno che si lascia andare con facilità, ma Lauren lo ha sconvolto, lo ha messo sotto sopra, e gli ha fatto capire che la vuole al suo fianco. Hanno la stessa mentalità, la stessa dedizione al lavoro. Con lei non ha bisogno di giustificarsi se lavora 7 giorni su 7, se ogni secondo della giornata gli serve per risolvere un problema. Vuole lasciarsi andare, provare a stare con lei... vuole essere felice.

Anche perché i nostri fratelli Walsh hanno le loro belle gatte da pelare. Sono molto legati tra loro, anche se gli screzi ci sono. Non sono assolutamente la famiglia da mulino bianco, tutte rose e fiori. Sono uniti e, allo stesso tempo, spaccati dalla situazione con il padre: non posso e non voglio dirvi di più, ma che voglia di impugnare la mazza da baseball in certi momenti!!!!

"Oltre quello che vedi" è un romanzo quasi corale, nonostante la storia si concentri su Lauren e Matthew: i fratelli e le sorelle di lui fremono per raccontare le loro storie, lanciando qui e là qualche dettaglio; ma anche la famiglia di Lauren, i fratelli arruolati nei Navy Seals, i genitori in giro per il mondo... insomma, di spunti ce ne sono a bizzeffe!
Un libro che parla soprattutto di sogni, di desideri, ma anche di paura di non farcela, di insicurezza emotiva, di anime ferite profondamente.
Lo stile della Canterbary è sempre chiaro, riesce a scrivere in modo pulito, ben descrittivo senza esagerare od annoiare. La storia c'è, i personaggi sono forti, attirano il lettore rendendolo schiavo degli eventi.
Sono contenta di aver letto questa storia anche se, a mio personalissimo avviso, Kate Canterbary mi è piaciuta molto di più nel libro precedente (Se ve lo foste perso)... mi è mancato qualcosa, che non so proprio ben descrivere. Forse è per aver rivalutato la protagonista solo nella parte finale del romanzo, quando effettivamente tira fuori la testa dal buco nel terreno in cui l'aveva nascosta.

Sicuramente continuerò a seguire questa autrice, ora sono decisamente curiosa del resto della famiglia Walsh!


Nessun commento:

Posta un commento