mercoledì 3 aprile 2019

Le recensioni di Alexa e Stefania: "Ricordati di me" di Karina Halle e Scott MacKenzie


In casa #Lead le recensioni doppie sono richiestissime. Questa volta sono Alexa e Stefania ad aver letto un libro in contemporanea, commentandolo capitolo dopo capitolo. Il romanzo scelto è Ricordati di me di Karina Halle e Scott MacKenzie, edito Newton Compton Editori.


Titolo: Ricordati di me

Autore: Karina Halle & Scott MacKenzie

Editore: Newton Compton Editori

Genere: music romance

Data di pubblicazione: 6 marzo 2019

Prezzo: € 5,99 (ebook) / € 8,41 (copertina flessibile)


Sinossi

Non aver paura di inseguire i tuoi sogni

Mi chiamo Lael Ramsey e credo di essere nei guai. Ho una cotta sin da quando ero una ragazzina. Il fatto che lui neanche mi guardasse non ha mai avuto importanza. Brad Snyder, chitarrista e cantante di una delle band più famose al mondo, era tutta la mia vita. Ho sempre trovato ingiusto che mio padre, il discografico che aveva scoperto il suo talento, avesse un così grande ascendente su di lui... L’opposto di quello che accadeva a me. E così ho cercato la mia opportunità per dimostrare chi fossi. Oggi è il giorno della mia audizione: devono rimpiazzare il bassista della band. Se avrò il lavoro, partirò per il tour e lavorerò accanto a Brad ogni giorno. C’è solo un problema: gli è stato espressamente vietato di avvicinarsi troppo alla figlia del capo. Forse, adesso che si è accorto della mia presenza, questo potrebbe rappresentare un problema…

Se riesci a seguire i tuoi sogni, non c’è niente di cui tu possa aver paura




Recensione

Cari Disastri, eccoci qui a parlarvi di un libro che abbiamo puntato da quando ne annunciarono l’uscita l’anno scorso, per poi posticiparne la pubblicazione ad inizio marzo. Lo attendevamo da oltre un anno e finalmente abbiamo potuto leggerlo. Non riuscendo a decidere chi dovesse leggerlo, ci siamo affidate alla santissima ruota della fortuna che utilizziamo sempre per evitare accoltellamenti tra noi, ed il fato ha decretato vincitrice Stefy che ha poi chiesto ad Alexa di farne una doppia.
Mettetevi comode perchè questo romanzo, che tanto desideravamo, ci ha messo di fronte a tanti nasi storti.

Vi ricordate quando da ragazzine passavate il vostro tempo spulciando i vari Cioè, TopGirl, MTV era il vostro canale preferito e la vostra camera era un museo dedicato ai Backstreet Boys, Blue, Five e tutte le boyband in circolazione in quel periodo?
Ecco, in Ricordati di me, Lael Ramsey è la nostra degna sostituta in tutto e per tutto. Quanti sospiri ha collezionato ascoltando il suo cantante preferito, Brad Snyder, quanti sogni ad occhi aperti ha fatto da quando lo ha ascoltato per la prima volta.
"Voglio ciò che ha Brad. Voglio salire sul palco, suonare uno strumento e sentire la folla in adorazione che urla per me. Voglio il potere che ha Brad di trasportare una persona come me in un altro mondo. Ma soprattutto voglio lui."
Suo padre è il proprietario della casa discografica di Brad, ma lei non è che una fan invisibile per il ventenne rockettaro. Alla prima occasione sviene sopraffatta dall'emozione di trovarsi di fronte all'oggetto dei suoi desideri, ma la prossima volta, quella giusta, sarà quella giusta. Ne è talmente convinta che passerà gli anni successivi a perfezionarsi, a fare mille e una esperienze diverse, in attesa di riavere la sua occasione che finalmente, dopo sette anni, arriverà.

Brad Snyder, il protagonista, chitarrista nonché frontman di una delle band più famose al mondo, gli And Then, dopo sette anni è ancora al vertice del successo. Il suo sogno di fare della musica il suo mestiere di vita è stato realizzato da Ronald Ramsey, un dispotico e cinico uomo d’affari proprietario di una delle più importanti case discografiche in circolazione. Brad non aveva niente prima di conoscere quest’uomo, non ha mai avuto una famiglia vera ed è stata l’entrata nell’orbita della Ramsey Records a cambiare totalmente la sua vita. Ma solo la sua vita, perchè come persona è rimasto umile, gentile e di poche pretese.
Oggi la sua band è stata appena costretta a cacciare il bassista colpevole di aver dato scandalo attuando alla lettera il motto “Sesso, droga e rock &roll” e con un tour già organizzato, il nuovo bassista della band, a sorpresa e senza scelta, è una tostissima Lael Ramsey.
"Sono semplicemente Lael Ramsey. Come bassista non sono nessuno. Ma credo in me stessa. Ed è così che si diventa qualcuno, credendo in ciò che fai."
Cosa succederà a questo punto? Lael riuscirà a farsi notare da Brad? La band comprenderà questo nuovo ingresso? Scopritelo leggendo il romanzo!

Dunque, come premesso, avevamo puntato il libro da quando ne fu annunciata la traduzione. Per Stefania è al secondo romanzo di Karina Halle, mentre Alexa ha adorato l’autrice nella serie “Dream” e non vedeva l’ora di leggere cos’altro la sua penna avesse creato, insieme a un autore d’eccezione poi, suo marito.
Ebbene, dobbiamo ammettere che probabilmente proprio a causa delle aspettative altissime, questo romanzo non ci ha soddisfatte come speravamo.

Abbiamo trovato due protagonisti atipici. Non abbiamo assolutamente preconcetti su come debbano essere caratterialmente gli uomini e le donne ma abbiamo avuto la sensazione in più di un passaggio che qui il POV maschile sia stato particolarmente ammorbidito a scapito di quello femminile.
Brad, infatti, è un ragazzo molto dolce e sensibile ma anche insicuro e ingenuo non avendo avuto una famiglia alle spalle al contrario proprio di Lael, che è una persona decisa, volitiva, a cui non importa delle aspettative di suo padre. La musica è la loro vita e questo li attira l’uno verso l’altra fin da subito. Tuttavia, per gran parte del libro è mancato quel qualcosa che ci ha fatta sognare come invece è capitato in altri libri dello stesso genere. Volevamo un musicista più accattivante, più sfrontato e invece è fin troppo calmo e accomodante.

La pecca principale che si nota è la totale mancanza di chimica tra i due protagonisti (cosa invece in cui questa autrice ha eccelso nella serie “Dream” per esempio). Ci aspettavamo un colpo di fulmine accecante, invece a primo impatto il loro incontro passa quasi inosservato, una pecca imperdonabile per ciò che ci viene detto più avanti e per la confidenza che subito dopo si ritrova. Le interazioni, fisiche e non, tra i due protagonisti in questo caso sono caratterizzate da un palpabile imbarazzo di fondo (tipico di chi ancora non si conosce bene) che non riesce a coinvolgere il lettore.

Elementi invece che si apprezzato moltissimo sono: la poca coesione della band (una caratteristica molto verosimile in quanto non tutte le band diventano una famiglia, al contrario di quanto accaduto in altri libri ambientati nel mondo della musica) e il personaggio di Ronald Ramsey, a nostro parere, decisamente riuscito. Un uomo duro, fuori dalle righe e dispotico che rimane coerente fino alla fine. E' lui il vero protagonista, colui che ha il bastone dalla parte manico per tutta la durata del testo, anche quando non ce lo si aspetta.

Lo stile è molto fluido e preciso ma distaccato proprio nelle scene dove la passione avrebbe dovuto farla da padrona. Alcune di queste scene infatti risultano troppo artefatte e poco coerenti con le caratteristiche dei due personaggi. Si nota una Lael sfrontatissima, senza peli sulla lingua, disinibita, caratteristiche che fino a quel momento non ci si aspettava perchè descritta diversamente.
Un’altra cosa che ci ha positivamente colpite è stata la padronanza dei dettagli tecnici ma purtroppo non è riuscita a compensare le mancanze della parte romance.
Insomma, come avrete capito questa storia non ci ha convinta del tutto soprattutto perché alcune parti le avremmo proprio desiderate diverse. Addirittura interi capitoli cancellati e riscritti se possibile per quanto sono sembrati poco inerenti al testo. Ad un certo punto la situazione sembra scaldarsi, succederà qualcosa che vi farà ben sperare, e invece... tanti clichè e poca inventiva.
Insomma, tirando le somme, di questo romanzo salviamo solo alcune parti. Peccato, le promesse c'erano tutte.



Nessun commento:

Posta un commento