mercoledì 6 marzo 2019

Review party: "Resta" di A.L. Jackson


Buongiorno Disastri! Oggi esce il quinto volume della serie Bleeding Stars di A.L. Jackson, arrivata in Italia grazie alle manine d'oro di Paola Ciccarelli, che ne ha curato la traduzione. Ilenia ci parla della storia di Ash e della dolce Willow.


Titolo: Resta

Serie: Bleeding Stars #5

Autore: A.L. Jackson

Editore: Self publishing

Data di pubblicazione: 6 marzo 2019

Prezzo: ebook 3,99 euro



Sinossi

Sono Ash Evans.
L’anima della festa.
Sexy. Ricco. Carismatico.
Una rockstar tatuata con il mondo ai miei piedi.
Passo da una donna all'altra più velocemente di Casanova.
Ho abbracciato il mio stile di vita e l'ho vissuto al massimo.
Fino al giorno in cui non mi si è ritorto contro.

Willow Langston mi ha trovato quand'ero a terra.
Letteralmente.
A faccia in giù in una pozza del mio stesso sangue.
Le devo la vita e ho tre mesi per ripagare quel debito.
Quello che non avrei mai dovuto fare era toccarla. Baciarla. Portarmela a letto.

L'amore non avrebbe dovuto far parte dell'equazione.
Ho rinunciato a quella fastidiosa complicazione tanto tempo fa, dannazione.
Eppure, ora la voglio più del mio prossimo respiro.
Ma lei non sa quello di cui sono a conoscenza.
Cosa devo fare? Dirle addio per proteggerla? Oppure provare ad affrontare i miei demoni e chiederle di restare?




Recensione

Finalmente Ash Evans! Non vedevo l'ora di leggere la sua storia, così troppo nascosta negli altri volumi... e sono stata accontentata alla grandissima!
Che Ash sia un dongiovanni incallito si sa. Che sia esuberante, pure. Così come che sia un talento puro sul palco... ma Ash è tanto di più, solo che non vuole mostrarlo, neanche a se stesso. Ha deciso di essere la rockstar bella e maledetta, sempre sul filo del rasoio... perché?
«Merda» sibilai, cercando di scuotermi di dosso l’asfissiante terrore dell’incubo. Uno che non facevo da anni, cazzo. Uno che non sarei mai stato in grado di sopportare. Perciò lo ricacciai indietro. Al luogo a cui apparteneva. Dimenticato. Perché alcune realtà non dovrebbero mai esistere.
In pochi sanno cosa lo abbia portato a cambiare modo di vedere le cose, di vivere la propria vita: è qualcosa di oscuro, che continua a tormentarlo... è per quello che ha giurato a se stesso di non far entrare in gioco l'amore. Tutte possono divertirsi con Ash, è pronto a diffondere il verbo...ma guai ad avvicinarsi al cuore. E' proprio per essere sempre alla ricerca di una donna con cui divertirsi che si mette nei guai. Viene brutalmente picchiato, lasciato in un parcheggio in fin di vita finché un angelo dagli occhi color cioccolato non lo salva, chiamando i soccorsi. Quando esce dall'ospedale, la nostra rockstar maledetta ha solo una cosa in mente: sdebitarsi con colei che non lo ha lasciato lì a morire.

Willow è un'anima pura, gentile e genuina. Ha preso più cazzotti che carezze dalla vita. Una a una, tutte le persone che ama se ne vanno, facendole vivere il suo incubo peggiore. Willow ha paura della solitudine, di non avere nessuno da amare e che la ami, che sia disposta a baciare la terra che cammina, che non riesca a respirare lontano da lei. Vuole tutto Willow. Un amore totalizzante, una famiglia, dei figli. Vuole che l'amore sia il filo conduttore della sua esistenza... ma il destino le rema contro.
Ma quando qualcun altro riceveva in dono ciò che tu desideravi di più, faceva sempre e inevitabilmente male.
E' stato doloroso mettermi nei panni di Willow, perché in parte posso capire bene cosa prova, condividiamo le stesse paure e gli stessi sogni... sogni che vediamo vivere dagli altri, mentre noi dobbiamo raccogliere i cocci della speranza infranta. Ma Willow ha una specie di mantra, qualcosa che la rappresenta e che vuol far capire ad Ash.
Una cosa che non dovresti mai fare è confondere spezzato con debole.
Oh, Willow è a pezzi, ma non conosce debolezza. Lei lotta con le unghie e con i denti per ottenere la propria felicità, nonostante stia remando controcorrente. Ed è questa sua forza, questa sua tenacia, che disorienta il nostro Ash. Più cerca di tenerla lontana e più sente di dover far un passo verso di lei. Più nasconde il suo passato, i suoi segreti, i suoi dolori, e più Willow sembra leggergli dentro. Come se fosse stata fatta apposta per lui. Ma non basta una chimica pazzesca per stare insieme, per guarire le ferite. Sembrano essere l'uno la cura per l'altra, ma se fossero anche il fiammifero che appicca l'incendio che distrugge tutto? Vincerà il cuore di Willow o la freddezza di Ash? o magari saranno proprio gli altri a vincere, lasciando i nostri ragazzi ancora più a pezzi?
Le afferrai il polso e premetti la parte interna contro il mio naso. «Mi stai uccidendo, dolcezza.» «E tu mi stai salvando.»
Ecco. Vita o morte. Niente di più basilare. Niente di più profondo e doloroso. Perché senza una non ci sarebbe l'altra... ed è qualcosa con cui scendere a patti. Bene e male spesso si intrecciano, creano un groviglio che non si riesce più a districare... e ciò che ci fa bene è anche la cosa che ci uccide.
In questa storia, saremo al fianco dei due ragazzi, soppeseremo bene e male, valuteremo rischi e conseguenze... prenderemo decisioni insensate o non riusciremo a capire perché hanno intrapreso proprio quella strada, ma saremo con loro.
A.L. Jackson è un fenomeno a creare questo legame tra personaggi e lettore, un legame che colpisce quest'ultimo fin nel profondo dell'anima. Le sue storie non sono banali, non sono leggere e adatte a un simpatico pomeriggio estivo. No, miei cari Disastri. Con la Jackson dovete sporcarvi le mani, scendere negli inferi, nei posti più oscuri e dolorosi dell'anima. Soffrire, per capire quanto sia bello amare. Perdere, per capire quanto poco mancava alla vittoria. Ma è un viaggio da fare, perché la ricompensa finale merita la pena!

«L’amore non è mai chiaro e semplice. È complicato. Disorientante. Certe volte è brutto e altre volte è la cosa più bella che esista.»
«E per quanto male possa fare, non potrà mai cambiare il fatto che sia reale. Che valga la pena lottare per esso. E ricorda, il vero amore tornerà sempre da te.»
Insomma... Come si può non amare questa donna? Vestite i panni di Ash e di Willow, entrate in questa storia sublime, scritta in modo pulito e fresco, ma profondo, accattivante e coinvolgente. Siate impavidi, proprio come Willow. E, appena tornerà la primavera, cercate nei giardini un soffione. Chiudete gli occhi ed esprimete un desiderio. Abbiate il coraggio di inseguire i vostri sogni. A.L. Jackson ci mostra divinamente come fare! un grazie di cuore a Paola Ciccarelli, per averci dato la possibilità di leggere questa storia. Senza di te non avremmo mai conosciuto i Sunder! Senza di te non avrei mai letto un'altra storia indimenticabile!



Nessun commento:

Posta un commento