lunedì 25 marzo 2019

Le recensioni di Yaya: "Il mio lieto fine sei tu" di Manuela Ricci


Buon pomeriggio, Disastri! Chiudiamo la giornata con una recensione della nostra Yaya; dopo aver letto i volumi precedenti, ora ci parla dell'ultimo capitolo della The Bruins Serie, pubblicato a fine febbraio.


Titolo: Il Mio Lieto Fine Sei Tu

Autore: Manuela Ricci

Serie: The Bruins Series Vol. 6

Edizione: self publishing

Prezzo: € 0.99

Genere: sport romance, young adult

Data di pubblicazione: 23/02/2019



Sinossi 

Punta d’attacco degli Jets di New York, Scottie Murphy inizia a smarrire la bussola quando nella sua vita compare lei, Mercedes Allen, una delle migliori amiche di sua sorella Carrie. All’insaputa dei loro amici si ritrovano a condividere lo stesso appartamento. Le loro vite si sfiorano in quelle pareti dove inizia a scorrere forte un desiderio quasi letale. I loro sguardi sono capaci di spogliare entrambi dai propri demoni, ed è quando fra i due esplode la passione che tutto li travolge nel peggiore dei modi. Una notte che non sarebbe mai dovuta esistere apre le porte ad una serie di eventi che li spingerà oltre i propri limiti. Mercedes ha già un cuore spezzato che porta il nome di Blaze Diaz, l’unico ragazzo che abbia mai amato veramente, ma anche Scottie ha avuto una persona importante nella sua vita, Tiana James, l’attuale ragazza di Blaze. Il destino non avrebbe potuto mescolare peggio le loro carte. E se quella fiamma dell’amore non si fosse mai spenta? E se uno di loro fosse disposto a fare un passo indietro per riprendersi ciò che è stato perso nel passato cosa accadrebbe?

…ma se ritrovarsi significasse distruggersi?

Non avrei voluto annegare nel tuo sguardo con la consapevolezza che mi avresti strappato via tutto. Che ogni frammento di un noi che non è mai esistito mi avrebbe divorato l’anima e sai, quel vuoto, quel eco della tua voce continua a tormentarmi ogni istante, scandito solo dal casino tremendo che solo noi sapevamo fare. E ti penso anche ora mentre c’è solo un cielo nero a coprire la mia testa e loro tornano, i demoni che ho mostrato solo a te sono qui e forse questa volta mi lascio travolgere e cadere sarà più facile di doversi rialzare.




Recensione

Parto dalla fine... Ho amato Scottie e Mercedes, due ragazzi distrutti dall'amore, che si sentono persi senza vedere via d’uscita. Per quanto mi riguarda, amo questa serie ed ogni personaggio ha un qualcosa di speciale, rendendo impossibile non affezionarsi a loro.

Scottie è il classico “stronzo”, quel personaggio che non vorresti mai trovarti davanti, che prenderesti a calci nel didietro perché pensa di essere migliore di tutti, ma come ho sempre detto, dietro le maschere, da duri da strafottenti, si nascondo sempre cuori che hanno sofferto, che hanno perso.
Durante il corso del libro conoscerete un personaggio che si rivela man mano, che pian piano riesce ad entrare nel vostro cuore... conoscerete i suoi sogni, le sue paure, le sue sfide, conoscerete il suo passato, il tunnel nel quale è caduto, quando ha visto i suoi sogni andare in frantumi.
«anche noi siamo fatti della stessa materia di cui sono fatti i sogni e sai perché? Perché se vogliamo possiamo essere tutto o niente…tutto ciò che vogliamo, niente che non ci appartenga.»
Mercedes è una ragazza dolcissima, con una difficile situazione familiare di cui si è dovuta fare carico nonostante la sua giovanissima età; soffrirete con lei, ma apprezzerete anche la sua tenacia, la sua voglia di riuscire e di realizzare i suoi sogni, nonostante il dolore, le difficoltà che ha dovuto affrontare.
Mercedes e Scottie nel corso del libro saranno l’uno il punto di riferimento dell’altro, impareranno a fidarsi, ad amarsi e ad esserci in ogni circostanza.

L’unica critica che mi sento di fare sta nel fatto che questo libro rispetto agli altri è molto breve e sbrigativo.. avrei preferito che la trama fosse un po’ più intrecciata come gli altri e che gli eventi si svolgessero in modo meno frettoloso. È come se la loro storia non si stata sviluppata del tutto, manca il pathos che caratterizza gli altri. Succede tutto troppo in fretta ed è come se mancassero dei pezzi, avrei voluto scoprire e conoscere meglio il passato di entrambi i protagonisti, inoltre ho trovato molti errori ma ciò non toglie che è un libro bellissimo e che consiglio. Buona lettura Disastri.



Nessun commento:

Posta un commento