venerdì 22 marzo 2019

Le recensioni di Viola: "Una famiglia colpevole" di Barbara Taylor Sissel


Torna Viola questa settimana con un Thriller targato Newton Compton Editori. Ci parla di Una famiglia colpevole di Barbara Taylor Sissel.

Titolo: Una famiglia colpevole

Autore: Barbara Taylor Sissel

Edizione: Newton Compton Editore

Genere: thriller

Data di uscita: 21 febbraio 2019

Prezzo: € 1,99



Sinossi

È il peggior incubo di ogni genitore. Una telefonata nel cuore della notte sveglia Sandy: suo figlio Jordan è stato coinvolto in un incidente stradale. La sua auto si è schiantata contro un albero in una strada di campagna. A bordo c’erano anche un’amica e il cugino di Jordan, Travis. Adesso tutti e tre lottano tra la vita e la morte. L’intera famiglia è messa a dura prova. Jenna, la madre di Travis, accusa Jordan – e sua madre Sandy – di aver provocato l’incidente. Mentre i ragazzi sono ancora incoscienti in ospedale, la tensione tra i loro genitori esplode. Antichi rancori e risentimenti, messi a tacere per lunghi anni, tornano a bruciare, alimentando i pettegolezzi in tutta la città. Poco alla volta, intanto, i dettagli dell’incidente cominciano a emergere… Per affrontare il dolore e la verità, è necessario che la famiglia rimanga unita. Ma è possibile dimenticare il passato?




Recensione

Succede in un attimo ciò che non succede in cent'anni.. E’ questo che ci si trova a pensare leggendo "Una famiglia colpevole" che basta un secondo, una telefonata in piena notte, a cambiare le sorti di una famiglia intera. 
Un incidente in cui i due cugini Jordan e Travis rimangono coinvolti insieme ad un'amica portano le rispettive famiglie a trovarsi ad avere in comune il dolore e la paura di perdere uno dei propri cari per colpa della guida in stato d'ebbrezza di uno dei due ragazzi. La corsa in ospedale, l’attesa di sapere se il proprio figlio se la caverà che dura giorni e la rabbia porterà a litigi e a rivelazioni inaspettate che potrebbero stravolgere  gli equilibri di tutti. 

Non ritengo dover scendere nei particolari della trama dato che potrei ricadere nello spoiler e da amante dei thriller sono consapevole che è meglio stare zitti se si sa come finisce il libro piuttosto che cadere in fallo e rivelare troppo. In questo libro ci sono tanti personaggi, chi più chi meno importante, e vi troverete anche a pensare: ma questo cosa ci sta a fare qui? Bene se entrate nella mia ottica,finirete col pensare che  se l’autrice si sofferma su qualcuno un motivo c’è. 

La signora Sissel semina indizi e vi porta a far congetture, qualcosa ve lo lascia capire per poi finire a stupirvi con colpi di scena che sicuramente non ci si aspetta, con quel dettaglio che ti mette la giusta ansia e che non sai da che parte girarti per capire chi o cosa. Sembro contraddittoria ma è così, ti da un indizio e poi ti sorprende con una cosa che non avresti mai ipotizzato. 
La narrazione è fluida e scorrevole, i personaggi con i loro stati d’umore e i sentimenti che l’autrice riesce a far trasmettere loro sono reali, chi è stato svegliato in piena notte, chi ha ricevuto quella telefonata che ti ha stravolto la vita lo capirà appieno. 
Questo libro potrebbe benissimo essere una scena di vita reale, e come nella realtà solo il tempo potrà dare le risposte che servono a provare ad aggiustare ciò che si è incrinato e le persone non potranno far altro che seguire il proprio cuore quando tutto verrà chiarito perché prima dovranno affrontare un viaggio interiore tra sentimenti del tutto in contrasto tra loro. 



Nessun commento:

Posta un commento