giovedì 7 marzo 2019

Le recensioni di Faith: "Note di cuore" di Maria Dotto


Faith ci parla della sua ultima lettura, Note di cuore di Maria Dotto, romanzo edito Un cuore per capello.

Titolo: Note di cuore

Autore: Maria Dotto

Editore: Un cuore per capello

Data di pubblicazione: 14 gennaio 2019
  

Sinossi



È l’estate del 2007 e per Alessia e Gianluca è arrivato il momento di salutarsi. Le vacanze sono finite e i due bambini devono ritornare alle loro vite di sempre: lui alla sua Milano e Alessia nel suo piccolo paesino siciliano. Entrambi, però, ignorano che quella è l’ultima estate trascorsa insieme.
Dieci anni dopo, Alessia gestisce il negozio di candele profumate “Amore di Candela” e conduce una vita semplice, anche se ostacolata dall’insuccesso del suo negozio. Ormai le candele profumate e l’aromaterapia sono ovunque e hanno perso la loro attrattiva. Le tasse sono molte e “Amore di Candela” rischia di chiudere.
L’unica speranza è il Festival Canoro, la cui vincita comporterebbe la risoluzione di tutti i debiti.
Gianluca è un laureando in medicina e tirocinante in pediatria. Costretto dalla madre e per “fuggire” da alcuni problemi familiari, Gianluca ritorna a Santo Stefano di Camastra dopo dieci anni.
L’incontro con Alessia è inevitabile, i due si ritroveranno ad affrontare non solo l’enorme distacco, ma anche qualcosa di più. Forse l’affetto che li lega non è più semplice amicizia. 
Tra passeggiate a cavallo, balli principeschi e giochi campestri, Gianluca e Alessia scopriranno che, a volte, volersi bene non basta.
Parallelamente alla loro storia, si “svolge” quella di Leonida e Marco, due innamorati stefanesi di un’altra epoca. Alessia e Gianluca ne seguiranno non solo le tracce, ma scopriranno di essere molto vicini ai due. 
Come possono una candela e un ciondolo decidere a chi appartenere di nuovo? È proprio grazie a Marco e a Leonida che i nostri giovani protagonisti, riusciranno a farcela e a non arrendersi.
Perché, in fondo, la vita è piena di sorprese.




Recensione

Care Disasters, in quante di voi credono nel destino? Pensate sia possibile che due amanti che hanno vissuto la loro storia d’amore in un tempo passato possano, grazie al potere delle loro parole da loro tramandate in lettere segrete accuratamente nascoste in posti improbabili, gettare così  le basi e scandire i tempi di una storia nuova, ma che ha sempre come fulcro il vero amore?
Se siete irrimediabilmente romantiche, questo è il libro che fa per voi.

Alessia è una giovane donna caparbia e determinata. Da anni ormai ha preso in gestione il negozietto di famiglia “Aroma di candele”. Purtroppo però le candele artigianali e l’aromaterapia con gli anni hanno perso attrattiva, e Alessia si vede costretta a lottare quotidianamente per non dovere chiudere la sua attività a causa dei numerosi debiti.
È proprio in questo momento particolarmente sconfortante della sua vita che la campanella del negozio suona annunciando l’ingresso di quello che lei spera sia un cliente. Ad entrare nel suo negozio chiedendo un’indicazione però non è un turista passeggero ma Gianluca, quello che è stato il suo migliore amico d’infanzia.
Gianluca è uno studente dell’ultimo anno di medicina, da un po’ sente il bisogno di prendersi una pausa da Milano, il suo lavoro procede a gonfie vele, non vede l’ora di cominciare la specializzazione in Pediatria, a casa però la situazione è critica. Il futuro patrigno di Gianluca, sta rendendogli la vita un inferno, così, per capire come può risolvere i suoi problemi, decide di tornare nella sua amata Sicilia, una terra che in passato è stata capace di  regalargli momenti speciali.
Gialuca e Alessia non si vedono da più di dieci anni, bastano però solo poche battute perché tra i due s’instauri il medesimo rapporto di confidenza.
Adesso però il loro rapporto sembra prendere una piaga totalmente diversa, tanto che la loro amicizia comincia ad assumere delle note romantiche.
Parallelamente alla storia che si sviluppa tra Alessia e Gianluca, verranno narrati i momenti salienti di una storia d’amore passata, quella tra Leonida e Marco, due amanti che nel piccolo paesino siciliano sono quasi una leggenda  tramandata da tempo, ma di cui nessuno aveva mai potuto sapere molto, prima che Gianluca al suo ritorno in paese trovasse le lettere dei due.
Curiose di sapere cosa ci sia scritto in quelle lettere?

Ammetto di non essere riuscita ad apprezzare completamente questo romanzo.
La storia non è riuscita a conquistarmi del tutto. L’ho trovata troppo romanzata e sdolcinata per quelli che sono i miei gusti personali, e proprio a causa di questa stucchevolezza mi sono concentrata su dettagli che forse non avrei notato se fossi stata più coinvolta nella lettura. Per esempio, com’è possibile che il protagonista che frequenta la facoltà di Medicina e Chirurgia affermi di essere stato fino alla fine incerto sul tipo di specializzazione  da intraprendere e mettere sullo stesso piatto della bilancia Veterinaria e Pediatria?? Sono due facoltà diverse e non due specializzazioni di Medicina!
Posso e devo però dire che Maria Dotto scrive molto bene, una scrittura un pelino acerba, ma molto fluida e attraente, al punto tale da farmi proseguire nella lettura del libro mio malgrado con  piacere, pur non avendo apprezzato moltissimo la storia.
Questo è un libro che consiglio ai disastri romantici e che amano le storie d’amore che sembrano quasi una favola, se invece siete un pelino più ciniche e amate le storie d’amore più passionali come me, passate pure oltre, ma tenete d’occhio quest’autrice perché ho la sensazione che sentiremo ancora parlare di lei.
Buona lettura.



Nessun commento:

Posta un commento