venerdì 8 marzo 2019

La Gilda delle Blogger: Book tag "7 Peccati Capitali"


Come sapete, il nostro blog fa parte de "La Gilda delle Blogger": quando si ha la stessa passione, ci si diverte a organizzare eventi librosi....Dopo tanti Blog Tour e Review Party, la Gilda ha preso in prestito da ignoti (ehi, se hai avuto tu l'idea palesati!!) l'idea di questo Book Tag dedicato ai 7 peccati capitali. Lo so, vi chiederete cosa diavolo sia un Book Tag: vi svelo un segreto, me l'hanno dovuto spiegare almeno cinque volte prima di riuscire a capire! ma è facilissimo alla fine: avete presente le famose catene social? io taggo te che devi taggare una persona che a sua volta ne tagga un'altra? Perfetto! Siamo state taggate da Chiara e dal suo Libri & Segreti... ora tocca a noi rispondere a queste sette domande! Noi tagghiamo Tania e il suo Books to Read.



A questa domanda risponde Maria Rosa.
Purtroppo non ho libri costosi, ma di preziosi sì! Ho una versione del libro "Cuore" e l'abbecedario di mio nonno... Mio padre è mancato a 93 anni, quindi potete immaginare quanti anni abbiano quei libri e quanto siano preziosi per via degli appunti scritto a lato!


A questa domanda risponde Alexa.
Mm questa è difficile... ma confesso di avere una relazione di molto amore e poco odio con Samantha Towle. Eh già. Adoro la sua scrittura e le sue storie ma le sue protagoniste femminili non sempre mi fanno impazzire. esempio più celebre di un personaggio femminile della Towle che non mi è piaciuto molto (anche se c'è n'è un altro più recente che la segue a ruota) è Tru Bennett della Storm Series. Ho amato Jake, Tom, Lyla e gli altri personaggi ma lei non molto perché, soprattutto nel primo libro, non riuscivo a capirla. Devo ammettere che nel secondo libro migliora decisamente come personaggio ma nonostante questo non mi ha fatta impazzire.


A questa domanda risponde Stefania.
A dir la verità ci sono tantissimi libri che leggo e rileggo con piacere.
Se devo per forza limitarmi ad un titolo non ho dubbi in merito. Il romanzo che ho divorato e tutt'ora divoro senza mai stancarmi, senza saltare qualche pagina, e con il piacere della prima lettura è Il lago dei desideri di Susan Elizabeth Phillips. Di recente grazie ad una persona sono riuscita anche ad avere il cartaceo che tanto desideravo e la mia follia si è moltiplicata.


A questa domanda risponde Vanessa.
Più che per pigrizia ho evitato di leggere dei libri per principio. Trilogie o serie che per un elemento per me fondamentale, mi hanno fatto mettere una X sopra..


A questa domanda risponde Viola.
E niente.. di tutti i vizi capitali che potevano calzarmi a pennello mi è capitato quello che meno mi rappresenta.. È andata così.. Quindi eccomi a parlarvi del libro che più menziono per sembrare intellettuale (ribadisco il sembrare, perché son tutto tranne che intellettuale).
Il Dizionario è il libro che immancabilmente menziono o sfoglio, perché i miei poveri occhi spesso e volentieri si soffermano su cose da "allora potevo scriverlo anche io un libro, nonostante in italiano fossi sempre insufficiente"... già perché non so scrivere, ma leggere sì. Leggo molto, autori self, autori seguiti da case editrici piccole o grosse, autori stranieri che grazie al cielo arrivano in Italia ma che per colpa di una traduzione errata finiscono per deludere le aspettative del lettore. Quindi quando non sapete cosa leggere, avete giusto quei due minuti di tempo libero ma non sufficienti per leggere almeno un capitolo.. scegliete il dizionario. Una parola nuova e usata nella maniera corretta renderebbe il mondo letterario libero dai refusi.


A questa domanda risponde Yaya.
Allora parlo per i personaggi maschili... adoro gli uomini autoritari ma dai modi gentili: quei personaggi che sono in grado di darti stabilità, amore, e che ti offrirebbero la luna se solo potessero... quando ti mettono al di sopra di tutto senza per questo cercare di cambiarti, quando ti dimostrano di essere importante..Beh, mi sciolgo! Mi piacciono gli uomini che sono sexy e che, pur sapendo di esserlo, non fanno gli sbruffoni, quelli dal cuore enorme e che donano solo a poche persone, perché credo che il cuore sia solo di una persona. Altro attributo che trovo interessante e che mi attrae sono le dita delle mani tatuate: non lo so perché ma sono entrata in fissa con questa caratteristica!


A questa domanda risponde Ilenia.
Ho due giorni per rispondere a questa domanda, vero? Okay, faccio la seria... ho una wishlist pubblica su amazon, dove inserisco i cartacei che vorrei in libreria... se devo fare tre titoli, direi:

  1. "Il pedone" di Skye Warren, targato Triskell Edizioni
  2. "Non lasciarmi mai andare" di Kate Regnery, targato Quixote Edizioni
  3. "Pain" di Ashley Jade, targato Hope Edizioni
Amici e parenti, io vi ho avvisato....




Spero vi sia piaciuto il primo Book Tag a cui abbiamo partecipato! 
Anche perchè presto ce ne saranno altri! Stay tuned Disasters!


Nessun commento:

Posta un commento