giovedì 28 febbraio 2019

Tu scegli? Io scelgo!: Tue Player di Vi Keeland


Tu leggi? Io scelgo!
Il nostro blog chiude il mese di febbraio con The Player di Vi Keeland, edito Sperling & Kupfer. La scelta è stata fatta spulciando il blog La biblioteca del libraio (qui la loro recensione al romanzo), quindi pronte a scoprire cosa ne pensano le disaster? Seguiteci!

Titolo: The Player

Autore: Vi Keeland

Editore: Sperling & Kupfer

Data di pubblicazione: 12 giugno 2018

Prezzo: 6.99 € ebook


Sinossi

La prima volta che Delilah incontra il famoso quarterback Brody Easton è in uno spogliatoio maschile, al termine di una partita. È la sua prima intervista come commentatrice sportiva. Un incarico importante e conteso, per il quale sono stati presi in considerazione molti altri giornalisti uomini , ma sui quali Delilah ha avuto la meglio, dopo molta gavetta e molti sacrifici. Figlia di un famoso giocatore di football, Delilah è praticamente cresciuta in questo mondo, una mosca bianca in un universo di testosterone, sa come muoversi e non è facile metterla in un angolo. Eppure, quando Brody Easton già alla prima domanda decide di mettersi a nudo, letteralmente, lasciando cadere l'asciugamano che lo copre, lei non sa proprio che fare. A metterla in difficoltà non è tanto la statuaria bellezza, quanto l'atteggiamento provocatorio e la sfacciataggine dell'atleta che, fin da subito, inizia infatti a flirtare con lei. Ma Delilah non esce con i giocatori. O meglio, non esce con quel tipo di giocatore: di bell'aspetto, forte, arrogante, che vive di vittorie e conquiste, dentro e fuori dal campo. E Brody Easton in questo è un vero giocatore.

Recensione

Prendete una giovane giornalista determinata, alla prima intervista negli spogliatoi, con un obiettivo preciso in mente e nessuna voglia di mollare la spugna... figurarsi farsi mettere i piedi in testa da uno sbruffone. Prendete un quarterback bello, bravo e sfrontato, con un piccolo problema con gli asciugamani e uno ancora più grande con le giornaliste sportive donne all'interno degli spogliatoi. Metteteli uno di fronte all'altra: lei con il microfono in mano, unica donna in uno spogliatoio dove anche un armadietto è imbottito di testosterone; lui coperto solo da un misero asciugamano, deciso a fare lo sbruffone e a metterla in difficoltà. Il loro incontro è degno di un Oscar!

"«Congratulazioni per la vittoria di oggi, Brody. Come va il ginocchio dopo il rientro?» Sollevai il microfono, sapendo che Nick stava riprendendo a distanza ravvicinata. «Be’…» Con nonchalance, diede uno strattone all’angolo dell’asciugamano attorno alla vita, il quale cadde a terra. «Alla grande. Va alla grande. E tu? È la tua prima volta negli spogliatoi, vero? Ti piace quello che hai visto finora?» Curvò le labbra in quello che era a tutti gli effetti un sorriso malizioso.
Prima che riuscissi a trattenermi, gli occhi mi caddero sulla sua metà inferiore nuda. Merda. Penzolava al vento. Mi feci distrarre totalmente da quanto in basso penzolasse quell’affare. Subway. Il soprannome era più che azzeccato. Probabilmente passò un minuto intero prima che rispondessi alla sua domanda. Un intero minuto di riprese a vuoto. Grandioso. «Sì. Ehm…lo spogliatoio è…ehm…carino.» Feci la figura della svampita. In onda. Lo stupido continuò a intervistarmi. «È grosso come te lo aspettavi?» «Ehm…molto più grande di quanto immaginassi.»"

Insomma.. Delilah si scontra con Brody, ed è solo l'inizio!

Non vi racconterò altro di questo libro perché potrei tradirmi e cadere in piccoli spoiler involontari. Questo romance narra una storia di verità nascoste, di prime impressioni sbagliate. Abbiamo due personaggi che non mostrano realmente se stessi, ma fanno vedere solo quello che gli altri vogliono. È più comodo dare agli altri solo lo show, nascondere la loro vera essenza. E quindi si scopre un Brody diverso e più profondo, una Delilah che soffre ancora per una perdita importante.
Saranno accomunati dalla passione per uno sport coinvolgente, ma anche i bagagli del passato li avvicina. E se questo non fosse sufficiente a tenerli vicini?

"Negli ultimi sette anni, avevo cercato la pace. Avevo pensato che la pace fosse un posto dove non c’erano conflitti né paura. Dove non c’erano alti e bassi e dove la felicità si trovava nella calma del centro. Ma, in quel momento, capii finalmente che la pace non consisteva nell’evitare le cose. Consisteva nella scelta di vivere la vita circondati dal caos e, nel mezzo di tutto quanto, avere la calma dentro il cuore."

Un romance frizzante, delicato ma piccante, ironico ma profondo. Due protagonisti veri, che ci prendono per mano e ci accompagnano in una storia non solo d'amore. Se amate gli sport romance, se amate i pov alternati, se amate gli amici stravaganti ma unici al mondo... cosa aspettate? The Player è il libro che fa per voi!





15 commenti:

  1. a me questo era piaciuto un sacco!

    RispondiElimina
  2. Sono contenta che vi sia piaciuto!!!

    RispondiElimina
  3. Sembra una lettura leggera, me lo segno ;)

    RispondiElimina
  4. Anche a me è piaciuto molto questo libro e non vedo l' ora di leggere altri libri di questa scrittrice!

    RispondiElimina
  5. Ah, altro libro da mettere in lista.
    Il mio bilancio mensile ne risentirà, ma pazienza! ;)

    RispondiElimina
  6. Io passo, non è il mio genere.

    RispondiElimina
  7. Questo l'ho letto: molto carino!

    RispondiElimina
  8. Interessante!
    Altro libro da aggiungere alla mia (interminabile) wishlist :D

    RispondiElimina
  9. Questo romanzo si trova nella mia libreria da tantissimo tempo e molte amiche me ne hanno parlato bene. La tua recensione è una nuova conferma. Devo assolutamente recuperarlo!

    RispondiElimina
  10. Purtroppo passo anche io, ho già letto troppi romance per quest'anno! ahahahahah :)

    RispondiElimina
  11. Ne ho sentito parlare bene ma personalmente non l'ho mai letto

    RispondiElimina
  12. Non m'incuriosisce molto, ma sono contenta che ti sia piaciuto!

    RispondiElimina