mercoledì 6 febbraio 2019

Review Party: "Una pesca miracolosa" di Kate Canterbary


Ilenia ci parla del primo romanzo MM della Hope Edizioni, in uscita domani 7 febbraio, Una pesca miracolosa di Kate Canterbary.


Titolo: Una pesca miracolosa

Serie: Talbott’s Cove serie #1

Autore: Kate Canterbary

Genere: Romance MM

Data di pubblicazione: 7 febbraio 2019


Sinossi

“Concediti una vacanza”, mi avevano detto. “Allontanati dalla Silicon Valley, assetata di potere e che ti pugnala alle spalle. Ricarica le batterie. Rilassati e, poi, torna più forte di prima”.
Invece, mi sono perso in mare e mi sono innamorato di un pescatore di aragoste asociale.

C’è soltanto un piccolo problema: Owen Bartlett non sa chi sono davvero.
~~

Non mi piacciono le persone.
Evito le conversazioni, cerco di non socializzare e caccio i miei partner dal letto prima che sorga il sole. Niente legami, niente promesse, niente problemi.
Almeno fino a quando la barca di Cole McClish non va alla deriva a Talbott’s Cove e io infrango tutte le mie regole per quel sexy marinaio.

Non conosco la storia di Cole né da che cosa stia fuggendo, ma una cosa è certa: non gli permetterò di fuggire da me.




Recensione

Ultimamente sto facendo una scorpacciata di Romance MM, quindi non potevo farmi scappare questa nuova uscita. Beh, porca miseria, meno male che non l'ho fatto!!! I protagonisti sono due ragazzi agli antipodi: Cole, il giovane genio dei computer nonché l'amministratore delegato della compagnia che praticamente ha creato internet, e Owen, il pescatore di aragoste, un solitario anti tecnologia per eccellenza.

Owen tira fuori dai guai Cole quando, lasciato in panne dalla sua amata tecnologia, rischia di andare alla deriva, rovinando quanto di bello c'è sotto la superficie marina. Mentre Cole vaneggia di pirati, Owen fa l'uomo pratico, quello abituato a stare solo, a stare in acqua, ad aiutare gli altri... anche se deve salvare un bocconcino veramente succulento.
Cole ha bisogno di un porto sicuro, la sua vita privata non è da definire tale: per un super miliardario come lui, un pezzo veramente grosso della Silicon Valley, non esiste niente di privato, vede la sua vita sui giornali, sui blog. Non può permettersi un colpo di testa, un'uscita tranquilla. Eppure, quando incontra Owen, riesce a sentirsi normale, una persona come tante. Ritorna a respirare.

Quello che non si aspetta Owen è di salvare quello che diventerà il suo coinquilino per l'estate! un coinquilino e un aiutante al lavoro, un mozzo a cui insegnare tutto, che cade un acqua almeno una volta al giorno e che gli accende i sensi come mai nessun altro. Owen ha la sua routine, le sue abitudini forgiate negli anni e non vuole cambiare. Non è abituato a dividere la casa, ad avere qualcuno intorno che non sta mai zitto, che vuole fare domande anche sul fatto di fare domande. Eppure è ammaliato da Cole. Sono due uomini testardi e riservati. Sbavano l'uno sull'altro ma non fanno trasparire la loro sessualità. Ma dopo un episodio notturno, ad alto tasso erotico, tutto è destinato a cambiare.
«Non mi interessano le donne, Bartlett». Sbattei le palpebre, impietrito quando ripeté le mie stesse parole. Ogni conversazione, ogni ricordo di lui che si toglieva la T-shirt sulla barca, ogni gemito che aveva emesso la notte precedente riempì la mia testa, e mi resi conto che quel ragazzo non sapeva proprio come rendermi la vita facile. Era un mix di segreti, misteri e di un susseguirsi di casini. Da solo, stava rovinando la mia esistenza calma e confortevole con le sue domande e la confusione e gli addominali osceni, e questo prima di sapere che c’era una possibilità. Prima di quella conversazione, lui era una condizione a breve termine. Una cotta destinata a finire con la stessa velocità con cui era iniziata. Tuttavia, adesso –adesso che mi aveva rivolto quel sorriso e mi aveva accarezzato la mano e svelato una delle sue verità –era un’afflizione. «Owen, di’qualcosa,» disse Cole, con lo stesso tono colmo di panico che avevo sentito la notte prima. Il suo sguardo si spostò sul tavolo e allontanò la mano dalla mia. «Perché non lo hai detto prima?». Cole si passò una mano sulla mascella. «Non trovavo mai il momento giusto,» disse, senza guardarmi negli occhi. «Ma ti ho voluto dal momento in cui mi hai portato a casa come un cane randagio».
Ma che succede se Cole non fosse stato onesto con Owen? se avesse taciuto la verità, gli avesse nascosto quello che effettivamente è? Owen può lasciarsi andare nonostante le bugie? E se non bastasse un cuore che batte furiosamente nel petto?
Sono tante domande, che trovano risposta solo nelle pagine di questo romanzo... cosa aspettate? correte a leggere!

Mentre cerco disperatamente il cartaceo da tenere in libreria, cercherò di parlarvi di quello che ho provato durante la lettura. Siamo abituati a leggere storie dove non esiste un freno, dove esiste solo la quinta marcia inserita. Tornare a leggere una storia lenta, ma non noiosa, è stato meraviglioso. Due uomini, due anime diverse ma che trovano un'affinità, creano un legame. Due uomini pieni di difetti e contraddizioni tra loro, ma che riescono a essere perfetti insieme. E' un romanzo dove è bello leggere questa dolce scoperta tra loro, lasciando i bollenti spiriti lontani dal rapporto. Una conoscenza fatta di gesti e parole, di silenzi che avvolgono le anime e li avvicinano molto più di mille parole. Il sesso arriva dopo, ben dopo la metà del libro. Si dice che l'attesa aumenta il piacere... beh, loro confermano la regola, ma quando entrano insieme in quel letto, lo fanno avendo già un legame. Okay, sono due testoni, pensano di uscirne illesi... ma ehi, mica solo noi donne ci facciamo idee sbagliate?! La parità dei sessi vale anche in questo caso!

Un romanzo delicato ma senza esclusione di colpi, che tocca vari argomenti e smuove parecchie emozioni. Un romanzo ben scritto, equilibrato, che cattura il lettore fino all'ultima parola. Kate Canterbary ha creato due personaggi forti e unici, ben amalgamati tra loro e li ha fatti entrare direttamente nei nostri cuori.
Un applauso alla Casa Editrice che porta in Italia un libro meraviglioso e che lo fa nel migliore dei modi: copertina accattivante e un testo pulito, senza il minimo errore. Non è una cosa così scontata al giorno d'oggi. Quindi mi sento di applaudire il loro lavoro... se poi dovessero portare in Italia anche la storia di Annette e Jackson, farei partire la Standing ovation!!






















Nessun commento:

Posta un commento