giovedì 14 febbraio 2019

Review Party: "Respect" di Jay Crownover


Buongiorno e Buon San Valentino! Nel giorno per eccellenza dedicato all'amore, la Newton Compton Editori ci fa un regalo meraviglioso: esce proprio oggi il nuovo libro di Jay Crownover, "Respect", che chiude la Breaking Point Series. Indovinate chi ce ne parla? E chi altri se non Ilenia?!


Titolo: Respect

Autore: Jay Crownover

Serie: Breaking Point Series #3

Editore: Newton Compton Editori

Prezzo: € 5.99

Genere: New Adult

Data di uscita: 14 febbraio 2019



Sinossi

C’era una volta la bellissima principessa Karsen. La sua, però, non è una favola come le altre. Karsen viveva in un regno di malvagità e corruzione, ma al riparo dagli orrori del mondo. Ignara della sofferenza, la principessa era innamorata della città che bruciava intorno a lei, ne amava gli angoli oscuri, le ombre spaventose. Fu così che consegnò il suo cuore nelle mani di un uomo pericoloso e violento, sorda ai suoi avvertimenti: lui diceva di non meritarla, ma lei non voleva credergli. Nonostante la sua indole brutale, quando erano insieme lui si dimostrava attento e premuroso. Karsen doveva sapere che l’oscurità avrebbe inghiottito la città e l’uomo che amava, ma il dolore per il suo tradimento fu tale che si trovò costretta a fuggire, con il cuore spezzato. Gettò via la corona sperando di riuscire a dimenticare e lasciarsi tutto alle spalle. Ma nel regno oscuro di questa favola, la famiglia è tutto. E Karsen non ha altra scelta se non tornare indietro. Ora, però, non è più un’ingenua principessa…




Recensione

Parto dalla fine... ma tanto fine! Nelle note finali dell'autrice, Jay Crownover ammette di non aver previsto la storia di Karsen e Booker quando li ha inseriti nella Welcome Serie: se lo avesse fatto, avrebbe cambiato una delle cose che ho amato di più in questo libro, ovvero la loro differenza di età. Gira tutto attorno a questo non proprio piccolo dettaglio anagrafico.

Quando si incontrano la prima volta (li iniziamo a conoscere in Big Love, qui la mia recensione), Karsen è poco più che una ragazzina, una giovane e innocente sedicenne; Booker, invece, aveva già ventisei anni, un passato pesante, una vita all'ombra. Fin da subito è evidente il legame che li avvicina, ma Booker la tiene sempre a un braccio di distanza: lontana per evitare di fare qualche casino, ma abbastanza vicina per proteggerla sempre, anche a costo della vita. Eppure...

La chiamavano cotta giovanile. Non lo era. Per me era un tipo d’amore feroce, armato di denti e artigli, che sentivo scavarmi nelle viscere ogniqualvolta mi veniva dato un buffetto sulla testa e detto quanto fossi giovane, che avevo ancora tutta una vita davanti. Era un amore rabbioso, e io ero stanca di tenerlo al guinzaglio. Lo volevo lasciare libero, volevo che affondasse le sue zanne affilate come rasoi nell’uomo che aveva risvegliato in me quel bisogno primordiale. Era solo giusto che anche lui sentisse lo stesso tipo di morso profondo e la stessa pressione dolorosa che provavo ogni giorno. Il mio unico obiettivo era trovare Booker.
D'accordo, Karsen è giovane... ma sa cosa vuole, soprattutto chi vuole. Non le importa di quei dieci anni di differenza, non le importa se Booker non è il principe azzurro integerrimo. Non gliene può importare di meno ma... a The Point abbiamo un Re, ricordate? Race, il biondino, amico di Bax che si innamorerà di sua sorella Dovie, fidanzato di Brysen, sorella di Karsen, socio di Nassir, nonché capo di Booker? okay, servirebbe uno schemino per stare dietro a tutti i legami! 


Comunque... Se Race è il Re di The Point, Brysen è la sua Regina e Karsen si ritrova a essere la Principessa di un regno corrotto, malato, violento.. ma che sente suo. Karsen non ha paura di The Point, non ha paura di sporcarsi le mani, di scendere a compromessi con l'oscurità. Lei vuole solo essere felice, sentirsi amata... ma il giorno del suo diciottesimo compleanno tutto il suo castello fatto di sogni e speranze crolla intorno a lei. Viene fatta a pezzi dall'unica persona che non avrebbe mai pensato in grado di farlo.

Nel corso della mia vita mi avevano sparato, accoltellato, picchiato e torturato. A mia memoria, nessuna di quelle cose mi aveva ferito come vedere da vicino il danno che avevo recato a Karsen. Sapevo che le avrei spezzato il cuore. Non avevo una scelta. Ma vedere gli effetti a lungo termine delle mie azioni ancora avvinghiati a lei, che permanevano, era come avere un incendio che divampava dentro, nel profondo. Il fuoco lambiva il vuoto che si era creato non appena se n’era andata.

Per ogni degna principessa esiste un fantastico principe azzurro che, in sella al cavallo bianco, accorre da lei e la salva. Booker non è niente di tutto ciò. Lui è l'uomo con il corpo segnato da cicatrici, che arriva da lei a bordo di un'auto con il bagagliaio pieno di armi da fuoco. Lui è letale, non lascia scampo. E' LA sicurezza in persona, solo se si tratta di lei. L'ha ferita, l'ha fatta diventare la copia sbiadita di quella che è sempre stata, ma non è stata farina del suo sacco... Booker sa che non va bene per la cara dolce Karsen, per lui non è problema di età ma di anima sporca, di un passato torbido che continua a influenzare la sua vita. Eppure non riesce a togliersela dal cuore ed è per quello che sfida per un'ultima volte la morte, solo per raggiungerla. Karsen deve preparare i bagagli per tornare a The Point per il matrimonio della coppia reale, non si aspetta di trovarsi davanti lui. Una notte sola. Per imprimersi nelle menti, per creare ricordi da cullare quando tutto si fa buio.

Ma era uno sbaglio che avremmo fatto volentieri. Amarci mentre la sua vita era in pericolo e la mia appesa a un filo non era meglio di innamorarsi l’uno dell’altra quando lei era troppo giovane per capire quanto pericoloso potesse essere. Il tempismo non era mai quello giusto, mai in nostro favore, ma adesso avevamo deciso di buttarci. Al diavolo le conseguenze. Era un errore che stavamo facendo insieme a occhi bene aperti. Uno sbaglio che eravamo pronti a compiere dalla prima volta in cui le nostre vite tumultuose si erano intrecciate.

Ma se i guai avessero trovato Karsen? e chi tiene le forbici sul filo della vita di Booker? ma soprattutto, perché amarsi dovrebbe comportare un rischio di morte? Un romanzo con tantissime domande, finché tutto non diventa più chiaro e... Sì, urlerete. Diventerete pazze quando avrete le prime risposte. "Questa donna è un genio" sarà la frase più usata, amerete e odierete Jay Crownover.

Non vi dirò altro sulla storia, perché non riuscirei a evitare gli odiatissimi spoiler. Quello che posso dirvi è che questo è il degno finale non di una serie, ma di due. La Welcome e la Breaking Point si intrecciano magistralmente, ogni tassello ha il suo posto. I personaggi conosciuti nei capitoli precedenti tornano e non in punta di piedi. Race, Brysen, Nassir, Stark e Noe, ma anche Bax e Dovie, hanno un ruolo fondamentale in questa storia, in modi del tutto inaspettati. Booker e Karsen hanno un legame più o meno profondo con ognuno di loro: amicizia e potere, lavoro o passione, tante cose li avvicinano, li allontanano, li fanno lottare. 

Respect non parla solo di amore tra una principessa del regno di tenebra e il principe sporco, ma viene dato un nuovo significato a parole come famiglia, fiducia, determinazione, onestà, compromesso. Scopriamo di quante sfumature di tenebra possa avere l'amore, ma capiamo quanto siano importanti per due ragazzi come loro. Scopriamo quanto l'amore possa essere diverso, radicato in profondità, quanto possa essere forte: l'amore può sopportare tempeste, uragani, tutto. Può ammaccare la nostra corazza, ma rimane ancorato nel profondo per tornare a galla con un solo sguardo, un tocco, un profumo. E l'autrice, ancora una volta, ha alzato l'asticella. Se Bax, fino a questo punto, non aveva rivali.... Signori miei, Booker rimetterà tutte le carte in gioco.
Combatterò chiunque voglia mettersi sulla mia strada. E vincerò, perché sono quello che ha di più da perdere.
La bravura dell'autrice? incastrare i pezzi in modo sublime. I pezzi di questo puzzle? Tutti i suoi personaggi... Karsen che va in Colorado (vi dice niente?), la sua migliore amica ha un fratello poliziotto (Dai, questa è facile... avete capito di chi parlo?)... con Jay Crownover ci si sente sempre in famiglia, circondati da tutti i parenti, vicini o lontani, giovani o "vecchi". Uno spettacolo per il cuore, per chi ama ogni personaggio uscito dalla sua penna! Insomma... Lasciatevi conquistare da questo romanzo, non ve ne pentirete assolutamente!
























Nessun commento:

Posta un commento