martedì 12 febbraio 2019

Le recensioni in anteprima di Vanessa: "L'ultima notte" di Samantha Towle


La seconda recensione di giornata è a opera di Vanessa che, in super anteprima, ha letto il nuovo libro di Samantha Towle, in uscita proprio oggi grazie a Newton Compton Editori. Scopriamo insieme cosa ne pensa!


Titolo: L'ultima notte

Autore: Samantha Towle

Casa editrice: Newton Compton Editori

Genere: contemporary romance

Data di pubblicazione: 12 febbraio 2019

Prezzo: € 5,99 ebook,  €9.00 cartaceo


Sinossi

Quando ha deciso di seguire la sua passione e diventare un meccanico di auto da corsa, Andressa “Andi” Amaro si è imposta una sola regola: mai innamorarsi di un pilota. Ha degli ottimi motivi per stare alla larga da quegli individui egocentrici e narcisisti e non intende infrangere il suo proposito. Carrick Ryan è la star della Formula 1. Un viso angelico e un corpo in grado di far sciogliere qualunque donna lo hanno fatto diventare uno degli uomini più desiderati in pista. E il suo accento irlandese non fa che renderlo ancora più irresistibile. Sull’asfalto e nella vita, è uno che spinge sull’acceleratore. Perché accontentarsi di una vita in prima quando puoi andare al massimo? Quando a Andi viene offerto un posto da sogno nel mondo glamour della F1, lascia la sua casa in Brasile, sicura di poter gestire uno sbruffone come Carrick. E invece durante il loro primo incontro volano scintille. Adesso che Carrick si è messo in testa di averla, non ha nessuna intenzione di arrendersi finché non avrà convinto Andi a superare tutti i suoi limiti.




Recensione

Ayrton Senna, Michael Schumacher, Kimi Raikkonen, Sebastian Vettel, Fernando Alonso, Lewis Hamilton. Sono alcuni dei più importanti nel circuito della Formula 1. Sono anche gli unici nomi che conosco di grandi campioni, lo ammetto. Fin da piccola mi piaceva passare la domenica a seguire la competizione insieme a mio padre, mi spiegava tutto quello che c’era da sapere, mi parlava delle scuderie, del lavoro che c’è dietro ogni singola auto. Adoravo quelle domenica trascorse davanti alla tv a tifare con lui per la Ferrari. Ecco perché sono stata attratta da questo libro. Volevo rientrare in quel mondo in maniera diversa, vedere la Formula 1 da un'altra prospettiva, e ne sono rimasta affascinata. Mi ha ricordato quelle domeniche.

Il campione in questa storia però si chiama Carrick Ryan. Un giovane irlandese, arrivato ad essere uno dei più bravi del circuito principale partendo dal basso. La sua passione è iniziata con i go-kart e, grazie alla sua bravura, ad un padre che farebbe di tutto per lui e all'esperto del campo John che ha visto del potenziale in lui, è arrivato in cima. Tanto è bravo in pista, quanto fa casini fuori da essa. È il tipico playboy, che sa di piacere e a cui piace divertirsi senza pensare alle conseguenze, anche se queste delle volte lo seguono sul posto di lavoro… Ed è così che Andi, la protagonista della nostra storia, fa la conoscenza del nostro campione.

Andi non è la tipica ragazza che si entusiasma per trucco e scarpe, è laureata in ingegneria meccanica, appassionata da sempre di macchine, grazie a suo padre: ha da sempre voluto lavorare nel mondo delle corse e quando grazie ad un’avventura di una notte tra Carrick e la ragazza di un suo meccanico, si libera un posto nel team Rybell, Andi viene assunta come sostituta.
Davanti a noi, in lontananza, vedo l’edificio della Rybell. Inizio a sobbalzare sul sedile, eccitata. Non sono strana. È che questo è il mio mondo. Avete presente quelle ragazze che si emozionano all’idea di comprare delle scarpe? Be’, a me succede con le auto, soprattutto le auto da corsa. Ho passato gran parte della mia vita in un box di Formula 1, e il resto a casa con i miei cugini, a lavorare alle loro macchine. In pratica, sono cresciuta in un garage, un garage della Formula 1 per essere precisi; quindi, ora è come tornare a casa per me. 
Non ci sono molte donne meccanico, e Andi deve farsi valere come ogni suo collega maschio, ma la sua bravura sarà evidente sin da subito. L’intesa tra i due protagonisti l’ho adorata! Sin dal primo incontro, Andi e Carrick fanno scintille!
«Ti prego, dimmi che sei il mio regalo di compleanno». La cadenza irlandese mi fa rizzare i peli sul collo. Mi volto e mi ritrovo di fronte Carrick Ryan. Oh. Wow. Di persona è decisamente meglio che in televisione. Sapevo che era attraente. Però in genere i biondi non sono il mio tipo. Preferisco occhi e capelli scuri. Ma i capelli biondo cenere, gli occhi azzurri e peccaminosi, le labbra carnose – quel tipo di labbra che passeresti ore a succhiare – e la mascella definita, con la barba corta…Già, pare che tutto questo stia avendo effetto su di me. Be’, sul mio corpo almeno. Di certo non sulla mia testa. I puttanieri non fanno per me.
Battibecchi, doppi sensi, passioni in comune, alimentano piano piano la loro conoscenza, che più di un’amicizia non può diventare però… Andi ha giurato che non si sarebbe mai innamorata di un pilota, per motivi che scoprirete leggendo, e Carrick è meglio che metta la testa apposto dopo le sue ultime bravate… Quindi se una storia d’amore è fuori discussione, cosa rimane? L’inizio di una splendida amicizia… ma si sa, quando tra due persone c’è un affinità così intensa, una reazione fisica non indifferente, un fuoco che divampa ogni volta che stanno insieme, non sempre si riesce a rispettare ciò che ci si era prefissati….

Samantha Towle si conferma una delle scrittrici che più adoro. Il suo modo di scrivere mi intriga e mi tiene legata alla storia ogni volta. Ho trovato molto interessante la scelta di un meccanico donna, e l’ambientazione nel campo della Formula 1… non sono molti i libri che ne parlano, e veder raccontato quello che succede all'interno dei box è una cosa che ho amato.
Andi e Carrick sono due personaggi forti, interessanti e tutti da scoprire. Sono entrata in sintonia con Andi, i suoi timori, le sue paure e le sue rimostranze sull'affezionarsi ad un pilota, le ho sentite mie. La paura di non farcela ad affrontare certe situazione, mi hanno stretto il cuore. Mi sono affezionata tanto anche a Carrick, perché se in apparenza può sembrare un ragazzo frivolo che pensa solo a divertirsi, dentro di sé ha un sacco di altre sfumature da scoprire.
«Noi troveremo un modo, insieme. Siamo una squadra, piccola. Non dimenticarlo mai». “Siamo una squadra”. Suona bene. Sorrido mentre strofina delicatamente le labbra sulle mie. «Siamo tu e io, piccola. Se devi ottenere qualcosa, lo facciamo insieme. Okay?» «Okay». Sorrido di nuovo, poi gli infilo le dita tra i capelli e premo le labbra sulle sue. Sussurro piano contro la sua bocca: «Scuderia Ryan e Amaro per sempre».
In conclusione, “L’ultima notte” è libro assolutamente consigliato! Fatevi in giro in pista a 360 km/h insieme a loro!



Nessun commento:

Posta un commento