mercoledì 13 febbraio 2019

Le recensioni di Serena: "Ti amo più di prima" di Antonella Maggio e Giovanni Novara


Chiudiamo con una recensione di Serena: quest'oggi ci parla del libro scritto a quattro mani da Antonella Maggio e Giovanni Novara, pubblicato lo scorso luglio grazie a Butterfly Edizioni.


Titolo: Ti amo più di prima

Autori: Antonella Maggio e Giovanni Novara

Editore: Butterfly Edizioni

Prezzo: 3,99 ebook-16 euro cartaceo

Genere: Contemporary Romance

Data di pubblicazione: 14 Luglio 2018


Sinossi

Roxanne Miller è una ragazza madre dal carattere esuberante, sempre pronta al sorriso nonostante il passato turbolento. Gestisce una pasticceria con un'amica nel centro della piccola cittadina di Vicksburg, nel Mississippi.

Daniel Banks è il suo migliore amico, l'unico che le è stato vicino nei suoi momenti più difficili e che non l'ha mai allontanata quando molti le hanno voltato le spalle. Attraente e sempre perfetto, sindaco del paesino e fidanzato storico di una donna che non vede l'ora di farsi mettere l'anello al dito. Ma soprattutto amico, fratello, confidente e alleato di Roxanne, la giovane dai capelli rossi e dagli occhi incantevoli che gli ha dato il coraggio di ribellarsi dai bulli quando era solo un bambino indifeso.
Sono sempre stati, l'uno per l'altra, la colonna portante, l'àncora di salvezza. C'è un'unica regola da rispettare: non infrangere mai l'amicizia, perché provare dei sentimenti per l'altro è off-limits. Ma una notte in cui i confini vengono superati cambierà per sempre il loro modo di vedersi... E nessuno dei due saprà se è stato il loro sbaglio più grande o la cosa più giusta...
Si sono giurati amicizia per sempre ma una notte cambia tutto...




Recensione

"Ti amo più di prima" è un romance a 4 mani, frutto dell’abile lavoro di squadra di Antonella Maggio e Giovanni Novara, che in maniera toccante vi porteranno a riflettere su aspetti del quotidiano sui quali purtroppo non ci si sofferma mai abbastanza.
La storia di Roxanne Miller e Daniel Banks si dipana tra le stradine incantevoli e suggestive della cittadina di Vicksburg, sulle rive del Mississipi. Qui lei gestisce da più di 5 anni una pasticceria, la "Sweetly Roxie", con l’amica Nancy, e cerca di andare avanti sempre col il sorriso sulle labbra, anche se la vita non le ha riservato solo felicità, ma anche tante delusioni.

Roxie è espansiva, solare, si è sempre rimboccata le maniche per non perdere di vista i suoi obbiettivi, nonostante gli ostacoli incontrati per strada. Uno di questi è Theo, l’uomo che quando era solo una ragazzina credeva di amare ricambiata, ma che invece l’ha lasciata sola a crescere la loro figlia, Sarah. Sono ormai passati 14 anni e in tutto questo tempo l’unica persona che non le abbia mai voltato le spalle è stata il suo migliore amico, Daniel.

La loro amicizia ha profonde radici: si conoscono da sempre, da quanto ancora ragazzini Roxie lo ha aiutato a superare un brutto periodo in cui era divenuto la vittima di un gruppo di bulli senza scrupoli, da quel momento, nonostante il tempo e le distanze ci sono sempre stati l’uno per l’altra.
Daniel è il sindaco della città, è impeccabile, sicuro e perfetto sotto ogni aspetto. È fidanzato da anni con Nora, una donna materiale che non vede l’ora di rivestire i panni di first Lady. Nonostante Nora non abbia mai sopportato la presenza di Roxie nella vita del compagno, ciò non ha impedito a Daniel di crescere Sarah come fosse una figlia, di esserci sempre durante tutti i piccoli steps della sua vita, di amarla con tutto il cuore e proteggerla da tutto.

Improvvisamente, a circa 30 anni, qualcosa cambia irrimediabilmente nella vita di questi due cari amici, una notte complice qualche bicchiere di troppo superano la zona off limits, quel confine che non era neppure mai stato sfiorato, cambiano per sempre la natura del loro legame.
Il mattino dopo niente sarà più come prima…

La scrittura è fluida, scorrevole e corretta sotto ogni aspetto, pur essendo figlia di due persone distinte è uniforme, Antonella e Giovanni come due ballerini perfettamente sincronizzati hanno messo in scena una danza travolgente sul ritmo di parole sentite, superbe e particolari. Lo stile è fresco e diretto, o definirei "accogliente", talmente genuino da donare tranquillità.
I temi trattati vanno dalle seconde possibilità alle responsabilità, dalle catastrofi ambientali e personali, all'opportunismo, ma anche dalla speranza, alla fiducia e all’amicizia.
Ho davvero adorato il personaggio di Dan sempre così fedele alle sue idee ma anche fragile ed insicuro.



1 commento:

  1. Grazie, Serena! felicissima che la storia sia piaciuta! Grazie al blog per averci dedicato uno spazietto *_*

    RispondiElimina