mercoledì 6 febbraio 2019

Le recensioni di Jessica: "L'amore e altre parole" di Christina Lauren


Cari Disasters, oggi vi parlo dell'ultima uscita italiana di Christina Lauren, "L'amore e altre parole", edito da Leggereditore. Posso solo anticiparvi che si tratta del primo romanzo dopo moltissimo tempo che mi ha messa seriamente in difficoltà...


Titolo: L’amore e altre parole

Autore: Christina Lauren

Edizione: Leggereditore

Prezzo: 1,99 e-book, 13,60 cartaceo

Data di pubblicazione: 10 ottobre 2018

Genere: Romanzo rosa



Sinossi 

Macy Sorensen ha ventotto anni ed è una donna ambiziosa quanto abitudinaria. Lavora sodo come tirocinante in pediatria e sta per sposare un uomo più grande di lei, separato e finanziariamente stabile. Ma quando si imbatte in Elliot Petropoulos, il primo e unico amore della sua vita, le sue certezze iniziano a vacillare. Un tempo Elliot aveva rappresentato tutto il suo mondo: prima il migliore amico con cui condividere libri, parole preferite, delusioni e scanzonati pomeriggi estivi, poi l’uomo che, dopo la morte di sua madre, aveva convinto il suo cuore ad aprirsi di nuovo, per spezzarlo la notte stessa in cui le aveva dichiarato il proprio amore. Undici anni dopo, Macy è una donna riservata, che tiene le persone a distanza e si dedica anima e corpo alla professione, ma il caso per lei ha in serbo altro, e rimette Elliot sul suo cammino… Ormai estranei l’uno all’altra, con i ricordi oscurati dalla sofferenza per ciò che è successo molti anni prima, entrambi hanno la possibilità di riscoprire le emozioni travolgenti del primo amore, quello che non si dimentica mai, a patto però di superare il passato e andare oltre sé stessi… 
Un’appassionante e brillante storia sulla magia del primo amore e sull’eternità delle vere emozioni!




Recensione

Una ragazza che ha perso sua madre incontra un ragazzo con una famiglia numerosa e caotica, in una cabina armadio. Dieci secondi circa decretano l’inizio della loro strana amicizia. Macy e Elliot sono vicini di casa, ma solo nei weekend che lei e suo padre passano nella loro casa delle vacanze. E ogni volta, non appena arrivano, Elliot corre nella cabina armadio di Macy, che insieme trasformano nella loro biblioteca personale. Passano anni leggendo, parlando di libri, di parole, di tutto e di niente, finché un giorno non si accorgono di non sapere molto l’uno dell’altra, al di fuori di quella cabina. Immaginano spesso come sarebbe portare la loro amicizia nel mondo esterno, ma tergiversano perché in fondo non sono pronti a condividersi con nessun altro.

A diciassette anni qualcosa cambia. Elliot è cambiato, esce con delle ragazze e questo rende Macy inspiegabilmente gelosa. Serve molto tempo perché ammetta di provare dei sentimenti per il suo miglior amico, ma quando lo fa capisce che quello potrebbe essere il loro “per sempre”.
Eppure una sera accade qualcosa di tragico: un imperdonabile errore e Macy sparisce dalla vita di Elliot, per undici lunghissimi anni. Quando si incontrano di nuovo per caso le convinzioni di entrambi vanno in frantumi e scoprono che la loro storia è un capitolo rimasto in sospeso per troppo tempo, un capitolo che merita un finale, bello o brutto che sia.

Confesso che per me è difficile parlare di questo libro: sto scrivendo una recensione nel tentativo di fare chiarezza nei miei pensieri, di capire se mi è piaciuto oppure no. Decisamente non è la storia che mi aspettavo da Christina Lauren. Lo stile è diverso, più profondo, più delicato, più maturo probabilmente. Non è la solita storiella condita di ironia che mi ha fatto conoscere e apprezzare quest'autrice, eppure... forse è proprio questo il punto di forza del romanzo.

Mi sono commossa leggendo di Macy: i suoi flashback avevano un sapore dolceamaro, forse proprio perché sapevo che stava per succedere qualcosa che l’avrebbe allontanata dal suo grande amore. E volevo scoprirlo, ma allo stesso tempo avevo paura di arrivare a quel momento. Mi ripetevo che solo qualcosa di terribile poteva avere il potere di separarli. Mi chiedevo se dopo il loro passato avrebbero trovato il modo di costruire un futuro insieme.
Così ho letto, fino all’ultima pagina, e non me ne sono pentita. È stato un viaggio meraviglioso attraverso i libri, le parole, l’amore. Forse lo stile è diverso, ma la Lauren ha creato ancora una volta un uomo meraviglioso e indimenticabile. Dovrebbero esserci più Elliot nel mondo.

E forse dopo tutto una risposta alla mia domanda l’ho trovata: questo romanzo merita di essere letto.


Nessun commento:

Posta un commento