Review party: Figli delle stelle di Emily Pigozzi


Review party dedicato a Figli delle stelle. Yaya ha letto in anteprima il romanzo di Emily Pigozzi online da oggi e ora ce ne parla.

Titolo: Figli delle stelle

Autore: Emily Pigozzi

Editore: Self publishing

Genere: Erotic contemporary romance

Data di pubblicazione:  15 gennaio 2019


Sinossi

 «Non dirmi che non ti va di giocare.»
«No. Non così. Io…»
Giò fa per divincolarsi. È spaventata, lo vedo dal tremore leggero delle labbra, dal tono della sua voce. E una parte di me grida, vorrebbe sapere che cosa la spaventa tanto, perché ha così paura. Ma un’altra, l’altra parte, impazzisce dal desiderio nel vederla così vulnerabile.
Potrebbe essere chiunque, ma adesso siamo insieme, lontani dal mondo.
E lei è in mio potere. Completamente mia.

Rafael Venturi vive per correre. La velocità è nel suo dna, scritta nelle stelle fin dalla sua nascita. Figlio di un campione del mondo di Formula uno prematuramente scomparso, per lui la vita è una gara, una sfida con i suoi demoni e l’impulso continuo a scattare a trecento all’ora senza voltarsi indietro, fino al traguardo. Finché un brutto incidente in pista lo costringe a rallentare e a mettersi in discussione. E una notte, in fuga, salva un ragazzino che fa l’autostop da un’aggressione. Solo che non si tratta di un ragazzino, ma di una misteriosa ragazza dall’aspetto di elfo e dal piccolo corpo nervoso e sensuale.
Gioia, detta Giò perché come gli confessa con ironia la gioia non la riguarda, e Rafael si avventureranno in un esaltante viaggio on the road alla scoperta delle loro paure, senza regole se non quella di un’attrazione impossibile da dominare.
Ma chi è davvero Giò? Da cosa sta scappando?
E la passione sarà la chiave giusta per vincere davvero?

Ogni viaggio nasconde un segreto. Una vittoria. Un amore da conquistare.

Recensione

Come le stelle noi 
Soli nella notte ci incontriamo 
Come due stelle noi 
Silenziosamente insieme 
Ci sentiamo
Non c'è tempo di fermare 
Questa corsa senza fine 
Che ci sta portando via 
E il vento spegnerà 
Il fuoco che si accende 
Quando sono in te, quando tu sei in me
Noi siamo figli delle stelle 
Figli della notte che ci gira intorno 
Noi siamo figli delle stelle 
Non ci fermeremo mai per niente al mondo
Noi siamo figli delle stelle 
Senza storia senza età eroi di un sogno 
Noi stanotte figli delle stelle 
Ci incontriamo per poi perderci nel tempo
Come due stelle noi 
Riflessi sulle onde scivoliamo 
Come due stelle noi
Avvolti dalle ombre noi ci amiamo 
Io non cerco di cambiarti 
So che non potrò fermarti 
Tu per la tua strada vai 
Addio ragazza ciao
Io non ti scorderò 
Dovunque tu sarai
Dovunque io sarò
Noi siamo figli delle stelle 
Figli della notte che ci gira intorno 
Noi siamo figli delle stelle 
Non ci fermeremo mai per niente al mondo 
Noi siamo figli delle stelle 
Senza storia senza età eroi di un sogno 
Noi stanotte figli delle stelle 
Ci incontriamo per poi perderci nel tempo…

Ho amato questo libro, l'ho divorato come non succedeva da un po' di tempo a questa parte. In questi giorni un po' particolari, dove il dolore è più forte, ci sono libri che mi aiutano ad esorcizzarlo o almeno a non pensarci per un pò, come Emily Pigozzi con il suo romanzo.
Emily è stata brava a farmi evadere da quella realtà che mi opprime e sopprime ciò che sono, o ciò che penso di essere. Non è facile per nessuno superare un lutto, chi non lo vive sulla propria pelle non può sapere cosa vuol dire, perché immaginare non è come viverlo.
Io lo so, so cosa vuol dire ricominciare ogni giorno, anche quando semplicemente vorresti stare ferma, e aspettare che il mondo faccia il suo corso ed è per questo che il protagonista maschile mi ha conquistato dal primo rigo del libro.

Rafael è un giovane uomo che vive per correre.
La velocità è infatti nel suo DNA. Figlio di un campione del mondo di Formula uno prematuramente scomparso, per lui la vita è una gara, una sfida contro i suoi demoni, una corsa contro il tempo per superarsi e superare il mito di suo padre, fino a quando un bruttissimo incidente non cambierà il corso della sua vita. Costretto a fermarsi dalle corse, decide di partire per un viaggio alla ricerca di risposte che sono rimaste da sempre sconosciute, ed è durante questa fuga che incontra un ragazzino che fa l’autostop, salvandolo dal suo aggressore.
Questo ragazzino però altro non è che una giovane donna, con il corpo minuto e un visino da elfo, con un passato oscuro e doloroso che ha cambiato per sempre il suo modo di vivere.
Gioia, detta Gio, accompagnerà Rafael nel suo viaggio on the road, instaurando così con lui un rapporto di fiducia e rispetto. Rafael sembra rinascere nel corso del libro, nessuna donna ha mai avuto un simile effetto su di lui. Essendo una persona famosa, si è sempre circondato di persone superficiali, donne bellissime all’esterno ma freddissime, tanto che mai con nessuna ha parlato del suo dolore, delle sue paure. Solo Gio riesce dove tutte le altre hanno fallito e questo molto presto porterà entrambi ad accorgersi di provare uno per l’altro qualcosa di molto più intenso e forte, che divamperà in una passione esplosiva e travolgente.
Ma cosa ha in mente il destino per loro? Questo viaggio dove gli porterà? Riuscirà Gio a fidarsi di Rafael raccontandogli il suo passato e da cosa che fugge con ostinazione? L’amore sarà in grado di abbattere le barriere che lei ha eretto??

Beh non vi resta che scoprirlo leggendo questo meraviglioso libro, dove non mancheranno emozioni, sospiri, dolore. Sarà un mix che vi porterà ad amare entrambi questi giovani protagonisti a tal punto da sentirli parte di voi stesse, emozionandovi e soffrendo con loro nel corso dell’intero libro.
Mi è piaciuto molto anche perché il pov del libro è quasi interamente di Rafael, e solo in alcuni capitoli il pov è di Gio, ma da questi si evince la bravura dell'autrice che è riuscita a far emergere anche tutto il mondo e le sensazioni vissute dalla nostra piccola protagonista.
Complimenti per essere riuscita a farmi piangere, sospirare e ridere fino alle lacrime. Consigliatissimo!!!




Commenti