lunedì 28 gennaio 2019

Recensione in anteprima: L'arcobaleno lunare di Simona Mendo




Titolo: L’arcobaleno lunare

Autore: Simona Mendo

Editore: Literary Romance

Genere: Contemporary Romance

Prezzo: 1,99 ebook-13,90 cartaceo

Data di pubblicazione: 28 Gennaio 2019


Sinossi

Sullo sfondo di una romantica Genova, la storia di un amore tanto puro quanto tormentato da bugie e segreti. Bianca ha un doloroso passato alle spalle, è insicura e nutre poca stima in se stessa. L’incontro con Neemia, però, risveglia in lei la voglia di emanciparsi e riscattarsi come donna prima di tutto. Per quanto si sforzi di essere indifferente al suo fascino, ne è pericolosamente attratta. Freddo e impassibile lui, disincantata e calcolatrice lei. Ma sono solo maschere per nascondere i rispettivi sentimenti. Finché non è proprio Bianca a scoprire il terribile segreto di Neemia durante una vacanza. Scossa e disgustata, ritorna alla sua Genova, nascondendo a sua volta una sconvolgente verità. Qualcosa che può cambiare la vita di entrambi. Per sempre.

Recensione

Cari disastri, oggi sono qui per farvi una piccola confessione. Lo ammetto, adoro qualsiasi cosa abbia a che fare con l'arcobaleno, così, quando mi hanno proposto la recensione del nuovo libro di Simona Mendo "L'arcobaleno lunare", avrei mai potuto rifiutare? Ovviamente  no!
La trama mi aveva subito intrigato e la cover affascinato con  i suoi colori pastello, quindi, mi sono subito avventurata alla scoperta dei suoi risvolti.

La storia che si snoda tra queste pagine è quella di Bianca e Neemia. Sullo scenario di una accogliente Genova vedranno intrecciarsi senza via di scampo le loro esistenze e nulla sarà più come prima.
Bianca ormai da dieci anni ha  un conto in sospeso con il suo passato. Tradita ed umiliata dall'uomo che pensava tenesse a lei, dopo aver versato fiumi di lacrime ed essere stata sommersa da rancore ed amarezza, ora, a 28 anni, si sente svuotata, disillusa di fronte all'amore, al prossimo e alla vita. Si nutre di storie superficiali alla ricerca di perenne approvazione, gravata dal senso di inadeguatezza, acuito dal silenzioso conflitto di superiorità da sempre esistente con  la sorella gemella Bruna che è esattamente il suo opposto in tutto. Bianca timida, passiva, riservata ed eccentrica, Bruna spigliata, femminile e crudele.

Neemia apparentemente è un giovane avvenente, spigliato e un po'sbruffone, se alla prima occhiata sembra non mancargli nulla, in verità pure lui porta una ferrea armatura. A causa di un segreto che gli dilania l'animo, e di cui si vergogna ritenendolo erroneamente un'onta disdicevole, da sempre riveste una personalità che nel profondo non rispecchia la sua vera natura, er proteggersi e costruire un muro tra lui e gli altri.

Appena si incontrano percepiscono immediatamente  il cuore scoppiare, i battiti impazzire, le mani tremare e la pelle formicolare. Già dal primo sguardo i loro occhi si legano in una lotta inscindibile di corse ed inseguimenti. Bianca tra le sue braccia si  sente per la prima volta rinascere e splendere finalmente apprezzata e al sicuro.

Bianca rimarrà irrimediabilmente affascinata da quel ragazzo che attraverso notti passionali, balli sensuali, sguardi e gesti, la spinge ogni volta contro la sua volontà a cedere. Neemia da anni insensibile ed estraneo a sensazioni emozionanti con lei risorgerà in una nuova pelle e non riuscirà più a fare a meno di quella stravagante ragazza dalle gambe lunghissime.
Adesso si sentiranno indifesi, dipendenti l’uno dall’altra, e per questo cercheranno di correre ai ripari, fingeranno. Non ammettere le mere intenzioni sembrerà l’unica soluzione per nascondersi sotto facciate immaginarie, ma seppure consapevoli di andare contro la loro logica, faranno di tutto per aversi,f inchè una verità più grande di loro li sommergerà fino al collo.
E’ormai appurato che nell’attimo in cui si perde tutto si capisce che è arrivato il momento di rischiare, e Neemia cercherà appunto di riconquistarla.
Quale oscuro segreto cela dentro se stesso? E’ davvero così sconvolgente? E se anche Bianca nascondesse un’importante scoperta?
Le loro rivelazioni saranno troppo pesanti da sopportare, oppure quei sentimenti appena sbocciati riusciranno a fiorire?

L’autrice attraverso le sue parole ci guida in un tour che tocca più tappe, non solo il senso dell’amore, ma anche aspetti concreti della quotidianità di tutti i lettori.
La scrittrice attraverso l'uso di una scrittura semplice e un linguaggio moderno, descrive l'ambiente in maniera vivida, si sente l'atmosfera palpitante, si percepisce la città respirare e ci si perde tra la nebbia e i suoni del suo cosmo più profondo.
Ho davvero apprezzato i due protagonisti. Neemia un uomo che, seppure con le sue mille fragilità, ha sempre cercato di andare avanti, e nell'istante  in cui tutto verrà a galla, reagirà, tirerà fuori il carattere e la sua indole autentica, dolce, protettivo e sicuro delle sue percezioni.
Lei aveva sempre pensato che non si sarebbe mai innamorata, lui che nessuna donna fosse capace di annebbiargli sensi e mente, entrambi a questo punto dovranno ricredersi.

Il messaggio della Mendo splende chiaro come il sole, l'amore vero distrugge ogni muro, anche le barriere più tenaci crollano al suo passaggio, se si cerca di arginare la sua forza. Inevitabilmente si verrà travolti, lui infatti segue imperterrito il suo percorso, fa giri immensi e poi torna sui suoi passi, toglie tutto per donare soddisfazioni più grandi.

Il libro è  scorrevole, si legge in un soffio, ti fa sentire partecipe della loro vita e delle loro emozioni. L'unica pecca, a mio avviso, è l'aver sorvolato su alcuni aspetti dove avrei preferito calcasse di più la mano.
Ho amato l'originalità della trama, la descrizione delle situazioni e la peculiarità della narrazione. Alterna infatti i due POV, uno in prima persona, uno in terza, tuttavia avrei preferito che l'inizio e l'epilogo fossero più esaustivi.

Simona ha creato una lettura piacevole, con personaggi che hanno molto da trasmettere, toccando tutte le sfumature più brillanti dell 'arcobaleno, purtroppo alcuni tratti sono rimasti oscurati dietro le nuvole. Spero voglia regalarci un seguito nella speranza di colmare queste piccole lacune.



Nessun commento:

Posta un commento