venerdì 25 gennaio 2019

Le recensioni di Mary: L'amore è una ricetta segreta di Teresa Hope


Mary chiude la settimana con L'amore è una ricetta segreta di Teresa Hope.

Titolo: L’amore è una ricetta segreta

Autore: Teresa Hope

Edizione: Self publishing

Genere: Romance

Data di pubblicazione: 10 gennaio 2019

Prezzo: 2,99 € ebook


Sinossi

Marta ha trent’anni, un lavoro noioso e un fidanzato hipster che la trascura, preferendo rincorrere un’irrealizzabile carriera da cantante invece di un futuro a due.
Per fuggire la monotonia di giornate sempre uguali e ritornelli stonati, Marta si rintana nell’unico spazio che sente tutto suo, la cucina, e prepara con passione cioccolatini di ogni forma e dimensione di cui le sue amiche vanno matte.
Sarà proprio la cioccolata a salvarla quando, un giorno, scopre che il suo fidanzato si è appropriato di tutti i suoi risparmi. Marta sta per cedere alla disperazione ma non ha fatto i conti con le sue amiche, che l’hanno iscritta di nascosto alla Chocolaterie, una prestigiosa scuola torinese per maître chocolatier.
Nel giro di pochi giorni si ritroverà catapultata a Torino in un monolocale vecchio e fatiscente, alle prese con uno strambo padrone di casa, una doccia ammuffita e un antipatico e bellissimo compagno di corso che le farà girare la testa, tanto da farle capire che, a volte, la risposta alle nostre domande è più vicina di quello che sembra: nascosta nel nostro cuore o dietro la porta del vicino di casa.

Recensione

Natale è passato eppure il tempo per qualche lettura leggera e frivola c’è sempre. All’inizio di questo romanzo infatti ero felice di avere tra le mani un racconto del genere. Un bel libricino leggero da leggere senza troppo impegno. Per la stragrande maggioranza della storia infatti, mi sono divertita e ho scorso ogni pagina senza mai annoiarmi. Poi, ad un certo punto, la vita di Marta ha iniziato a non incuriosirmi più. Il racconto inizia a prendere un ritmo troppo veloce, tutto il nucleo centrale della storia si svolge in sostanza nell’ultima parte della narrazione e, a mio parere, in modo troppo frettoloso.
Alcuni passaggi della narrazione sono invece particolarmente degni di nota, specie quelli in cui la scrittrice mette in mostra tutte le sue conoscenze in fatto di fine chocolatier.

Nonostante una trama fin troppo risicata, comunque, la penna della scrittrice è ironica e, in molti passaggi, persino divertente. Il personaggio di Marta (parte finale a parte) è spassoso e umano e mi è piaciuto molto. Purtroppo però il romanzo finisce per avverare il monito che la protagonista della storia in più momenti rivolge a se stessa, ovvero: “fly down”. E infatti Marta volta fin troppo basso a mio avviso, quando invece ha tutta la stoffa per fare il contrario. Peccato comunque per l’occasione sprecata.

Vi consiglio comunque la lettura se cercate ore di relax in compagnia di un libro.


Nessun commento:

Posta un commento