Le recensioni di Ilenia: "Caduto dal cielo" e "Puntando alle stelle" di Sarina Bowen


Buongiorno... cosa c'è di meglio di due recensioni al prezzo di una?! Ilenia, dopo aver letto il primo volume della "Gravity series", ha deciso di parlare insieme degli altri due capitoli. Scopriamo insieme il perché di questa scelta e che ne pensa!


Titolo: Caduto dal cielo

Serie: Gravity #2

Autore: Sarina Bowen

Editore: Quixote Traslations

Genere: Contemporaneo

Data di pubblicazione: 10 ottobre 2018

Prezzo: 3,99 € ebook



Sinossi

Il ragazzaccio Hank “Hazardous” Lazarus aveva tutto: un’incantevole fidanzata, una carriera da snowboarder freestyle e un posto della squadra olimpica degli Stati Uniti. Ma in seguito a una brutta caduta su una rampa, si risveglia in ospedale incapace di muovere le gambe. E poi, nove mesi dopo, ci finisce di nuovo ma non per colpa della forza di gravità. La sua famiglia che preme per fargli provare un trattamento all’avanguardia, ma Hank cerca invece di curarsi con troppa tequila.
La dottoressa Callie Anders ha il coraggio di rianimare il cuore di un paziente con migliaia di volt di corrente elettrica, eppure ha paura di rischiare con il suo, quindi non confessa al suo paziente di averlo incontrato prima dell’incidente, un incontro che lui non ricorda. Anche mentre la loro amicizia cresce, non smette di pentirsi di aver rifiutato il suo invito a cena, né di fare in modo che il suo cuore non tremi ogni volta che vede entrare quelle spalle tatuate dalla porta del reparto di fisioterapia.
Un altro inverno sta arrivando nel Vermont ed Hank ha bisogno di una mano che lo tiri fuori dalla valanga di tutte le sue delusioni. Se solo Callie fosse abbastanza coraggiosa da assumersi quell’incarico…




Titolo: Puntando alle stelle

Serie: Gravity #3

Autrice: Sarina Bowen

Editore: Quixote Translations

Genere: Sport Romance

Data di pubblicazione: 16 novembre 2018

Prezzo: € 3,99 ebook



Sinossi

Per una notte, avevano avuto tutto.

La snowboarder professionista Stella Lazarus è da sempre innamorata del migliore amico di suo fratello, ma l’unica volta in cui ha provato a dimostrarglielo è stata rifiutata più in fretta di quanto ci si metta a dire “concorrente squalificato”. Fino a una felice notte a Tahoe, quando Stella riesce ad avere il suo uomo. Ma è davvero così? La mattina dopo, Stella e Bear si svegliano con una notizia orribile, una di quelle che ti fanno correre a casa, in Vermont, direttamente tra le braccia dei sensi di colpa e degli obblighi familiari.
Per tutta la vita, Bryan “Bear” Barry si è attenuto a tre regole fondamentali: il suo amico Hank è destinato alla gloria, la sorella di Hank, Stella, è off-limits e lui sarebbe sempre stato in grado di gestire i percorsi tortuosi che la vita gli avrebbe messo davanti, ma nello spazio di due soli giorni tutte le sue convinzioni vanno in pezzi.
Bear non riesce a credere di aver commesso un simile passo falso con Stella e anche nel caso in cui il suo migliore amico non stesse giacendo a pezzi in un letto d’ospedale, le sue azioni sarebbero state comunque imperdonabili. Determinato a fare di meglio, si dedica alla guarigione del suo amico, rinunciando all’unica persona che abbia mai amato. E l’unica di cui abbia davvero bisogno.



Recensione

E' una scelta insolita quella di recensire due libri insieme, lo so... per non parlare del dramma "Amazon"... come diavolo metterò la recensione sullo store online? Ma qualcosa mi inventerò XD
Non potevo recensirli separatamente, ci ho provato... non è una dilogia, non parla degli stessi personaggi, ma sono legati.

Legati dai personaggi principali: fratello Hank e sorella Stella, due ragazzi con una passione in comune per lo snowboard. Hank è il campione di famiglia, a un passo dal partecipare come favorito alle Olimpiadi, ma basta un movimento sbagliato e la sua vita rischia di finire. Si infortuna in modo grave, finendo su una carrozzina, senza sapere se riuscirà mai più a rimettersi in piedi, figuriamoci gareggiare. Il suo infortunio ricade anche sulla sua famiglia, in particolar modo su Stella: i loro genitori sono quasi morti di paura per Hank e vietano alla piccola di casa di seguire le sue orme, di ammazzarsi su una pista. Se in una storia seguiamo il percorso di Hank verso la ripresa, o la consapevolezza di ciò che è cambiato, nell'altra abbiamo una ragazza determinata a inseguire i propri sogni.

entrambi troveranno degli ostacoli, mandati da Cupido. Per Hank sarà dottoressa Callie Anders: si incontrano pochi minuti prima dell'incidente di Hank, ma lui non se lo ricorderà. Tra cure, più rivolte all'animo ammaccato che al fisico, Callie conosce la nuova versione di Hank. Ha paura di soffrire tanta quanto ne ha lui di non essere abbastanza, come se la carrozzina lo definisse.

Stella deve fare i conti con Bryan “Bear” Barry, il migliore amico di Hank. Tra loro c'è stata una notte infuocata, che ha significato molto per entrambi, ma l'incidente di Hank e la valanga di situazioni che ne sono derivate, li porta ad allontanarsi, per i motivi sbagliati. Più lei si avvicina e più lui scappa. Ma Stella sa cosa vuole, ama il brivido del rischio e sarà la persona adatta al nuovo progetto di Bear: lui è stato scaricato dal suo sport, troppo a lungo all'ombra dell'amico. Non vuole deluderlo, non vuole ferire nessuno e si proibisce di stare vicino alla ragazza che lo fa sentire giusto.

Due storie che corrono in parallelo, due storie che, sullo sfondo innevato del Vermont, ci parlano di sport e di amore. Di come un atleta cade e si rialza. Di come lotti per tornare a fare quello che ama. Di come sia determinato a riuscire, anche quando tutti remano contro. Due fratelli testardi, dipendenti dalla neve, dalle sensazioni che suscitano in loro quei piccoli fiocchi di neve.
Due storie d'amore forti, a tutto tondo, che affrontano i problemi comuni di ogni coppia, avvicinando le due coppie alla realtà: insicurezza, paura, delusione. ma anche il batticuore, le farfalle nello stomaco quando tocchi per la prima volta il cuore di chi ami.

Sarina Bowen mi ha conquistata, ancora una volta. Delicata, ma anche spigliata e irriverente, profonda e delicata. Mai fuori luogo, mai esagerata, mai banale. Affronta argomenti delicati, spinosi, ma senza minimizzarlo, segno di una grande umanità, di una ricerca mai fine a se stessa. Consigliati, soprattutto con le temperature glaciali di questi giorni. Non ve ne pentirete!



Commenti