lunedì 10 dicembre 2018

Review Tour: L'altra metà della luna di Federica Amalfitano


Secondo review party di giornata. Mari ha letto L'ALTRA META' DELLA LUNA di Federica Amalfitano, edito Aletti Editore. Come avrà trovato questo paranormal romance la nostra disaster?

Titolo: L’altra metà della luna

Serie: Gli occhi del lupo Vol.2

Autore: Federica Amalfitano

Genere: Urban Fantasy

Editore: Aletti Editore

Prezzo: €3,99

Data Di Uscita: Luglio 2018



Sinossi

“Ho trovato un motivo per essere felice. Tu sei e resterai la cosa più bella che mi ha sconvolto l’esistenza… sei la mia metà della luna”.

Selene Verdana è pronta ad attaccare Florence insieme ai suoi alleati. I Kean hanno abbandonato la piccola cittadina per cercare di proteggere i suoi abitanti e soprattutto Ellen che nel frattempo, senza Taylor, si sente sempre più sola. Quando il suo lupo protettore però si fa vivo porta con sé qualcosa di oscuro; qualcosa che forse solo dei sentimenti profondi riusciranno a cambiare. Tra battaglie all’ultimo sangue, orde di licantropi pronte a morire per onore e segreti svelati, i due ragazzi cercheranno di riscrivere la loro storia, perché il filo invisibile che li tiene uniti è più forte di qualsiasi cosa.

Recensione

Aspettavo questo secondo capitolo della storia di Taylor ed Selene da tempo, poiché la prima parte mi era piaciuta molto e contavo molto sul prosieguo del racconto.
Eppure le aspettative non sono state soddisfatte appieno stavolta. I molteplici punti di vista rendono la lettura un po' complicata. La trama appare più intricata del primo capitolo e rallenta molto la lettura.

Eppure la penna della Amalfitano non si smentisce neppure questa volta e l'autrice riesce a portare a casa una storia comunque avvincente e che va a completare degnamente il primo capitolo della saga.

Lo stile impeccabile della Amalfitano ancora una volta fa dimenticare di leggere l'ennesima storia di licantropi e, a dispetto della trama abusata, come già per la prima parte, colpisce a segno con molte idee e passaggi originali.


Stavolta però si dà molto più spazio alla storia dei licantropi e dei vari personaggi secondari del racconto e meno importanza alla liaison amorosa dei due protagonisti, il che a mio parere è causa di una nota di demerito.

Da leggere senz'altro per chiudere il filo della dilogia ma purtroppo calante di qualità e contenuti rispetto al primo atto.


Nessun commento:

Posta un commento