giovedì 6 dicembre 2018

Review party: Noir. Un amore proibito di Elisa Gentile


La nostra boss Ilenia ha partecipato all'evento dedicato al romanzo di Elisa Gentile pubblicato in questi giorni con Newton Compton Editori. Vediamo come ha trovato NOIR. UN AMORE PROIBITO.

Titolo: Noir. Un amore proibito

Autore: Elisa Gentile

Editore: Newton Compton Editori

Genere: Contemporary Romance

Data di pubblicazione: 4 dicembre 2018

Prezzo: € 1,99 ebook; €6,90


Sinossi

Riaprendo gli occhi, Marco non ha visto altro che l’odio. Tutto si è colorato di nero, non c’è alcuna ragione perché qualcosa possa tornare come prima: lui la odia. Gresia non ha potuto reggere quel dolore assordante al petto: tutto è cambiato, da allora e lei ha deciso di scappare senza lasciar traccia. Né un biglietto. Né un numero di telefono, solo il vuoto che sa di lei.
Lontano da Marco e da Sebastian scopre una nuova se stessa, scopre di avere ancora tanto da dare, ma scopre anche di dover combattere, lottare con tutte le sue forze per prendersi ciò che è suo: la vita. Ritrovarla è stato facile, per Sebastian: tenersela stretta, adesso, sarà la vera sfida, perché Gresia ha ancora dei segreti, perché Gresia si porta dentro il peso di tanto dolore e ha il coraggio di volerlo affrontare. Marco potrebbe essere una via d’uscita, ma se non bastasse?
Restano pochi mesi, poi pochi giorni, poche ore, e l’incantesimo si spezzerà: niente sarà mai più come prima.

Recensione

Scrivere la recensione di questo libro dovrebbe essere inserita tra le cose più difficili dell'ultimo periodo. Non perché il libro non sia piaciuto, ma perché vorrei dire tante cose e non escono le parole. Se non avete letto il primo volume, beh... È stato breve ma intenso, potete chiudere la pagina e passare oltre! Se lo avete letto, spero di riuscire a incuriosirvi abbastanza da comprare questo secondo e conclusivo volume.

Il primo volume finisce con Marco che, svegliandosi in ospedale dopo l'incidente, decide di estromettere Gresia dalla sua vita, chiedendo a Sofia di diventare sua moglie.
Lo ritroviamo ancora in ospedale, le ferite sono lente a guarire, nonostante gli sforzi di tutti e il sostegno della sua donna. Marco resta a pezzi, piu nell'anima che nel corpo. Ha tradito suo padre, si sente tradito dalla donna che gli ha messo sottosopra mente e cuore. Vede star male Sebastian, dal quale scopre che Gresia è fuggita. Nessuno sa dove sia, se sta bene. Ma Marco non la vuole trovare, è un dolore troppo grande da affrontare.

Sebastian è un uomo determinato, proprio come suo figlio. Se Marco si è fissato l'obiettivo di dimenticarla a ogni costo, Sebastian impiega ogni secondo alla ricerca del suo tesoro più prezioso, nonostante l'abbia lasciata libera di amare chi vuole. La trova ma non è pronto a niente di ciò che gli si para davanti.

Della Gresia forte, determinata, caparbia, che tutti conoscono è rimasto poco. Ha trovato il luogo perfetto per il suo esilio, dove scontare la pena che si è inflitta. Non merita di amare Marco, né di farsi amare da Sebastian. Lei è giuria e giudice, decisa a rispettare il suo verdetto. Ma lo fa proprio perché ama i due uomini più di ogni altra cosa al mondo. Lo fa per proteggere se stessa e loro due, per lasciarli liberi di respirare senza il suo veleno tossico ad avvelenarli.

Quando Sebastian compare davanti a lei, preoccupato e sollevato per averla finalmente trovata, per Gresia si apre un nuovo scenario: le cose non sono mai state facili, da quando ha confessato all'uomo di essere l'amante di suo figlio, ma ora ha due nuove difficoltà da affrontare, ben peggiori del suo cuore lacerato. E, per nessun motivo al mondo, vuole scaricare il peso su Marco: della serie "meno sa, meno possibilità ha di stare male".

Nonostante le vite separate, un oceano tra loro, Marco e Gresia continuano ad avere un legame: è qualcosa di doloroso, un miscuglio di rabbia e delusione, ma non è tutto buio. L'amore è la luce, non riescono ad andare oltre, a non amarsi, e questo alimenta ancora più la rabbia. Amore e odio, spesso e volentieri diciamo che sono separati da un confine sottile. Nel loro caso il confine non esiste. Amore e odio si mescolano insieme, non esiste l'uno senza l'altro. Ma riusciranno a non distruggersi ancora? Riusciranno a passare oltre?

E se Marco dovesse scegliere tra Sofia e Gresia? Se dovesse rivedere le sue priorità? I suoi sentimenti? E Gresia riuscirà a non sentirsi più un veleno, un cancro che rovina la vita di chi più ama? Sebastian riuscirà a lasciare andare la sua Gresia?

Tante, tantissime domande... la risposta è tra le pagine di questo volume conclusivo. Spero di non avervi spoilerato nulla, meno di così era impossibile dire!!

Un romanzo con veramente tantissima carne al fuoco, dove le anime vengono rovesciate, saccheggiate, svuotate. Un romanzo buio, fatto di dolore, di lacrime. Un romanzo che ti massacra, ma che alla fine sa quali tasti toccare per ricomporti.

Un romanzo sulle seconde possibilità, ma anche sulle terze o quarte. Perché l'amore spesso si perde, ha bisogno di sbagliare ancora e ancora. Ogni volta che si sbaglia, si cambia, si cresce, finché non si arriva al punto in cui ci si sente arrivati al traguardo, finalmente degni di quel sentimento che ci travolge la vita. Per Marco e Gresia - ma anche per noi lettori - non sarà un percorso facile da affrontare. Il loro è un percorso in salita, pieno di ostacoli che ti fanno ruzzolare e ripartire da capo... ma quando arrivi in cima... porca miseria, il paesaggio ti toglie il fiato.

È un libro inadatto ai deboli di cuore, ma consigliato per chi vuole vivere emozioni forti.

Nessun commento:

Posta un commento