Le recensioni di Alexa: Solo se ti rende felice di Leonardo Decarli


La nostra Alexa ha letto SOLO SE TI RENDE FELICE di Leonardo Decarli, edito Mondadori e oggi ce ne parla.

Titolo: Solo se ti rende felice

Autore: Leonardo Decarli

Editore: Mondadori Electa

Genere: Narrativa contemporanea

Data di pubblicazione: 30 ottobre 2018

Prezzo: € 8,99 (ebook)/ € 14,36 (copertina rigida)


Sinossi

Nella sua vita Isabel ha sempre seguito ciò che la sua famiglia voleva per lei e come avrebbe potuto comportarsi diversamente? I suoi genitori le hanno dato ogni cosa, non le hanno fatto mancare nulla e lei ha cercato di non deluderli, per nessun motivo. Brava a scuola, gentile ed educata, li ha sempre assecondati. Sua madre le ha trasmesso la passione per il canto, per la musica e anche per le risate. Suo padre, invece, le ha donato la parte più razionale di lei. Appena uscita dalla prima relazione importante della sua vita, sente il bisogno di concentrarsi su se stessa e sul suo futuro.
Decide così di partire per un semestre di studio all’estero, di allontanarsi dal suo mondo, di
voltare pagina: destinazione Milano, Italia.
Leonardo ha un sogno nel cassetto, sfondare nel mondo dello spettacolo. Dietro la sua facciata solare, allegra e irresistibile nasconde un dolore immenso che gli ha segnato il cuore. Anche per Leonardo, Milano rappresenta una fuga e allo stesso tempo la possibilità di rifarsi una nuova vita, la sua vita. E qui il destino gioca la sua carta. Una sera Leonardo irrompe nella vita di Isabel, sconvolgendola completamente. Isabel cerca di resistere, di ricordarsi i suoi obiettivi: non ha lasciato casa sua per farsi distrarre da un ragazzo qualunque. Pian piano, però, ogni certezza viene spazzata via e Isabel si accorge che Leonardo è tutto ciò che non si aspettava. Leonardo è una tempesta di felicità e in lui Isabel trova un amico, un alleato, un ragazzo che, come lei, vive per i suoi sogni. Il loro amore cresce, i mesi passano in fretta e il ritorno in America di Isabel diventa una
pensiero ingombrante.
Ma quanto può essere forte un amore? Più forte della distanza? Più forte di un passato doloroso? Più forte dei propri sogni?

Recensione

Il libro inizia con Isabel che, tornata nel paesino di Leonardo, ripercorre la sua permanenza in Italia.
La protagonista, Isabel appunto, è una ragazza del West Virginia che arriva a Milano per il suo semestre di studio all’estero. E’ iscritta a lingue e letterature straniere e la prima persona che incontra in Italia è Alessia, sua coinquilina, una ragazza esuberante che fin da subito si auto incarica di far passare dei mesi piacevoli alla sua nuova amica.
Leonardo, il protagonista, invece è un ragazzo che è fuggito dal suo paese di provincia vicino Roma per realizzare il suo sogno di fare l’attore. Lo conosciamo proprio tramite Alessia che è la sua migliore amica e il loro gruppo di amici durante una serata in un pub. Leonardo si scontra letteralmente con Isabel e, dopo una serie di incomprensioni sommata alla spinta degli amici, inizia a frequentarla.
I due diventano velocemente una coppia, nonostante Isabel sia appena uscita da una lunga relazione in America. Il tempo vola e la coppia si ritrova intanto a fare piani e a conoscere i rispettivi genitori.
L’invito per Natale di Leonardo si rivela però un disastro perché, nel suo paese d’origine, Leonardo rincontra la sua ex, con cui condivide un passato doloroso, per chiarire definitivamente ma Isabel fraintende e fugge via. Tornati a Milano in fretta e furia, lei decide di tornare in America, questa volta portando con sé anche Alessia, che intanto è diventata la sua più accanita fan. Le due ragazze così trascorrono il capodanno nella città di Isabel, dove a una festa le raggiunge anche Leonardo che ha capito che la sua storia con Isabel era solo passeggera e vuole chiarire la situazione per chiudere definitivamente e tornare a casa.

Devo purtroppo dire che la storia si è ripetuta. Mi sono ritrovata a leggere qualcosa che non era assolutamente ciò che la trama mi aveva prospettato.
Se dovessi usare un aggettivo per descrivere questo libro sarebbe: eccessivo.
I personaggi sono troppo esuberanti e amichevoli senza alcun motivo e persino l’attaccamento di Leonardo e Isabel è eccessivo perché si mettono insieme senza sapere niente l’uno dell’altra. Anche le scene a tu per tu che dovrebbero essere sensuali e romantiche non lo sono affatto.
Un altro aspetto negativo è la mancata percezione dello scorrere del tempo, cosa che si esplicita con i continui salti temporali da un pezzo a un altro dello stesso capitolo, a volte di settimane e altre addirittura mesi.
Le incongruenze tra i dialoghi e le azioni concrete si sprecano. Ve ne segnalo una su tutte per comprendere.

Allarme spoiler
Isabel dichiara che non ha soldi per il viaggio quando Leonardo la invita per Natale a casa dei suoi genitori in un paese vicino Roma, MA ... tre giorni dopo si smentisce. Quando torna precipitosamente a Milano, dice ad Alessia che ha una carta di credito per le emergenze e prenota due biglietti per l’America per entrambe, che sono notevolmente più dispendiosi.
Fine spoiler 

Insomma, il personaggio di Isabel non c’entra niente con la sua descrizione. E’ semplicemente una ragazza superficiale e isterica e, anche coi genitori di Leonardo si comporta in modo infantile.
Leonardo invece è un personaggio insipido. Non ha il coraggio di fare niente se non è spinto da qualcun altro.
Alessia, la coinquilina di Isabel, invece è il personaggio più odioso che io abbia mai visto, invadente e frivolo come pochi.
In conclusione, non me la sento di consigliare questo libro, anche a causa della prosa. Sono stati usati punti esclamativi come se non ci fosse domani, anche quando non erano adatti né necessari.
Prima di mandarlo in stampa, sarebbe stata decisamente preferibile una revisione.
L’unica nota di merito è il finale che però non basta a salvare la storia.


Commenti