giovedì 22 novembre 2018

Le recensioni di Viola: Two brothers - amore spietato di Ilas


Questa settimana Viola ci parla di TWO BROTHERS - AMORE SPIETATO di Ilas, edito Dark Love, mafia romance pubblicato a fine agosto.

Titolo: Two Brothers – Amore spietato

Autore: Ilas

Editore: Dark Love

Genere: Mafia Romance

Data di pubblicazione: 31 Agosto 2018

Prezzo: €2,99 (a 0,99 centesimi in promo d’uscita il 31 Agosto)


Sinossi

GIUSTIZIA O VENDETTA?

L’agente Mia Watson ha un conto in sospeso con il passato: vendicare la morte di suo padre. Ma quando le indagini la spingeranno troppo in là, il confine tra giusto e sbagliato sarà così labile da diventare invisibile.
Mia dovrà scegliere se rimanere ancorata ai suoi ideali e lasciarsi guidare dai sentimenti per l’affascinante e premuroso Ian, oppure se collaborare e oltrepassare quel confine, insieme allo spietato e passionale Logan.
Due uomini diversi, lo stesso legame di sangue, una ferita profonda mai davvero rimarginata.
E se il destino stesse giocando con loro la sua mano migliore? Nella vita, le cose, non sono tutte bianche o nere e Logan e Ian potrebbero essere due facce della stessa medaglia. Tra un passato doloroso e un presente in sospeso, l’unica cosa che conta è scoprire la verità, a qualunque costo. A volte, l’amore può diventare un tunnel pericoloso senza corsie di ritorno e non resta che un’unica scelta: lottare per vivere o arrendersi e morire.

Recensione

L’agente Mia Watson è appena stata trasferita nello stesso distretto dove dodici anni prima lavorava anche il padre. Mia sceglie la vita del poliziotto per poter indagare da sola al caso Elk e poter finalmente far chiarezza sulla morte del padre, deceduto in un conflitto a fuoco quando lei era solo una ragazzina il cui caso è stato chiuso prima ancora di trovare il responsabile. Al distretto conosce il suo nuovo compagno, Scott, e conosce anche Ian, un detective che, per il modo di fare e per l’aspetto fisico, l’attrae da subito. Mia cerca giustizia e per ottenerla sceglie di indagare da sola e quanto più di nascosto le sia concesso al distretto tanto da arrivare anche ad omettere le sue ricerche per non farsi sospendere o perdere il lavoro, mescolando le sue ricerche private a quelle di un nuovo caso su cui tutto il distretto è chiamato a collaborare: trovare il capo di una delle nuove bande malavitose che sta cercando di ottenere il monopolio sulla città e che arriva spesso alle armi con chi non ha molta voglia di collaborare o sottomettersi al suo dominio. Sarà proprio Mia a presentarsi al cospetto del tanto temuto capo banda seguendo un indizio casuale ma, invece di arrestarlo, chiederà il suo aiuto per avere altri dettagli e proseguire le sue indagini, per ottenere la propria vendetta. Scoprire così che entrambi hanno lo stesso obbiettivo e che, nonostante Mia abbia cominciato a provare dei sentimenti per e corrisposti dal detective Ian, si troverà comunque calamitata anche verso Logan.
Riuscirà l’agente Watson a trovare il responsabile della morte del padre?
E tra Ian e Logan chi sceglierà? Il dolce e generoso poliziotto o il tenebroso ricercato dagli occhi di ghiaccio?

Devo dire che ho scelto questo libro attirata dalla sinossi e mi sono proposta di recensirlo sperando di rimanere con gli occhi attaccati al kindle fino alla fine. Purtroppo avevo molte più aspettative di quel che invece ho trovato sfogliandolo. Per quel che riguarda la trama nulla da obiettare forse l’avrei preferita elaborata maggiormente sulla parte finale, i personaggi hanno tutti un proprio carattere ben delineato ma uno di loro sul finale lo avrei almeno voluto vedere furioso e non accondiscendente senza batter ciglio. Quello che mi ha fatto un po’ storcere il naso è la tempistica degli svolgimenti dei fatti. Mia sembra un tornado pronta a stravolgere la vita di due persone in contemporanea e a riuscire in quello che in dodici anni nessuno era riuscito a fare, okay il caso era stato chiuso da qualcuno di molto in alto, okay tutto, ma a me è sembrato troppo precipitoso. Ovviamente è un parere soggettivo. Altra piccola nota dolente per me i dialoghi, in alcuni punti sembravano un po’ troppo da ragazzini immaturi e devo anche far presente la presenza di alcuni refusi nel file ricevuto post pubblicazione che non mi sarei aspettata di trovare data la presenza di una CE. Concludo dicendo che il potenziale c’è ma dal mio misero punto di vista di persona precisa e puntigliosa si potrebbe migliorarlo in alcuni aspetti.




Nessun commento:

Posta un commento