mercoledì 7 novembre 2018

Le recensioni di Viola: Touch me again: Il peccato sulla pelle di J.S.Clarke


La nostra Viola ha letto TOUCH ME AGAIN: IL PECCATO SULLA PELLE di J.S. Clarke e ora ce ne parla...

Titolo: Touch me again: Il peccato sulla pelle

Serie: Touch series Vol. 2

Autore: J.S.Clarke

Editore: self publishing

Prezzo: 0,99 € ebook

Genere: erotico

Data di pubblicazione: 2 Ottobre 2018


Sinossi

“Sei pronta a giocare, detective Jones?”

A sei mesi dalla chiusura del caso Taylor tutti sembrano aver già dimenticato le atrocità che durante la primavera hanno sconvolto la città di Sacramento. Gli omicidi a sangue freddo, la scomparsa della giovane ballerina e la corruzione dilagante, smascherata nei distretti della contea, non sono che un ricordo sbiadito. Anche la detective Jones sta cercando di rimettere insieme i pezzi della propria esistenza, ma niente è più lo stesso da quando Julian è entrato nella sua vita, mettendola di fronte a verità scomode e inequivocabili, che hanno mandato in frantumi ogni certezza. Ambiguo, seducente, arrogante e soprattutto pericoloso, Harper non avrebbe mai dovuto stringere alcun tipo di legame col figlio di Gustavo Esposito, il malavitoso più influente della contea, ma tornare indietro è impossibile. E quando la seduzione del Poison verrà a reclamarla, la detective si troverà davanti alla scelta più difficile. Perchè, si sa, chi gioca troppo a lungo col Poison finisce per avvelenarsi.

PREMESSA dell'autrice:
Ho definito “Touch Me Again. Il peccato sulla pelle” una novella poiché conta una settantina di pagine, circa un terzo del mio precedente romanzo “Touch. Il sospetto sulla pelle”. È l'occasione perfetta per ritrovare personaggi già conosciuti oppure scoprire per la prima volta il mondo del Poison, il club più spregiudicato e ambiguo della contea di Sacramento.
Poiché le vicende narrate sono cronologicamente successive a quelle di “Touch. Il sospetto sulla pelle”, la novella potrebbe contenere spoiler.

* ATTENZIONE *
Poiché il romanzo contiene scene di sesso esplicite se ne consiglia la lettura a un pubblico adulto e consapevole.

Recensione

Sei mesi dalla chiusura del caso Melanie Taylor.
Sei mesi che la detective Harper Jones con una collega ha collaborato a salvare la sua amica Mel.
Sei mesi in cui Harper si è impegnata ad andare avanti con la propria vita dopo l'incontro e l'attrazione che l'ha travolta e spinta nelle braccia di Julian Esposito e a scendere a patti con lui per risolvere il caso riguardante Mel.
Sei mesi in cui Julian ha deciso di non poter rivedere la detective per poter andare avanti a gestire il Poison e dimostrare al padre di poter portare avanti l' ”attività di famiglia”.
Sei mesi per provare a dimenticare le emozioni che solo lei gli ha fatto provare.

Unico punto di incontro tra i due è Melanie, tornata a vestire i panni di Ivy al Poison e unica spettatrice di ciò che entrambi provano a dimenticare.
Cosa accadrebbe se la chiave di tutto fosse realmente la parola Dimenticare?
Cosa smuoverà i nostri due protagonisti?
Sei mesi sono sufficienti per poter andare avanti con la propria vita?

Questa breve novella è quello che aspettavo dopo aver letto il primo volume, l'autrice chiarisce in parte la situazione che è rimasta sospesa quando si giunge all'ultima pagina di Touch me ed è un ottimo trampolino verso il prossimo volume che spero arrivi al più presto perchè ho la fame tipica di chi non può attendere per scoprire come sia il finale.
I personaggi non perdono una virgola del proprio carattere ed è anche per questo che mi ha fatta sorridere spesso immaginandomi Harper in tutta la sua bassa statura mentre mette in riga chi ne ha necessità perchè si sta comportando non nel migliore dei modi..
Un po' mi ha stupita Julian ma non posso rivelarvi il perchè, purtroppo rischierei di parlare troppo.

Se nel primo volume avevo una idea di come leggere il personaggio di Mel, nella novella mi sono trovata a pensare tanti di quegli aggettivi contrastanti da affibiarle e poi mordermi la lingua e ritrovarmi a rimangiarmene alcuni, ma si sa.. Lei è davvero imprevedibile chissà nel prossimo libro cosa leggeremo anche di lei.



Nessun commento:

Posta un commento