mercoledì 28 novembre 2018

Le anteprime di Mignolo & Prof: Hickey di Cora Brent


Buongiorno Disastri!! Iniziamo la giornata con un ritorno... un po' di musichetta in sottofondo, per creare suspense!!
Dopo tanto tempo, tornano le recensioni di Mignolo e Prof!!
Nei giorni scorsi, Ilenia e Stefania hanno letto in super anteprima HICKEY di Cora Brent, in uscita con Hope edizioni... scopriamo cosa ne pensa il nostro duo!

Titolo: Hickey

Autore: Cora Brent

Editore: Hope Edizioni

Genere: Contemporary romance; Second chance romance

Data di pubblicazione: 29 novembre 2018


Sinossi

"La fine stava arrivando, per noi. Lo sapevo, mentre guardavo il fuoco bruciare.
Non molto tempo dopo quella notte feci qualcosa di imperdonabile e lo feci di proposito.
E Cecily mi lasciò, come avevo pianificato.
L’ultima volta che guardai nei suoi occhi, vidi l’odio. Se ne andò dalla città e io mi arruolai nell’Esercito, e quella fu la fine della nostra storia."


Fare del sesso con il tuo incredibilmente sexy ex marito non è MAI una buona idea; soprattutto se lo odi a morte.
Eppure, sembra che io non sia riuscita a farne a meno.

La storia è questa: tanto tempo fa, in una piccola città che ho cercato di dimenticare… ho sposato il carismatico e tipicamente americano “re del liceo”.
Lui era sexy e affascinante; io timida e infatuata.
Avevamo entrambi diciotto anni e, naturalmente, non c’è stato il “vissero per sempre felici e contenti”: è accaduto l’opposto.
Avete pensato che quella fosse la fine?
L’ho pensato anche io.
Sette anni dopo e senza nessun preavviso, Branson Hickey è di nuovo nella mia vita.
Molte cose sono cambiate e altre no.
Ancora lo desidero. Ancora non lo sopporto. E ancora penso a lui senza sosta, persino dopo tutto quello che ci siamo fatti.
Mi sono chiesta a lungo se mi sarei mai più innamorata.
Ora mi chiedo se ho mai davvero smesso di amarlo.

Recensione

“C’era una ragione per cui entrambi non avevamo mai trovato nessun altro, per cui avevamo atteso tutto quel tempo: aspettavamo questo.”

C’era una volta, a Hickeyville, Ohio, cittadina ormai sull’orlo dell’implosione con i suoi abitanti in fuga e le aziende chiudere una dopo l’altra, una coppia di diciottenni pieni di sogni, di speranze che per vari motivi si ritrovano bloccati in un posto che soffoca ogni cosa ma che chissà come li unisce e rende sopportabile la permanenza. Due ragazzi che si innamorano e si dichiarano amore eterno, forse inconsciamente, ma ben sicuri di aver trovato la metà della mela mancante.

E poi c’è la stessa coppia che a distanza di qualche mese si ritrova sull’orlo del precipizio. L'amore non è sempre stabile, non è rose e fiori. Quando un rapporto si consolida, l'entusiasmo dei primi tempi si placa e inizia il vero lavoro di coppia: bisogna scendere a compromessi, a pensare all'altro prima che a sé stessi... ma bisogna volerlo. Si deve lottare per mantenere solido un rapporto, non sempre basta solo il sentimento. E se arrivano i dubbi di non essere abbastanza? Se non si parla con l'altra persona, un piccolo dubbio diventa enorme, ti fa prendere decisioni folli. Una di queste decisioni li porterà a stare lontani 7 anni, a perdersi di vista e non solo. Una semplice azione porterà conseguenze disastrose, un dolore troppo grande da poter esprimere a parole. Karma. Causa ed effetto. Una delle regole universali che vale veramente per tutti. A ogni causa corrisponde un effetto, ed ogni azione genera un risultato

Il momento del non ritorno per i due giovani coincide con la fine delle speranze per la città e vede come evento l’incendio divampato nella fabbrica, ormai dismessa, che per tanti anni ha dato da mangiare al paese.

Branson Hickey e Cecily Barnett si dicono addio nel modo più doloroso possibile e prendono due direzioni diverse. Branson si arruola nell’esercito e Cecily, con il suo cuore ridotto in polvere, deve ricostruirsi una vita da un’altra parte.

Passano sette lunghi anni ed è arrivato finalmente il momento di tirar fuori tutto il rancore, di urlare, piangere e, perché no, di chiarirsi e darsi una seconda possibilità. Il destino ha concesso loro una seconda chance e sprecarla è da stupidi.

Cecily non è preparata, non si aspetta di trovarsi di fronte il suo ex marito dopo così tempo e il primo approccio è dettato dalla sorpresa e dal non saper reagire come dovrebbe e vorrebbe. Bran ha sempre avuto un forte ascendente su di lei e bastano due parole per ritrovarsi con le gambe molli.

“Dannazione", sussurrai. "Ciao anche a te, Celly", disse con quella voce profonda e sexy, che riusciva a farmi eccitare con due sillabe. "È passato un bel po’ di tempo.”

Branson è tornato e il suo piano non prevede starle lontano. Dopo aver passato anni nell'esercito, Branson ha compreso i suoi errori, è diventato un uomo di cui essere fiero e vuole rimediare alle sue decisioni sbagliate. Non solo con la sua amata Celly, ma anche con suo padre. Branson sa bene che la vita è una sola, ma sa anche quanto l'orgoglio possa portare a dire e fare cose sbagliate. La rivuole, chiede solo di essere ascoltato e di avere un briciolo di occasione per riscattarsi. Non è irruente, non la opprime, al contrario lascia a lei il comando, le permette di abituarsi a questa intrusione e realizzare che non ha altra scelta se non riaccoglierlo nel suo cuore.

“Nello spazio di una sera, ogni cosa nel mio mondo era stata catapultata fuori sincrono, in modo tremendo. I sentimenti che avevo tenuto sepolti per anni minacciavano di nuovo il mio cuore. Ora che sapevo che Bran sarebbe stato nei paraggi, mi chiesi per quanto tempo avrei potuto ignorarli. E ignorare lui. Avevo paura che non ci sarei riuscita a lungo.”

E infatti non riesce a tenere il punto. Alla prima grande sfuriata finiscono con il rotolare tra le lenzuola. Sesso bollente, peccaminoso, che in pochi attimi racchiude anni di passione repressa. Un rapporto che unisce lussuria, desiderio, rabbia, rancore e quell’amore mai svanito.
Noi ci fermiamo qui!! Vi abbiamo dato un anticipo bello corposo, scoprire il resto tocca a voi!

Disastri che romanzo da batticuore!!!
Nella nostra mente la trama prendeva una direzione diversa. In realtà leggendo siamo rimaste entusiasta della scelta fatta dall’autrice. Non possiamo dirvi il motivo, vorremmo tanto perché è importante per noi questa cosa, ma rischiamo uno spoiler gigantesco.

Abbiamo iniziato il romanzo e praticamente finito nel giro di poche ore, giusto il tempo di dormire, e arrivate allo sprint finale, per noi decisivo, non possiamo che promuovere questa lettura per la sua delicatezza, il suo mettere in discussione i sentimenti nel modo corretto dandogli un rilievo maggiore rispetto al resto.

Abbiamo provato moltissima empatia per Cecily e tifato per Bran da subito. Li volevamo di nuovo insieme, ora che sono due persone più mature, e il vederli affrontare ogni più piccolo ostacolo ha amplificato il nostro desiderio. Non sembra, (siamo due persone cattive!!!!)  ma siamo anche romantiche al 100% e non potevamo e volevamo vederli rinunciare ad una seconda occasione. Bran sa quello che vuole, non vacilla mai la sua sicurezza anche quando Cecily gli vomita addosso tutto la sua rabbia.

“Nessun’altra aveva mai retto il confronto con lei. Nessuna l’avrebbe mai fatto.”

Un romanzo strutturalmente perfetto, lineare, scorrevole, pulito da ogni sbavatura possibile. Una trama che va in crescendo come le aspettative che innesca in chi legge. Un romanzo che odora di ogni genere di emozione esistente, dalla più fredda alla più dolce dove si ride, si soffre e si ama con tutto il cuore. Un romanzo sulle seconde possibilità, sugli errori, sulle conseguenze che un gesto o una parola possono creare. Un romanzo dove i sentimenti vengono analizzati, studiati, sventrati... dove presente e passato si intrecciano, senza mai annoiare il lettore. Due protagonisti che sanno essere incisivi, profondi ed è impossibile non volervi a tutti i costi uniti.

Lasciatevi trasportare da questo fiume in piena e ricordate:

“Continua a provarci>>, replico serio. <<Se ne vale la pena, allora continua a provare. Anche se sai che potresti comunque perdere>>.”


Nessun commento:

Posta un commento