giovedì 25 ottobre 2018

Review party: Vision di Alessia Coppola


Il  blog partecipa oggi al review party dedicato a VISION di Alessia Coppola. Maria Rosa lo ha letto e ora ce ne parla!

Titolo: Vision

Autore: Alessia Coppola

Editore: La Corte Editore

Genere: Distopico

Data di pubblicazione: 25 ottobre 2018

Prezzo: 17,90 € cartaceo


Sinossi

2486
Reika vive in un mondo perfetto, in cui gli abitanti sono il risultato di un'attenta selezione genetica.
Le razze sono suddivise in ghetti e a nessuno è permesso di oltrepassare i confini di Meridian City.
Ma accadrà qualcosa che risveglierà in lei un potere sconosciuto.
Arrestata e isolata, fuggirà e scoprirà un mondo diverso, perennemente in bilico tra la vita e la morte.
Sotto l'assedio di una terribile minaccia, Reika verrà a conoscenza del grande inganno che ha tenuto sotto scacco la sua società perfetta e sarà pronta a fronteggiare ogni pericolo, con l'aiuto di Ares e degli altri Sopravvissuti.
Conoscerà il dolore, la rabbia, ma anche l'amore e la verità. Sacrificherà se stessa, perché lei è la chiave per salvare i due mondi. Perché lei possiede l'occhio che tutto vede.


Recensione

“Conoscere è un arma a doppio taglio. Chi  è in possesso della verità è libero.
Eppure si logora per ogni menzogna che, come una serpe , striscia e avvelena.
 Chi invece è all'oscuro di tutto vive meglio, o semplicemente, sopravvive.”

2489 Meridien

La città è divisa in sette dipartimenti, uno per ogni etnia. Tutti lavorano e vivono qui dopo la grande infezione che ha decimato il mondo e solo Meridian è sopravvissuta. Anche se è vietato interagire tra persone di dipartimenti diversi, qui tutti sono salvi, protetti da una cupola e da regole ben precise.
Reika 0  sta per affrontare le prove che la faranno diventare adulta e le permetteranno di diventare un Olimpia e finalmente avere il libero arbitrio, e magari un giorno diventare il City Master per cambiare le cose.

“ … è come se avessi una voce nella testa che mi suggerisce che tutto questo non è giusto.
Non posso ribellarmi, ma posso almeno combattere per conquistare la libertà
 di scegliere che ruolo svolgere, come e quando morire.”

Ma un calo di tensione della cupola protettiva fa entrare un “estraneo”, un uccello. Reika lo vede e immediatamente il suo pensiero è che dopo trecento anni, fuori da Meridian, la vita è tornata.
Da quel momento Reika viene imprigionata, in quanto contaminata. Lo stress della prigionia le fa sviluppare delle capacità fino ad allora latenti, inizia ad avere delle visioni del futuro, a vedere attraverso le pareti  e a sdoppiare le propria immagine e grazie a questo a fuggire dalla prigione dove la tengono, e da Meridian  per scoprire un altro luogo, devastato dalla guerra, pieno di  animali e di persone che combattono per la sopravvivenza.
Reika svilupperà tutte le sue capacità per metterle al servizio dei sopravvissuti e scoprirà tutta una gamma di sentimenti umani che alle persone di Meridian sono proibite .

“C'è sempre una storia da raccontare dietro una carezza rifiutata.”

La realtà fuori Meridian sconvolge Reika, i sopravvissuti combattono contro i Visio, alieni che li catturano e rubano la loro forza vitale attraverso gli occhi per lasciare dei corpi svuotati che girano per la città come loro servitori per far catturare gli altri.
Reika entra a fare parte del gruppo, che diventa la sua famiglia, e cerca in tutti i modi potenziare le proprie capacità per poterli aiutare, portarli al sicuro a Meridian e svelare la verità alla popolazione, unirsi e combattere contro i Visio, ma la realtà è ben diversa.
Arrivati a Meridian si sveleranno tutte le menzogne di una società perfetta e si combatterà la battaglia finale …. o forse la prima vera battaglia contro i Visio.

Scritto a POV alternati tra Reika 0 e Ares, sopravvissuto che la salva, i due punti vista e le due realtà si alternano, tra logica e poteri della mente, e sentimenti di fratellanza e amore, e forza di volontà.
I sentimenti riusciranno a sopravvivere e a nascere anche in mezzo ad un pericolo che ti porta via tutti quelli a cui sei legato? La forza di volontà e la speranza daranno una possibilità di salvezza e libertà a tutti?

L'autrice ti tiene legata al racconto con molta abilità, svelando pian piano tutti i retroscena  in un crescendo di colpi di scena ma lasciando un finale aperto. Scorrevole e ben scritto, pur essendoci qualche refuso, fa sviscerare ai suoi personaggi tutta una gamma di sentimenti che coinvolgono anche il lettore.
La trasformazione di Reika, dei suoi poteri e dal punto di vista umano, l'aprirsi finalmente alla libertà a cui anelava non solo come cittadina di un posto migliore per tutti, ma come compagna di lotta .
La trasformazione di Ares, che non vuole amare per non soffrire della perdita, ovvia data la situazione, ma che si rende conto che non si può negare o soffocare l'amore e che senza l'amore anche combattere e sopravvivere non ha scopo.
Tutti i personaggi, anche quelli di contorno, sono ben caratterizzati e arricchiscono la narrazione rendendola molto profonda e coinvolgente, ogni personaggio ha uno scopo ben preciso sia per la narrazione che per la crescita dei personaggi.
Lettura molto avvincente sia per la trama, ben scritta, che per il legame che l'autrice riesce a creare tra i suoi personaggi e il lettore.
Io rimango in attesa di un seguito e ne consiglio la lettura se volete sapere quale è la realtà e come va a finire...



Nessun commento:

Posta un commento