venerdì 5 ottobre 2018

Review party: A marriage case di Catherine BC



Review party dedicato al nuovo romanzo di Catherine BC. Viola ha letto A MARRIAGE CASE e ora ce ne parla.

Titolo: A marriage case

Autore: Catherine BC

Editore: Galaxy publishing

Data di pubblicazione: 29 settembre 2018

Prezzo: ---


Sinossi

Nancy e Nathan sono due persone agli antipodi che con molta probabilità non si sarebbero mai incontrate. Eppure, per uno strano scherzo del destino, finiscono per sposarsi in fretta a Las Vegas. L’inattesa vita coniugale metterà a dura prova i sensi e la razionalità di entrambi, fino a far capire loro che l’amore non segue mai strade maestre.
Un romanzo tratto da una storia vera, perché spesso la realtà supera di gran lunga la fantasia.

Recensione

Nancy, capelli scuri, occhi neri e profondi che tende a nascondere dietro le lenti degli occhiali, è precisa e puntuale con la tendenza ad avere tutto pianificato. E' di origini italiane, approdata a Los Angeles dopo la laurea per poter conseguire la specializzazione alla UCLA che infine le ha permesso di seguire uno stage e di essere assunta a tempo determinato in uno studio pubblicitario dove in poco tempo ha conquistato la fiducia di Madison, titolare dello studio, e dei clienti che spesso e volentieri firmano il contratto solo dopo essersi assicurati la collaborazione con lei.
Oltre a questo talento naturale al lavoro Nancy ha un altro dono: riuscire a percepire quando qualcosa di inatteso e spiacevole è dietro l'angolo in attesa di colpirla.

Nathan di professione è un editor di video musicali per lo studio di Madison, spesso in giro per il mondo nelle varie location scelte dagli artisti che richiedono i suoi servigi e divide il suo lavoro con le serate che riesce ad accalappiarsi per suonare in giro con la sua band. Ha un fisico imponente e ha i canoni del classico ragazzo strappamutande.

Nancy non ha mai incrociato Nathan in ufficio.
Nathan non ha mai incontrato Nancy.
L'unica cosa che li accomuna è il lavoro e l'amicizia con Madison.

"<<Che impegni hai per l'ultimo sabato di questo mese?>>
<<Dovrei guardare l,agenda, ma da come parli sembra che non farebbe una grande differenza se ne avessi o meno.>>
<<Infatti. Se ne hai, annulla tutto. Devi andare a Las Vegas.>>
<<Oh.. non ho mai suonato lì.>>
<<Non lo farai nemmeno stavolta. Devi presenziare ad un matrimonio.>>
<<Fantastico! Chi si sposa?>>
<<Tu. Lei. Voi due.>>"

Ricordate che vi ho appena detto che Nancy aveva avuto la sensazione che stesse per succederle qualche catastrofe?! Eccola, per un cavillo e per poter rimanere a lavorare negli States deve sposarsi con un cittadino americano.
Nathan è in debito con Madison che più volte gli ha salvato le chiappe.

I nostri protagonisti, seppur non conoscendosi, accettano la proposta fatta dall'amico e in breve si ritroveranno moglie e marito. Dovranno fare i conti con le rispettive famiglie ed affrontare una convivenza, sì forzata, ma che giorno dopo giorno li porta a conoscersi meglio e forse a cambiare pian piano l'idea iniziale sulla persona che il destino, per puro caso, ha deciso di far incrociare.
Le apparenze ingannano come dice il modo di dire?
Nancy e Nathan troveranno affinità  e complicità o aspetteranno con trepidazione la data per potersi liberare uno dell'altra?

Ovviamente mi fermo qui per evitare di svelare troppo.
L'autrice specifica che la storia è un mix di realtà e fantasia e per come è stata mescolata e narrata io l'ho trovata adorabile.
Nancy è un personaggio a mio avviso bellissimo, apparentemente un agnellino ma quando la situazione lo richiede diventa una tigre pronta a difendere quello che per lei è importante o lo sta diventando. La versione di Nancy alticcia è uno spasso, avrei voluto inserire un estratto che mi ha fatto ridere a dismisura immaginandomi la scena ma penso che sia giusto che la scopriate da soli.
Nathan nel corso della lettura si trasforma rivelando il suo essere, le sue paure e il modo che ha di affrontarle o evitarle. Come in ogni rapporto di coppia ci saranno alti e bassi, loro due dovranno inoltre far fronte ad un non conoscersi che di sicuro non gli renderà facile costruire almeno le basi di una facile convivenza.

Mi sono gustata, pagina per pagina, questo libro trovandomi in sintonia con i personaggi che si alternano nei pov. Non so dove la fantasia prenda il posto della realtà racchiusa in queste pagine ma i soprannomi che si danno, una Nancy alticcia dalla lingua sciolta, Nathan obbligato letteralmente a "sostenere" la neo moglie, l'affronare le rispettive famiglie e le incomprensioni mi hanno portato ad affezionarmi alla loro storia e a far si che si assicurassero un posto nelle mie letture preferite.


Nessun commento:

Posta un commento