lunedì 29 ottobre 2018

Review party: L'estate di Eden di Liz Flanagan


Il blog partecipa oggi al review party dedicato a L'ESTATE DI EDEN di Liz Flanagan, edito DeA. Yaya lo ha letto e ora ce ne parla...

Titolo: L’estate di Eden

Autore: Liz Flanagan

Editore: De Agostini

Data di pubblicazione: 30 ottobre 2018

Prezzo: € 6.99 ebook


Sinossi

Tutti dicono che Jess Mayfield è una ragazza strana. Le piace stare da sola, badare ai fatti suoi, e quando ha un momento libero corre senza sosta per i sentieri fuori dalla città. Corre, lasciando che gli alberi e il rumore della cascata soffochino i ricordi di un passato ingombrante. Corre, e non sa dove. Solo la sua amica Eden la capisce davvero. Glielo ha dimostrato ogni giorno, durante l'estate trascorsa insieme. Ma adesso che l'estate è finita e la sorella di Eden è morta, i ruoli si sono invertiti. Jess non può abbandonare la sua unica amica. Perché Eden è fragile come un uccellino con le ali spezzate, imprevedibile come un uragano. Finché Eden scompare. Svanisce nel nulla, senza lasciare traccia. E Jess rimane sola, mentre troppe domande le affollano la mente. Domande sull'ultima estate passata insieme, domande su dettagli che non tornano e su ricordi ormai annebbiati. E se Eden avesse cercato di dirle qualcosa? E se la polizia stesse sprecando tempo? Jess riprende a correre senza sosta per i sentieri fuori dalla città. Ma ora sa dove. Ha un obiettivo. E quell'obiettivo è trovare la sua migliore amica, prima che sia troppo tardi.

Recensione

Perdersi alcune volte è così facile, e non è sempre possibile ritrovarsi. La vita, così come la conosciamo, non è sempre una passeggiata, spesso veniamo isolati, insultati, bullizzati, solo perché diversi. Ma, differenti in cosa?

Ci insegnano che non siamo tutti uguali, che ognuno di noi è speciale perché ha qualcosa di “diverso” dall’altro, e allora perché se sei più fragile, se sei uno a cui piace stare solo, se sei più timido vieni preso di mira? Perché se ti vesti di nero, se non ti piace metterti in mostra, allora sei strano e vieni isolato?
Il mondo è bello perché vario, o almeno così ci dicono, ma perché allora poi non è così?

La protagonista del nostro libro è Jess Mayfield una ragazza definita da tutti come strana. Le piace stare da sola, sa badare ai fatti suoi, e quando ha un momento libero, le piace correre senza sosta per i sentieri fuori dalla città, ama l’aria aperta e tutto ciò che la circonda.
Corre, lasciando che gli alberi e il rumore della cascata soffochino i ricordi di un passato ingombrante.
I suoi genitori sono separati, e il padre ha un’altra famiglia altrove, non ha amici a scuola, solo Eden e sua sorella Iona la conoscono davvero.
È infatti con loro che passa la maggior parte del suo tempo, loro rappresentano per lei quel punto di riferimento e quelle sorelle che non ha mai avuto.
Jess ed Eden sono legate da un rapporto che va al di là della semplice amicizia, Eden infatti ha aiutato Jess in un momento difficile della sua vita non lasciandola sola, e impedendole di arrendersi, anche quando lei avrebbe voluto mollare il tutto. Ma la vita si sa, se ti dà, ha anche la capacità di toglierti, ed è quando Iona muore in un incidente stradale che tutto cambia. Eden non è più la stessa, i ruoli quindi si ribaltano, Jess diventa il suo angelo custode, e aiutata da Liam, il fidanzato della sua migliore amica, fa di tutto per lei, senza mai lasciarla sola, impedendole così di fare stupidaggini. Il dolore in certi casi è così forte che ti impedisce di essere te stessa, ti rendi conto che tutto ha un sapore e valore diverso, ti chiedi il senso della vita, se poi esistono dolori così grandi e distruttivi che sono in grado di consumarti lentamente, senza lasciarti scampo.
Eden è un uccellino con le ali spezzate, ed è quando scompare, che Jess capisce che deve fare di tutto per ritrovarla, perché non vuole rinunciare alla sua migliore amica. Ci riuscirà?

Non voglio rovinarvi la lettura di questo libro, anzi vi consiglio di leggerlo perché, anche se vi lascerà con il fiato sospeso dalla prima all’ultima pagina, vi regalerà anche tantissime bellissime emozioni.
Complimenti alla scrittrice, per questa storia, un po' impegnativa, ma con tanti insegnamenti.
I temi trattati sono molto attuali e presenti nella vita quotidiana di ognuno di noi.


Nessun commento:

Posta un commento