venerdì 26 ottobre 2018

Review party: Diario di una timida di Simona Tilocca


Review party per DIARIO DI UNA TIMIDA di Simona Tilocca, edito Palabanda Edizioni.

Titolo: Diario di una timida

Autore: Simona Tilocca

Editore: Palabanda Edizioni

Genere: Romanzo

Data di pubblicazione: 25 ottobre 2018

Prezzo: 16,00 € cartaceo


Sinossi

E' un romanzo che parla d'amore, delle sue sfumature e contraddizioni. Un viaggio compiuto dentro il cuore e lo spirito della timida, ironica e gentile Emma Casalegno, la quale, come un'eroina di Jane Austen, dovrà scegliere se adattarsi alle convenzioni sociali o vivere la vita che ha sempre sognato. Un inno alla libertà e all'amore per i libri che riescono a salvarci, anche quando tutto sembra perduto.


Recensione

Emma è una bambina, diviene adolescente e poi donna matura, portandosi dietro la sua timidezza a scuola, a lavoro, nei rapporti sociali e anche in famiglia.
La scrittrice scrive: "Se qualcuno riconoscesse delle emozioni, facesse sue delle pagine, sentisse vicinanza emotiva con qualcun dei personaggi, ne sarò felice."
Credo che molti, come me, si siano ritrovati a condividere con Emma questo senso di impotenza davanti alla vita e agli altri che sembrano sempre troppo rispetto a lei, nascondendosi. Vive per i libri, si sente condizionata da essi e crede fermamente che la realtà sia proprio come i libri descrivono, rimanendo però delusa nello scoprire che invece non è così. Anche nei rapporti amorosi che crescendo, Emma vive, il suo donarsi completamente tra le braccia di uomini che lei pensa siano perfetti per lei ma che in realtà la abbandonano. Lei soffre sì, ma con forza li lascia liberi di andare via, con la consapevolezza che riuscirà a guarire e capire che la felicità può trovarla solo facendo pace con se stessa.
All’inizio ho trovato il libro molto ironico, pronto a strapparti un sorriso. Originale la presenza di dialoghi e frasi in dialetto sardo, anche se molto spesso non ci ho capito un granchè . La scrittura va oltre ogni aspettativa del termine "scorrevole".
Si legge con scioltezza come le fiabe dei bambini, non elementare certo, ma tra le pagine che scorrono tra le dita e gli occhi le parole, arrivi alla parola fine senza accorgertene.
Consigliato fermamente per le adolescenti che vorrebbero essere consolate e vorrebbero capire qualcosa in più sulla vita in modo soft, a volte ho trovato qualche errore di battitura: un accento mancante, la ripetizione di una parola ecc. ma niente che permettesse di ostacolare la lettura.



Nessun commento:

Posta un commento