giovedì 25 ottobre 2018

Le recensioni di Stefania: I custodi del cigno di Roberto Blandino


Stefania ci parla oggi della sua ultima lettura. I CUSTODI DEL CIGNO di Roberto Blandino, edito Leone Editore.

Titolo: I custodi del cigno

Autore: Roberto Blandino

Editore: Leone Editore

Collana: Satura

Genere: Thriller

Data di pubblicazione: 30 agosto 2018

Prezzo: 13.90 € cartaceo




Sinossi


Manchester, 1582. Elisabetta I di Tudor incontra in segreto il celebre alchimista John Dee, astrologo di corte e suo fidato consulente per le materie occulte. Insieme a Edward Kelley, il suo storico compagno e amico, Dee è a un passo dal decifrare il rompicapo linguistico che secoli più tardi sarà da tutti conosciuto come il Manoscritto Voynich. Alaska, oggi. Imembri dello staff in servizio presso un segretissimo radiotelescopio del Vaticano vengono trovati tutti decapitati, denudati e disposti secondo l’Albero delle Sephiroth, disegnato sul pavimento con il loro stesso sangue. Due membri del Servizio di informazione del Vaticano, l’archeologo ed esperto di materie esoteriche Gabriel Delacroix e il gesuita belga padre Jean-Michel Brice, devono far luce sul mistero dell’eccidio, mentre una scia di morti sconvolge l’Europa.

Recensione

Roberto Blandino ci porta a spasso nel tempo. Divisi tra due secoli diversi ma stranamente uniti, il Cinquecento e i nostri giorni, siamo spettatori di una sensazionale e compromettente scoperta che potrebbe arrecare danni irreparabili.

È notte, ed Elisabetta I Tudor si reca in gran segreto dal suo alchimista e astrologo di corte, suo fidato servitore, John Dee e quella notte si compirà qualcosa di oscuro.

“Quella notte aveva certamente in sè qualcosa di sinistro che, prima o poi, avrebbe mostrato i propri doni.”

John Dee ed  Edward Kelley sono prossimi a decifrare un testo che a distanza di anni verrà poi chiamato Manoscritto Voynich.
Le ricerche e le scoperte dell’astrologo e dello storico, suo amico, sono eccezionali ma anche pericolose per l'umanità.

“Se davvero il libro custodiva un grande potere, quel potere avrebbe giovato al suo regno? Era presto per rispondere…"

Il loro lavoro ci porta ai giorni nostri in Alaska dove, presso una struttura segreta del Servizio di informazione del Vaticano, dove si studia il cosmo e i suoi segreti, vengono ritrovati i corpi senza vita, decapitati e disposti secondo un disegno con uno scopo ben preciso. Le comunicazioni tra gli scienziati coinvolti nel progetto e il Vaticano si sono interrotte da troppo tempo e la causa non è da attribuire al tempo ma a qualcosa di oscuro e per questo motivo bisogna andare sul posto e studiarne i motivi.
Il Consiglio chiama in suo aiuto Gabriel Delacroix, uno dei pochissimi laici iscritti al Servizio. Gabriel, dopo un lutto in famiglia, ha deciso di ritirarsi dalla prima fila per dedicarsi alle figlie e alla ricerca presso l’Università di Torino e continuare la collaborazione con il Servizio solo come semplice consulente. Le sue preziose doti però sono fondamentali per risolvere il caso e la sua presenza è richiesta sul luogo del ritrovamento per cercare di capire cause e conseguenze. Insieme al gesuita Jean-Michel Brice parte per l’Alaska e, una volta arrivato nel centro, lo spettacolo che si presenta davanti ai suoi occhi è inquietante. Una scena da pelle d’oca che da subito mostra un lato, anche se macabro, misterioso. Chi ha fatto ciò aveva uno scopo e ha agito secondo un preciso motivo. Ma quale?

“Siamo capitati esattamente nel luogo e al momento giusti. Il nostro compito non è quello di impedire ciò che è già successo, semmai quello di prevenire qualcosa che ancora deve accadere.”

Disastri che libro!!
Chiesa e scienza si scontrano di nuovo in questo avvincente thriller.
Ho affrontato questa lettura con leggerezza, troppa leggerezza, convinta di avere davanti a me una storia più semplice e invece si è subito rivelata elaborata e divinamente intrecciata.
La trama è strutturata in modo da far saltare da un secolo all’altro il lettore attraverso i pov che si alterano tra passato e presente, con qualche piccola fermata ad un passato più recente per comprendere alcuni particolari dei protagonisti di oggi.
Leggendo troverete un ritmo incalzante, le informazioni che si susseguono sono tantissime e l’attenzione deve essere costantemente attiva per poter comprendere e seguire gli eventi altrimenti si rischia di perdere qualche passaggio fondamentale. La trama procede velocemente, si viene bombardati da più fronti, ma le carte si sveleranno solo quando l’epilogo è dietro l’angolo e una volta arrivati al punto non si può che rimanere sorpresi ed elettrizzati.  I protagonisti sono ben caratterizzati, si svelano pian piano lasciando ben chiaro il quadro della situazione e il ruolo ruolo all'interno del quadro.
Lo stile è al livello di altri celebri autori e come per i loro lavori mi sono trovata anche in questo caso divisa tra il leggere e cercare su internet il più possibile informazioni affamata di sapere.
È affascinante come l’autore sia riuscito a rendere interessante e fonte di curiosità il testo. Si notano gli studi approfonditi dei vari temi, la magia, l’esoterismo, l’astronomia e il lato religioso con i suoi testi sacri e profani legati a doppio filo e resi nella loro unione ben amalgamati.

Siete pronti ad accompagnare Gabriel e Jean-Michel nel loro viaggio verso la verità che potrebbe sconvolgere l’umanità intera in un percorso costellato di ostacoli, difficoltà e menzogna?

“E se l’umanità non fosse pronta? Se non volesse essere liberata? Le gabbie danno sicurezza, a volte.”


Nessun commento:

Posta un commento