Le recensioni di Jessica: "Heaven, Texas. Un posto nel tuo cuore" di Susan Elizabeth Phillips



Cari Disasters, spero non vi siate dimenticati di me. Vi chiedo scusa per la lunga assenza, ma non ho potuto leggere molto in questo periodo, se escludiamo le letture universitarie e quelle di lavoro. E poi è successo che quando ho finalmente ripreso un libro in mano, per mia scelta, è stato quello sbagliato. Mi sono bloccata, non sono riuscita a terminarlo. Allora ho ripreso da dove mi ero interrotta prima dell’estate, da lei che riesce sempre a tenermi incollata alle pagine, a emozionarmi, a farmi sorridere: Susan Elizabeth Phillips. Oggi vi parlo del secondo libro della serie Chicago Stars: Heaven, Texas. Un posto nel tuo cuore.


Titolo: Heaven Texas. Un posto nel tuo cuore

Autore: Susan Elizabeth Phillips

Edizione: Leggereditore

Genere: romanzo rosa

Data di pubblicazione: 23 luglio 2012

Prezzo: E-book 1,99 (in promozione) cartaceo 10,20


Sinossi

Gracie Snow ha tre problemi da risolvere: un ex campione di football da proteggere (il buono), un ragazzo diventato ricco e perfido (il cattivo), il suo cuore che comincia a perdere colpi... Riuscirà a sistemare tutto e a capire dov’è l’amore? Una storia divertente, sexy e con un pizzico di malizia. Una lettura imperdibile per chi ha voglia di sorridere e lasciarsi andare. Gracie Snow decide di lasciarsi alle spalle un’intera vita e accetta un’offerta di lavoro a Hollywood come assistente di produzione. Subito però le viene affidato un incarico difficile: deve convincere Bobby Tom Denton, un affascinante ex giocatore di football, a presentarsi sul set per iniziare le riprese del suo primo film. Così Gracie entra in contatto con un mondo fatto di party selvaggi, donne mozzafiato, jet privati e alberghi lussuosi. Dopo qualche fraintendimento e un buffo spogliarello improvvisato, riesce a convincere Bobby a farsi accompagnare nella sua città natale, Telarosa, dove avranno luogo le riprese del film; ma lì tutti cercano in qualche modo di ottenere qualcosa da lui. Tra loro c’è Wayland Sawyer, ex cattivo ragazzo diventato uno degli uomini più ricchi della città, che minaccia di chiudere gli stabilimenti di un’importante azienda e trasformare Telarosa in una città fantasma... Un pericolo da scongiurare e un’occasione per Gracie di capire dove si trova il vero amore.



Recensione

Bobby Tom Denton ama le donne. Suo padre gli ha insegnato a rispettarle e a proteggerle ed è quello che ha fatto per tutta la vita. Anzi, ritenendosi molto fortunato, è sempre stato gentile e generoso con tutti. Forse troppo. A Gracie Snow è subito chiaro che si approfittano tutti di quei suoi modi affabili per chiedergli favori e decide che non sarà mai una di loro, che non prenderà niente da Bobby Tom. Sarà la sua assistente personale, se è ciò che la produzione vuole, e niente di più…
Bobby Tom sembra avere idee molto diverse in proposito: è stanco di essere braccato da donne che cercano di accaparrarselo, come se fosse un trofeo, così inventa una bellissima storia: Gracie Snow, l’anonima assistente che indossa vestiti informi, diventa la futura Mrs Denton, ma solo per finta.
Be’ quello doveva essere il piano almeno… diciamo che è piuttosto facile dimenticare le regole quando entra in gioco l’attrazione e vi assicuro che tra questi due ne vedrete delle belle!

Sono entrambi così ostinati, orgogliosi e determinati che sembra impossibile che riescano ad andare d’accordo, eppure in qualche modo è proprio quello che funziona. Gracie è l’esatto opposto del tipo di ragazza da cui solitamente è attratto Bobby Tom: non è una di quelle biondine prosperose e senza cervello con cui si fa vedere in giro. Non acconsente a tutte le sue richieste. Lo sfida continuamente. Ha la capacità di farlo arrabbiare come nessuna altra donna al mondo, ma è anche capace di farlo tornare sui suoi passi, di fargli ammettere i suoi errori.
Gracie grazie a Bobby Tom scoprirà che per essere bella, il primo passo è sentirsi bella. Capirà che deve a sé stessa molto più di ciò che si è sempre concessa. Bobby Tom grazie a Gracie capirà che è molto più di un ex giocatore di football costretto al ritiro, se lo vuole può essere qualsiasi cosa desideri.

E che dire dei personaggi secondari? La SEP ha la straordinaria abilità di non rilegarli a mere comparse, sa come dar loro spessore. Ci mostra scorci delle loro storie. Ci dimostra che proprio come nella vita vera, i ruoli possono invertirsi e quelli che erano apparsi come aiutanti diventano loro stessi protagonisti. Tutto può succedere e questa bravissima scrittrice sa come renderlo credibile.
Leggere questo libro è stato come prendere una boccata d’aria dopo un lungo periodo di apnea.
Bobby Tom e Gracie si aggiungono alla lista dei personaggi indimenticabili.




Commenti