venerdì 19 ottobre 2018

Blog Tour: Semplice come fare le scelte sbagliate di Stefania Da Forno - Tappa incipit e estratti + recensione


Ed eccoci oggi con la terza tappa del blog tour dedicato a SEMPLICE COME FARE LE SCELTE SBAGLIATE di Stefania Da Forno, edito Delrai Edizioni.
Scorrete la pagina e troverete incipit del romanzo, qualche estratto interessante e la recensione nella nostra Yaya.

Titolo: Semplice come fare le scelte sbagliate

Autore: Stefania Da Forno

Edizione: Delrai Edizioni

Prezzo: 14,02 € copertina flessibile

Genere: new adult

Data di pubblicazione: 17 settembre 2018


Sinossi

Mackenzie è un avvocato di successo alla ricerca del vero amore. Ormai però sembra aver perso le speranze. Il principe azzurro non esiste e la vita è difficile, soprattutto perché i rapporti uomo-donna non sono mai facili come sembrano. Gli uomini sono bugiardi, spesso interessati soltanto a storie passeggere e poco inclini all'impegno, disattenti anche quando affrontano un discorso dei più semplici. Perciò Mac si odia quando prova un'improvvisa attrazione per l'ultimo uomo verso credeva di poterla provare, Reeve, conosciuto all'addio al nubilato della sua migliore amica. Lui è un muratore, padre single, tatuaggi sul corpo statuario e sciupafemmine incallito. Non c'è niente che sembra accomunarli, tranne la passione passeggera, travolgente e unica come nessun'altra sensazione mai sperimentata. Ma Reeve non è diverso dagli altri, pensa prima a se stesso, prima alla sua vita carica di responsabilità, e poi a lei. Un romanzo in cui la vita si svela per quello che è realmente: una serie infinita di scelte che ci rendono quello che siamo. Sembra semplice decidere, ma siamo sicuri che non sarà la scelta sbagliata? L'esordio dell'autrice Stefania Da Forno per Delrai Edizioni.

Siete curiosi di sapere come inizia il romanzo? 
Ecco un breve incipit...


Mackenzie   


Era risaputo che New York fosse la culla delle opportunità. Potevi decidere se mangiare cinese o italiano – ma anche cibi di chissà quale paese sconosciuto –, scegliere se diventare un barbone o un agente di Wall Street, in pratica se vivere da squattrinato o fare soldi a palate, oppure sperare semplicemente di finire sotto a un taxi, per mettere fine alle asperità della vita. Cosa che spesso appariva più semplice in un caos assoluto come quello della Grande Mela. La possibilità che avevo adesso era quella di entrare in quella villa a Borough Park nella Brighton Avenue oppure voltarmi e andare via, e non sapevo quale delle due cose fosse più dolorosa. La mano sulla maniglia dell’imponente portone rosso fuoco esitava: avanti, indietro, avanti, indietro. Avrei potuto darmi malata, come la maggior parte delle volte. «Mackenzie, entri o no?»


Tre estratti per stuzzicare la vostra curiosità



"…Ho bisogno di te…
Eravamo io e lei, quasi sconosciuti, completamente diversi, entrambi testardi.
Eppure non c’era altro posto dove avrei voluto passare la notte e quelle a venire."

**********

"La malinconia fece capolino, solo per qualche istante, ma riuscii a cacciarla, prima di crollare lì, davanti a tutti. Distolsi lo sguardo da loro, perché quella visione d’amore e pura passione era troppo da sopportare. Stavo andando così bene… Puntai gli occhi sui miei piedi, ormai due salsicce pronte a strabordare dalle decolleté costate uno sproposito, a dire il vero. 
Risollevai lo sguardo, nella speranza che quelle effusioni fossero giunte al termine, ma rimasi senza fiato. C’era un uomo a pochi passi da me, che consumava tutto l’ossigeno che mi circondava. Il volume della musica sembrò calare gradualmente finché non divenne un rumore di sottofondo, accompagnato dal battito del mio cuore che, in quel momento, sentivo più forte e ritmico."


**********


"Ero inchiodata in quell’attimo e stavo facendo la figura della rintronata. Solo quando mi accorsi di una mano sulla sua spalla la curiosità mi fece muovere appena, seguendo quel braccio e trovando Steve che gli diceva qualcosa all’orecchio.
Lui era con loro…con “i maschi”.
Lui sarebbe stato li l’intera serata e lo avrei rivisto al matrimonio. Lui si stava divertendo a giocare con la mia mente più di quanto io volessi."



Ed ora tocca a Yaya con la sua recensione

Sin da quando siamo piccole speriamo di incontrare quello che comunemente tendiamo a chiamare il principe azzurro, quell’uomo in grado di amarci e proteggerci contro tutto e tutti, disposto a renderci migliori e noi stesse contemporaneamente. Non è sempre facile trovarlo, come non è facile trovare la perfezione e così molto spesso tendiamo ad accontentarci per paura di restare sole, ci accontentiamo di quello che per noi è il meno peggio.

Questo libro racconta la storia di due giovani ragazzi (che possono rappresentare ognuno di noi nella quotidianità), svelando la vita vera per quello che realmente è, e cioè un insieme infinita di scelte che ci portano a diventare ciò che siamo.
Mackenzie è un avvocato di successo alla ricerca del vero amore. Ormai però sembra aver perso le speranze.
È stata, infatti, ferita, e questo l’ha portata a mettere il suo cuore in stand-by. Dopo brevi relazioni finite, decide di non ricercare più la perfezione ma di accontentarsi di un surrogato, di qualcuno che possa andarle bene anche senza le farfalle nello stomaco e i fuochi di artificio, non lo sa ancora…ma la vita ha per lei ha altro in mente.
Quando due semplici occhi e un incontro inaspettato possono travolgere e stravolgere un intera esistenza.
È nel corso dell’addio al nubilato della sua migliore amica che Mackenzie incontrerà Reeve, un uomo che nella vita ha perso tanto e a cui è stata negata la possibilità di vivere il figlio, nella maniera tradizionale del termine.

L’amore fa male, ferisce, soprattutto quando ti toglie gli appigli a cui ti sei sempre aggrappato per non crollare, ritrovandoti così a lottare con il tuo passato; quel passato che ti ha reso felice e soddisfatto fino ad un certo punto, lasciandoti poi con un pugno di mosche in mano.
Reeve ha rinunciato a tutto, in primis al suo sogno di diventare paramedico, ritrovandosi così a fare il muratore, lavoro che odia e non lo soddisfa ma che gli permette di andare avanti e crescere suo figlio. Farebbe di tutto pur di stare con lui e la donna che ha sempre amato, ma il sogno di creare una famiglia tutta sua va in fumo lasciandolo solo e distrutto. Amerete questo personaggio, i suoi sacrifici lo renderanno umano all’ennesima potenza, non potrete non soffrire con lui quando si sentirà solo, impotente e sconfitto, così come non potrete non gioire quando la vita per lui avrà delle belle sorprese. Ovviamente non posso svelarvi tutto, altrimenti potrei togliervi la voglia di leggere questo libro che a mio avviso merita davvero di essere letto, non solo per la storia e il finale dolcissimo, ma anche per i temi trattati.

Reeve è l’incarnazione dell’uomo che tutte vorremmo avere accanto, attento, premuroso, dolce, muscoloso, sexy, non si arrenderà facilmente, rinuncerà a tutto, pur di avere una seconda possibilità con Ally e suo figlio.
Ma sarà davvero così? Oppure qualcosa è cambiato?
Entrambi i protagonisti avranno paura di lasciarsi andare, perché spesso è più facile ricadere nelle stesse abitudini che andare avanti, ma l’amore si sa alcune volte fa dei giri immensi, portandoci a prendere strade diverse, ma se è destino, niente e nessuno può mettersi contro di lui.
Storia d’amore profonda, frizzante e divertente ancora una volta l’amore vincerà su tutto, sul dolore, sulla paura, ci troveremo di fronte a due persone normali che lottano, soffrono e gioiscono come faremmo noi nella vita quotidiana.
Entrambi i protagonisti ci insegneranno a non arrenderci davanti alle difficoltà, che alcune volte commettere degli errori sia la cosa migliore che ci possa capitare, perché è da quelli che riusciremo a ripartire e a cambiare il nostro destino.

Non mi resta che augurarvi una buona lettura, sono sicura che amerete questo libro dalla prima all’ultima pagina, perché tratterà temi molto attuali con un pizzico di ironia, e non vi nego che riuscirà a toccarvi portandovi a commuovervi in diversi momenti della storia.


Non perdete le prossime tappe!


Nessun commento:

Posta un commento