giovedì 6 settembre 2018

Review week: Testa a testa di Linda Ladd


Oggi il blog partecipa alla review week dedicata al thriller TESTA A TESTA di Linda Ladd, primo libro pubblicato dalla Triskell Edizioni con la collana Redrum. Stefania, patita del genere, lo ha letto e ora ce ne parla.

Titolo: Testa a testa

Serie: Claire Morgan #1

Autrice: Linda Ladd

Editore: Triskell Editore

Genere: Thriller

Data di pubblicazione: 31 agosto 2018

Prezzo: 6,99 € ebook (prezzo lancio 4,99€), 13.00 € cartaceo (prezzo lancio 10,00€)


Sinossi

Dopo essersi trasferita da Los Angeles al Lago degli Ozark, in Missouri, la detective Claire Morgan si è finalmente adeguata ai ritmi lenti della vita rurale. Questo fino a quando l’orribile omicidio di una celebrità in un resort ultra-esclusivo distrugge l’armonia di una tranquilla mattina d’estate. Una delle clienti di più alto profilo del dottor Nicholas Black, una bella e giovane attrice di soap opera, viene trovata morta, attaccata con del nastro adesivo a una sedia davanti a un tavolo perfettamente preparato… sommerso nelle profondità del lago. A Los Angeles, Claire indagava su gente ricca e famosa – e letale – ma non si sarebbe mai aspettata che certi eventi la seguissero anche in quella piccola città sonnolenta. Così come non avrebbe mai immaginato di oltrepassare il limite con il suo principale sospettato. Sempre più coinvolta nel caso, Claire si ritrova attratta dal carismatico dottore. Per catturare il killer, però, dovrà avventurarsi nei recessi più oscuri della mente umana. Ma Black è lì per aiutarla o per attirarla sempre di più nella morsa di un pazzo?

Recensione


Disaster ho deciso di dover leggere questo libro guardando solo la cover.  Una donna sospesa nelle acque che da sola nel suo infondere leggerezza e inquietudine  mi ha convinto, non ho avuto bisogno di leggere la trama per capire se rientrava nelle mie corde. Ho sempre amato il thriller, tutto ciò che è oscuro e difficile da decifrare, e Testa a testa dopo poche pagine mi ha fatto capire che il mio intuito nella scelta delle letture ha funzionato perfettamente ancora una volta.

In questo libro ho trovato tutto ciò che mi aspettavo e molto di più. Non è una lettura leggera e sicuramente non adatta a tutti ma se iniziate a leggerlo vi assicuro che non lo lascerete più fino a che non girate l’ultima pagina.
Già di mio non amo gli spoiler perché mi impediscono di vivere a pieno la storia e, se con un romance qualcosa si può svelare senza rovinare la lettura ad un ipotetico lettore, in questo contesto mi è impossibile dire di più di quello che trovate nella sinossi. Questo perché vi direi troppo e credetemi questa è una lettura da vivere intensamente con attenzione e sangue freddo.

La protagonista è la detective Claire Morgan, una donna forte, determinata, a tratti sarcastica. Non è una persona che si lascia condizionare dalle emozioni, è ferma e decisa e sa come arrivare dove vuole. Nella cittadina tranquilla sulle sponde del lago degli Ozarks, in Missouri, succede l’impensabile. Un crudele delitto si compie e la donna, vittima di una spietato ed enigmatico killer, è la prima di una serie di casi identici nel suo modus operandi. Nel cammino di Claire si inserisce da subito un uomo, e che uomo, sicuro di sé che immediatamente risulta difficile da decifrare per le risposte evasive che le da e lo sguardo da predatore ma che immediatamente sembra essere un possibile colpevole. Ogni volta che Claire pensa di escluderlo dalle sue ipotesi ecco che ricompare una concreta possibilità di colpevolezza. 
Ma chi è quest’uomo? E perché improvvisamente sembra sempre presente e sembra sapere di più di quello che fa credere?   

Per Claire inizia un percorso tortuoso che si ripercuote anche nella sua persona innescando una serie di situazioni di forte impatto.
Il serial killer continua la sua caccia come sfidato o semplicemente per attirare attenzione mentre la detective cerca di capire di chi si tratta e il perché di tutto ciò. Ci deve essere una motivazione e fino a quando non si trova una pista certa tutti sono dei possibili colpevoli.  

Questo libro parte immediatamente con il piede giusto insinuando nel lettore uno stato d’animo di agitazione. Prosegue con un ritmo incalzante, dove alterna attimi relativamente tranquilli con altri di forte tensione. Un testo dove le descrizioni hanno un ruolo di privilegio. Sono precise, fredde, in alcuni casi così raccapriccianti da farmi avere i brividi. Il testo ti tiene incollato ed è impossibile non iniziare a ragionare ogni qual volta l’autrice inserisce dettagli che ti portano nella direzione che lei ha deciso di farci seguire. Piccoli particolari, frasi, discorsi, sguardi, che ti sballottano di qua e di là ma non permettono ancora di arrivare alla soluzione. Per quello bisogna per forza continuare la lettura perché è troppo imprevedibile per dare subito una risposta.

L’autrice è stata magistrale creando un intreccio forte, non ha lasciato niente al caso. Uno studio meticoloso del corpo umano e soprattutto della mente umana, attenzione alle emozioni che ha voluto suscitare e dei personaggi ben delineati che si rivelano man mano.
Leggendo non sembra essere al suo primo “esperimento nel genere suspance per quanto è entrata nella parte rendendo tutto molto reale. La strategia vincente che ha reso ancora più intensa la lettura è stata inserire dei capitoli “speciali” dove lo psicopatico (non c’è altro termine per descriverlo) racconta via via alcuni stralci della sua vita. Il suo personaggio è disturbato e vi stupirete di ciò che è in grado di pensare e fare.
Personalmente ho potuto sperimentare la potenza di questo thriller. La mia mente ha lavorato freneticamente alla ricerca dell’elemento che mi avrebbe potuto portare nella giusta direzione e più o meno ci sono arrivata verso la metà della lettura. Mi sono fatta un’idea ma questo non mi ha impedito di sorprendermi  e provare vero terrore in determinate situazioni, anzi. Sono arrivata alla fine con l’ansia alla gola e piacevolmente colpita anche dal finale accattivante.
In questo thriller c’è anche una piccola porzione di romance che si mescola molto bene alla trama oscura prendendo la sua giusta dose di protagonismo, ma credetemi, in questo caso la vostra attenzione sarà focalizzata su tutto il resto. Questo è solo un di più che non guasta mai e rende più vero il quadro.

Valutazione finale?
Geniale, stupendo, imprevedibile, da non perdere. In una parola, INDIMENTICABILE! Non vedo l’ora di leggere altro di questa autrice!


Nessun commento:

Posta un commento