lunedì 10 settembre 2018

Le recensioni di Viola: Magister di Veronica Deanike


Continuiamo la giornata con MAGISTER di Veronica Deanike. Viola ha letto questo spin-off di Sospesa e ora ci racconta come ha trovato la lettura.

Titolo: Magister

Autore: Veronica Deanike

Editore: self publishing

Genere: Contemporary Romance

Data di pubblicazione: 25 Gennaio 2018

Prezzo: € 2,99


Sinossi

Vincent Gaillard, non ancora quarantenne, è un uomo brillante, colto, straordinariamente affascinante, ma inaccessibile. Discendente di una potente famiglia da sempre impegnata nella politica e negli affari, decide comunque di dedicarsi alla carriera accademica. Professore di filosofia nella prestigiosa Sorbona di Parigi ha ottime probabilità di diventarne il Magnifico Rettore. Sophie Gerard proviene dalla Banlieue, da uno dei tanti agglomerati urbani della periferia francese. Studentessa-lavoratrice di venticinque anni si impegna per inseguire il sogno di un futuro migliore. L’incontro tra l’algido professore e la dolce studentessa avvolgerà entrambi nelle fiamme di una inarrestabile, quanto torbida, attrazione. Il ghiaccio di Vincent inizierà a sciogliersi e il cuore di Sophie sarà presto rapito. Ma Vincent continuerà a essere un uomo imperscrutabile, incatenato a un passato che non riesce a lasciare andare via. La studentessa e il professore, tra passione trattenuta, una tensione erotica che cresce e non dà respiro, avvicinamenti e improvvisi allontanamenti, giocheranno il gioco della passione e forse… dell’amore. Quando le distanze parranno ormai colmate, il destino, crudele, mischierà ancora le carte. A Sophie non resterà altro che aspettare il suo tenebroso professore. Attendere che sia pronto a portarla via… con sé… lontano da tutto quel dolore.


Recensione 

Vincent Gaillard ha quasi quarant'anni, è un uomo affascinate colto e di famiglia benestante, vive in un quartiere di Parigi di elite, ed è professore di Filosofia alla Sorbona di Parigi.
Lo abbiamo conosciuto in Sospesa come amico quasi a livello fraterno di Gerard, sono stati uniti nel dolore e nel senso di perdita delle rispettive mogli ma a differenza dell'amico pittore che è riuscito a riavere con se la moglie, lui ha dovuto realmente dire addio alla sua Simone.
Dopo di lei Vincent ha avuto solo storie basate sull'appagamento fisico, frequenta feste dove si può facilmente trovare compagnia e spesso è in contatto con donne pronte a condivere con lui attimi di passione meramente fisica ed è soprannominato Magister, associandolo alla sua professione ma anche in quegli attimi il suo pensiero è e rimane sempre e comunque rivolto in quegli attimi alla moglie defunta. Vincent è ancora devoto a lei dopo anni dall'incidente che ha portato Simone prima in coma poi alla morte tanto da non riuscire a separarsi dagli effetti personali della donna.

Sophie Gerard ha venticinque anni, non molto alta, dai lineamenti ancora leggermente infantili ma dal corpo formoso a delinearne i caratteri di donna adulta, è timida e un pò impacciata, ha una situazione familiare alle spalle difficile perchè i suoi genitori non mancano mai di ricordarle che non l'hanno voluta, che gli studi intrapresi le portano via tempo che dovrebbe dedicare alla loro ditta di pulizia e a farla sempre sentire inadatta ma è anche una persona che punta a seguire nonostante tutto il suo obiettivo: avere la laurea e magari trovare lavoro come insegnante.
Ma per conseguire la laurea deve prima sostenere l'ultimo esame proprio con quel professore di cui è infatuata dall'inizio dei suoi studi alla Sorbona, il professor Gaillard.

Ed è alla prima lezione dell'ultimo anno che i nostri due protagonisti incroceranno per la prima volta i loro sguardi. Durante questa lezione Vincent troverà interessante questa ragazza dall'aspetto infantile ma dalle risposte brillanti alle domande che pone ai suoi studenti e anche se la mole di lavoro e l'avviso a non prendere sotto la propria ala altri laureandi si troverà a non riuscire a negare il suo sostegno ad una Sophie che gli si presenta in ufficio.
Vincent proverà un'attrazione tale da riuscire a dimenticare anche Simone in alcuni momenti e sentirsi in colpa subito dopo. Cercherà di avere un contatto con Sophie per poi finire con allontanarsi e allontanarla mettendo paletti a quel qualcosa che sente nei confronti di quella ragazzina che comincia ad abitare i suoi pensieri.
Le offrirà un lavoro e un alloggio dopo aver saputo la sua situazione familiare ma continuerà ad avere un rapporto professionale nei suoi confronti finchè lei non conseguirà la laurea, dopo beh.. recupererà il tempo perso anche se continuerà a comportarsi in modo contrastante nei suoi confronti indeciso se lasciarsi andare e sentirsi libero di provare sentimenti verso Sophie e lasciarsi alle spalle l'amore per Simone e al tempo stesso deciso ad allontanare Sophie per non lasciar andare Simone..
Ed in tutta la sua confusione si troverà ad affrontare anche l'intrusione in casa sua di qualcuno che sembra averlo preso di mira aumentando ancora di più la sua confusione.
Sarà Sophie a decidere di allontanarsi e lasciargli tutto il tempo necessario per capire quello che vuole chiedendogli di raggiungerla solo se intenzionato davvero ad averla nella propria vita.

Cosa farà Vincent, cercherà di fermarla, cercherà di riaverla con se o resterà ancorato alla moglie defunta?

Magister è scritto in maniera più fluida e lineare a confronto del primo libro quindi si denotano i miglioramenti dell'autrice nella stesura, i personaggi sono caratterizzati molto bene e ho trovato la storia e i suoi colpi di scena molto meglio gestiti (devo dire che tutto mi aspettavo tranne quel che ho trovato nelle sue pagine, quindi sono rimasta colpita dalla scelta).
Ritroviamo anche Gerard e Lulu che metteranno lo zampino in questa storia più volte e aiuteranno Vincent a capire quello che vuole e i sentimenti che albergano in lui.
Promosso e consigliato .


Nessun commento:

Posta un commento