Le recensioni di Flavia: Per lanciarsi dalle stelle di Chiara Parenti


Flavia questa settimana ci parla di PER LANCIARSI DALLE STELLE di Chiara Parenti, edito Garzanti.

Titolo: Per lanciarsi dalle stelle

Autore: Chiara Parenti

Editore: Garzanti

Genere: romanzo

Data di pubblicazione: 14 giugno 2018

Prezzo: 9,99 € ebook; 16,10 € cartaceo


Sinossi

Fai almeno una volta al giorno una cosa che ti spaventi e vedrai che troverai la forza per farne altre. Sono queste le parole che Sole trova nella lettera che la sua migliore amica le ha scritto poco prima di ripartire per Parigi, subito dopo l’unico litigio della loro vita. Quel litigio di cui Sole si pentirà per sempre, perché non rivedrà mai più Stella, la persona più importante per lei. Sole non smette di guardare quel foglio perché, anche se ha solo venticinque anni, non c’è nulla di più difficile per lei che superare le proprie paure. Sa che, se le tiene strette a sé, non c’è nulla da rischiare: il lavoro sicuro per cui ha rinunciato al sogno di fare l’università; il primo bacio mai dato perché è meno pericoloso immaginarlo tra le pagine di un libro che viverlo realmente. Ma ora Sole non può più aspettare. Lo deve alla sua amica. Così per cento giorni affronta una paura alla volta: dal lanciarsi con il paracadute al salire sulle montagne russe; dall’attraversare un bosco sotto il cielo stellato al fare un viaggio da sola a Parigi. Giorno dopo giorno, scopre il piacere dell’imprevisto e dell’adrenalina che le fa battere il cuore. A sostenerla c’è Samanta, un’adolescente in lotta con il mondo che ha paura persino della sua immagine riflessa. Rivedendosi in lei, Sole prova a smuovere la sua insicurezza e a insegnarle ciò che ha appena imparato: è normale avere paura, quello che serve è solo un unico, singolo, magnifico istante senza di essa. Ma c’è un unico istante che Sole non è ancora pronta a vivere. L’istante in cui deve confessare la verità al ragazzo di cui è da sempre innamorata. Una prova più difficile di tutte le altre. Perché anche l’amore può vestirsi d’abitudine e confondere. E per amare davvero bisogna essere pronti a mettersi in gioco. Perché persino i sogni possono cambiare quando sono solo una favola.

Recensione

La vita è una questione di centimetri.
Sole e Stella hanno anni di amicizia alle spalle, vivono in simbiosi fin da piccole. C’è solo una grande differenza tra loro: Stella è estroversa, vive a pieno la sua vita, senza limiti e paure. Sole, al contrario passa il suo tempo ‘’nascosta tra le nuvole’’.
È crogiolata, sotto la sua ampolla di sicurezza, convinta che la faccia stare bene, fino a quando non perde Stella e si butta a capofitto in cento fantastiche prove per cento fantastici momenti senza paura con l’aiuto di chi le vuole bene e di chi trova coraggio attraverso di lei, come Samantha, che creando un blog la fa diventare un mito.

                                                     ...Siamo polvere di stelle..
                                     Ma questa polvere non viene dal cielo ma da noi stessi.
                                              È fatta di coraggio, forza e determinazione,
                                   ce l’abbiamo dentro e può farci arrivare in cima al mondo..

Stella lascia una lettera piena di coraggio a Sole che la aiuterà nelle imprese più difficili. Infatti su questo si concentra il libro: sul coraggio e sulla paura, perché tutti abbiamo paura di qualcosa.
Per Sole è diverso, Sole ha paura di tutto: di parlare in pubblico, del giudizio di sua madre, di dichiarare i propri sentimenti. Quanto è difficile buttarsi dopo una vita passata dietro la paura. Ci si nasconde addirittura dietro la paura stessa. Io per prima mi rivedo in Sole, a venticinque anni si comincia ad arrendersi davanti ai sogni. È più facile non cambiare una virgola della propria quotidianità anche se non ci piace, invece che rischiare di avverare i propri sogni e sentirsi felici, vincendo la paura.

                           ‘’Ho imparato che non c’è mai un momento giusto da aspettare.
                                                 Se aspettiamo di sentirci pronti,
                                                  finiremo per aspettare troppo, 
                                                         anche tutta la vita,
                           e non raggiungeremo mai l’altra sponda, quello che desideriamo.’’

Chiara in questo libro sicuramente ben scritto, vuole lanciarci un messaggio importante, pieno di aspettative, ti fa venir voglia di provarci, di sperare in un mondo interiore migliore. È incoraggiante sapere che qualcuno condivide o ha condiviso i tuoi stessi timori. Anche io ho trascorso le domeniche sere della mia infanzia e adolescenza con il mal di pancia e pianti inarrestabili al pensiero di dover andare a scuola il giorno dopo.

                                         ‘’Ho sprecato metà della mia vita 
                 pensando che le cose piovessero dal cielo come doni inaspettati.
                                         Poi ho capito che mi sbagliavo
        e che, se volevo qualcosa, dovevo armarmi di coraggio e andarmelo a prendere’’. 

Sono contenta che Chiara e Sole siano riuscite a vivere magnifici istanti senza paura, quindi armiamoci di coraggio e buttiamoci a capofitto e non importa se da un paracadute o se scopriamo che non amiamo il ragazzo di una vita, ma solo l’abitudine della sua presenza, troviamo soprattutto il coraggio di vivere il vero amore!

P.s. Non ho potuto fare a meno di confrontare questo libro con ‘’La voce nascosta delle pietre’’, sono due libri totalmente diversi, e bellissimi, ma non nego che sceglierei sempre Luna e Leonardo <3




Commenti