giovedì 2 agosto 2018

Review party: Troppe volte vorrei dirti no di Samantha Towle


La nostra Ilenia dà il via a questo giovedi con un review party. Ha letto TROPPE VOLTE VORREI DIRTI NO di Samantha Towle , edito Newton Compton Editori.

Titolo: Troppe volte vorrei dirti no

Autore: Samantha Towle

Editore: Newton Cmpton Editori

Data di pubblicazione: 2 agosto 2018

Prezzo: 4,99 € ebook


Sinossi

Sono stato abituato ad avere sempre il controllo della situazione. Fuori e dentro l’ufficio. Così quando i miei genitori hanno agito alle mie spalle, assumendo a mia insaputa un co-direttore per aiutarmi a gestire gli affari di famiglia… diciamo che non l’ho presa benissimo. Specialmente quando ho scoperto che la persona in questione è un’insopportabile conoscenza del college. Mi ha sempre giudicato un playboy viziato, ma lei non è altro che un’odiosa signorina so-tutto-io. E adesso è qui, nel mio ufficio, a insegnarmi come gestire la mia compagnia. Ho lavorato sodo per arrivare dove sono e non mi farò mettere da parte da lei perché mi giudica un donnaiolo impenitente. Devo solo riuscire a togliermi dalla testa le sue gambe mozzafiato… Ma sì, ce la faccio. E ormai ho deciso: la signorina Morgan Stickford imparerà presto che Wilder Cross è l’unico che comanda.

Recensione

Prendete un  DonGiovanni, un ragazzo stupendo, consapevole di esserlo. Facciamo pure che questo ragazzo sia ricco, prossimo a diventare il capo dell'azienda di famiglia, un'azienda che produce intimo per donne... un universo a lui conosciuto! mettete due genitori nelle vesti dei proprietari, persone che non hanno regalato nulla al proprio figlio, anzi gli han fatto sudare il ruolo che ricopre al momento.
I genitori pensano sia meglio affiancargli una donna al comando, una donna che possa dare il proprio contributo azienda in quanto prima consumatrice del prodotto.

Ed è così che, al nostro protagonista, crolla il mondo addosso: pensava di essere l'unico CEO, di poter gestire l'azienda come meglio credeva, e ora deve rendere conto a una donna. Non una donna qualunque ma bensì quella compagna di università che lo ha sempre odiato, l'unica ragazza con cui non ha mai pensato di poter intraprendere una relazione, anche solo sessuale. Ma mettete pure che il primo incontro tra i due sia durante una presentazione formale, con i genitori del protagonista nelle veci di proprietari; mettete anche che il nostro protagonista, la sera prima dopo aver scoperto di dover dividere il comando, si sia ubriacato e quindi arrivi all'appuntamento con i postumi di una sbronza e il numero di una ragazza sulla camicia... l'inizio non è promettente ma la cosa che lo scombussola più di tutti è che la ragazzina rigida l'università si è trasformata.

La trasformazione dal brutto anatroccolo allo splendido cigno per lei è stato un passaggio obbligatorio, dovuto in primis per la sua insicurezza, il suo non sentirsi a proprio agio. Forse, ma in piccola parte, è anche merito del nostro protagonista: all'università lei si era presa una cotta gigantesca per lui ma lui non se n'è mai accorto. Anzi oltre a essersi fatto le amiche di lei durante una performance con la coinquilina, ha detto una frase stupida, altamente offensiva nei confronti di quelle ragazze somigliano al manico di scopa, ferendo la nostra protagonista.

Certe cicatrici non visibili all'occhio degli altri hanno avuto un ruolo fondamentale nella crescita della ragazza, più soffrire in quel modo per un uomo. i sentimenti saranno svaniti col tempo oppure sono rimasti lì sotto la cenere Pronti per essere spolverati?
Lavorare fianco a fianco, viaggiare in un paradiso terrestre per lavoro, porterà nuovamente tutto alla luce? Oppure saranno pronti e maturi i nostri ragazzi per poter vivere insieme una delle avventure più belle della vita? Ma quando la gelosia, i colpi bassi, la rabbia, la delusione, hanno il sopravvento saranno abbastanza forti da affrontare la tempesta?

L'autrice, famosa per i libri precedenti ad alto tasso erotico, non si smentisce neanche questa volta. Protagonisti sono cane e gatto, fuoco e ghiaccio ma sotto sotto hanno molte cose in comune. Certo, se non piacciono i romanzi con un linguaggio esplicito le scene da bollino rosso, questo romanzo non è la lettura ideale. Ma se non vi fate problemi, questo romanzo riesci anche a insegnare qualcosa: ogni gesto, ogni parola, che sia del passato del presente, può incidere in modo permanente sul nostro futuro l'autrice sicuramente vuole promuovere l'idea del pensare prima di parlare!

direi che il romanzo perfetto per questa calda estate!! Promosso!! E con questo zia Ilenia vi saluta!!!



Nessun commento:

Posta un commento