martedì 17 luglio 2018

Le recensioni di Yaya: "La mia scommessa sei tu" di Manuela Ricci


Ora Yaya ci parla di uno sport romance uscito solo pochi giorni fa... le sarà piaciuto il nuovo libro di Manuela Ricci? scopriamolo insieme!


Titolo: La Mia Scommessa Sei Tu

Autore: Ricci Manuela

Editore: Self publishing

Genere: Sport Romance/Young Adult

Data di pubblicazione: 
10 luglio 2018

Prezzo:  Ebook 1,99 €, Cartaceo 9,90 €


Sinossi

Quando l’amore diventa un gioco pericoloso…
Logan James Johnson, tra i ragazzi più popolari della UCLA Bruins University, può avere tutto ciò che vuole servito su un piatto d'argento. Essere la stella del Football del Campus, gli ha aperto molte più porte di quanto potesse mai immaginare. Avere una ragazza che cada ai suoi piedi, grazie al suo sguardo magnetico, non è di certo un problema, come non lo è, essere circondato da amici, e partecipare a serate di Gala per l'importanza del suo prestigioso cognome. Ma dietro il suo sorriso ammaliante, e quei modi spavaldi, si nasconde la tristezza per ciò che lo attende una volta terminati gli studi. Un incontro casuale e fastidioso con Carrie Murphy, una matricola appena arrivata alla UCLA, lo porta a distrarsi da quel pensiero sempre fisso nella sua testa. Lei sembra diventare quasi un’ossessione per Logan, il ragazzo da zero-impegni-solo-sesso. Non riesce a togliersi dalla mente quello sguardo, la sua voce irritante, e il modo di arricciare quella bocca così carnosa. Si sente in qualche modo legato a lei, senza riuscire a capirne bene il perché. Una scommessa contro sé stesso, per dimostrarle che ciò che precede la sua fama, non è il reale riflesso con il quale Carrie si trova costantemente a scontrarsi. Ma Carrie non è come le altre ragazze, che hanno riempito l'agenda personale di Logan. Lei ha solo tempo per lo studio, per raggiungere il sogno di laurearsi in medicina, e la sua promessa, è proprio quella di mantenere le distanze dai ragazzi come Logan James Johnson. Ma sarà solo questo il motivo per cui Carrie cerca disperatamente di stargli alla larga, di evitarlo o forse c’è dell’altro? Una corsa per segnare il touchdown più importante della sua vita, ma se la palla gli sfuggisse di mano proprio ad un passo dalla meta?




Recensione

Mentre leggevo questo libro, ho pensato "ecco il solito cliché del ragazzo ricco, viziato, che non ha mai dovuto lottare per ottenere qualcosa, e della ragazza sfortunata", ma per fortuna mi sbagliavo: mai giudicare un libro dal primo rigo. Ho apprezzato la capacità della scrittrice di descrivere dettagliatamente i personaggi, rendendoli reali nei loro atteggiamenti, nei loro dolori, nelle difficoltà che la vita ha messo loro davanti. Non importa quante cose hai, di fronte al dolore siamo tutti uguali, soffriamo nello stesso modo.

Logan è un quarterback che ha sempre avuto tutto e non per sua scelta: figlio di uno degli uomini più ricchi del paese, non ha mai dovuto lottare per ottenere qualcosa, eppure nonostante la ricchezza, si sente intrappolato in una vita non sua. Studia per diventare dottore, come vuole il padre, e seguire le orme della madre morta. L’unica cosa che vorrebbe fare è giocare a football, notato da diverse squadre sa che alla fine dell’anno dovrà rinunciare a qualsiasi ingaggio, per esaudire i desideri di un padre distratto e troppo assente, ma che tende a gestire la sua vita come se niente gli appartenesse.

Carrie è una matricola, ha da sempre sognato di studiare alla UCLA, e finalmente il suo sogno diventa realtà. Scappata dal suo paesino e da un passato che l’ha distrutta dentro e fuori, si ritrova a scontrarsi continuamente con Logan, lo odia senza nemmeno conoscerlo, eppure sa che è una persona da cui stare lontana se non vuole tornare a soffrire (nel libro la scrittrice non racconta dettagliatamente cosa l’ha spinta a lasciare il suo paesino, la sua famiglia e il ranch che il padre gestisce, però lo si intuisce, che è qualcosa di così forte, così devastante, che non si può odiarla per le scelte e le decisioni che prende, perché vi assicuro che arriverete ad odiarla alla fine del libro).

Per Logan invece lei diventa un’ossessione, un qualcosa da proteggere, da tenere per sè, perché per la prima volta nella sua vita ha incontrato qualcuno che non lo venera per i suoi soldi, per essere una stella del football, ma lei, la piccola Carrie, vede lui e solo lui, senza tutti i fronzoli che si porta appresso. Lui adora il suo tenergli testa, la sua lingua biforcuta, vorrebbe di più, ma lei non è disposta a cedere, ha paura, e a nulla serve l’impegno di Logan. Tra incontri, scontri, battibecchi, i due si ritroveranno ben presto a dover lavorare insieme per una relazione assegnata dal professore Montgomery (eh sì, Logan sarà il tutor di Carrie). Cosa succederà tra i due? E soprattutto come reagirà Logan quando Carrie a causa del passato che torna a bussare alla sua porta si allontanerà da lui? Non vi resta che aspettare e leggere il libro.

Nonostante alcuni errori di battitura e spero di distrazione, questo libro mi è piaciuto davvero tanto.
Ho apprezzato tutti i personaggi principali e non, mi è piaciuto tantissimo Logan, il suo volerla proteggere a tutti i costi, difenderla nonostante Carrie non si lasci avvicinare, i suoi tentativi di non farla scappare, e di poterla finalmente amare. Lui è davvero un personaggio completo al 100%, è perfetto nella sua imperfezione.
Come ogni buon libro che si rispetti non mancano gli antagonisti, i personaggi cattivi della storia come Bettany e Scottie, il fratello di Carrie, che non sono riuscita a inquadrare bene, per questo aspetto il secondo libro con ansia per sapere cosa succederà tra Carrie e Logan, e se tutti i misteri verranno finalmente svelati, in primis per sapere chi è quell’uomo che ha cambiato e distrutto la vita della nostra protagonista.

Complimenti Manuela Ricci, sei riuscita a farmi ridere, sognare e sperare che tra i due potesse nascere una bellissima storia d’amore, che non si è concretizzata alla fine di questo primo libro, ma che spero di ritrovare nel libro successivo, ho sospirato anche in attesa di un loro primo contatto, e anche in quel momento Logan mi ha rapito il cuore, per questo spero possano avere un bellissimo lieto fine.


Nessun commento:

Posta un commento