martedì 31 luglio 2018

Le recensioni di Serena: "Per sempre insieme a te" di Carmen Bruni



Titolo: Per sempre insieme a te

Autore: Carmen Bruni

Editore: Self publishing

Genere: Novella

Data di pubblicazione: 25 luglio 2018

Prezzo: 0.99 € ebook


Sinossi

Si credevano perduti per sempre, spinti lontani da un destino avverso e da troppi sbagli, ma certe storie non finiscono mai, proprio come accade ai grandi amori… E quello tra Federico e Veronica è un amore con la A maiuscola.
Sconfitte le bugie e superato il dolore sono finalmente ritornati insieme e una piccola creatura con riccioli biondi e grandi occhi luminosi completa il quadro della loro felicità.
Manca un ultimo passo da fare, un’ultima parola da pronunciare, un sì che li unirà per tutta la vita.
Tra mille preparativi, inviti da far recapitare, una sorella scomparsa da ritrovare e alcuni dissapori ancora da placare, Federico e Veronica si preparano ad affrontare il loro giorno più importante sapendo già che stavolta sarà davvero per sempre.

***AVVERTENZE: Gli eventi narrati sono successivi a quelli contenuti in “Non lasciarmi andare via”. Prima di dedicarsi alla lettura di questa novella e poter comprendere al meglio le vicende raccontate, è preferibile leggere dapprima il libro.***

Recensione

“Sono pazzo di te sin dal primo giorno in cui ti ho conosciuta. Mi sei entrata sottopelle in maniera inspiegabile, e non ho potuto fare altro che darti spazio e accoglierti. Abituarmi a te è stato facile,innamorarmi di te inevitabile. Mi reputo fortunato ad averti incontrata. Non so se esiste davvero l’altra metà perfetta di un essere umano,ma tu di sicuro sei la mia. Senza di te la mia vita non è vita, e spero di non attraversare mai più dei periodi così bui e sconfortanti senza di te al mio fianco. Purtroppo non so cos’abbia in serbo per noi il futuro, ma ti giuro che combatterò per mantenere integro quello che abbiamo, che è così prezioso, così raro. Ti giuro che proteggerò noi e la nostra bambina da qualsiasi cosa possa contaminare il nostro rapporto”. 

… 

“Veronica Marchesi, mi vuoi sposare?”. 

… 

“Si”dissi emozionata senza staccare le nostre labbra. "Ti voglio sposare”. 

Con questa dichiarazione d’amore, siglata da una dolcissima proposta di matrimonio ,avevamo lasciato i due protagonisti di "Non lasciarmi andare via" , uno dei romance più emozionanti e struggenti di Carmen Bruni. Ora, a distanza di quasi un anno dalla sua pubblicazione, l’autrice ha voluto regalarci l’attesissima novella. 
Ecco che in "Per sempre insieme a te" ritroviamo Veronica e Federico alle prese con l’imminente lieto evento, il tanto desiderato matrimonio da favola che aspettavamo sognanti, e con loro ovviamente rincontreremo tutta la grande famiglia di amici e parenti.
Potremo assistere alla scelta del vestito, ai preparativi, all’invio degli inviti e ai mille baci che si donano instancabilmente nei momenti di tranquillità.
Purtroppo come in ogni fiaba che si rispetti saranno presenti attimi di sconforto e ansia, ci saranno persone pronte a dividerli e insinuare dubbi, come ad esempio la madre di Veronica sempre ostile nei riguardi di Federico, preoccupata per il bene della figlia dopo i trascorsi dolorosi che, ancora freschi , minano il loro equilibrio.
Loro stessi saranno spesso preda di incertezze e titubanze, pensierosi per un futuro che poggia le basi su attimi sofferti che tuttora hanno lasciato cicatrici evidenti e scottanti. 
Ma tra Vero e Fede si sa basta uno sguardo nelle più remote profondità, basta scrutarsi all’interno della loro più intima essenza che confrontandosi,confidandosi e consigliandosi ogni più piccolo dilemma svanisce, si scioglie come neve al sole soggiogato dalla forza di un trasporto troppo grande da essere contenuto.
E Laura invece, la sorella di Veronica, così vipera e meschina (per usare termini carini), che fine ha fatto?
Siete curiose di scoprirlo?

“Anche solo pronunciare il suo nome sembrava di cattivo auspicio. Dovunque Laura si infilasse portava caos e distruzione e nel corso della mia vita avevo attraversato diverse tempeste a causa sua. L’ultima aveva rischiato di affondarmi”.

Quale vestito sceglierà Veronica?
Affronteranno definitivamente le loro paure oppure il matrimonio potrebbe essere a rischio? Potranno dimenticare per sempre il passato?
E la piccola Mia è cresciuta e pronta a combinare guai?

Se volete avere le vostre meritate risposte allora sedetevi come me in prima fila e aspettate il matrimonio dell’anno, emozionatevi e siate partecipi del coronamento del loro magico sogno che confesso è stato un po’ anche il mio.

Veronica si conferma una protagonista sensibile, amorevole con la sua piccola, dolce e fragile, ma anche sicura dei suoi sentimenti, talmente forti da intimorire, ma per i quali è sempre pronta a combattere con le unghie e con i denti. Ogni giorno sente crescere dentro di sé in modo esponenziale sentimenti che non sono neppure immaginabili. Adora tutto di lui, è la sua anima gemella, la controparte perfetta della sua esistenza e non può fare altro che donargli instancabilmente tutta se stessa, mille attenzioni in modo naturale e spontaneo quasi come fosse un bisogno necessario ed istintivo per trovare la pace tra il porto sicuro delle sue braccia.

“Padre e figlia insieme erano perfetti. La mia vita. Li avevo sotto pelle, conficcati nel mio cuore, incastrati,intrecciati alla mia esitenza. C’erano persone che appartenevano a un luogo , chi apparteneva a se stesso e poi c’ero io che appartenevo a un uomo forte e bellissimo e a una bambina meravigliosa.” 

Federico è come sempre deciso e risoluto, attraente e passionale, protettivo e possessivo. Se non avevate ancora perso la testa per lui vi assicuro che in questo meraviglioso seguito lo vedrete sotto una luce se possibile ancora più splendente Non potrete sfuggire al suo fascino! 4Sì sente spensierato e appagato, con infinite idee e progetti per l’avvenire da realizzare. Si sente finalmente completo, si prende cura di ogni loro minimo bisogno ed è pronto a battersi a spada tratta per renderle per sempre felici.
Adesso per lui il matrimonio è un obiettivo irrinunciabile, un marchio indelebile per rendere il loro legame eterno.

“Scordati l’epoca in cui siamo, la società in cui viviamo, i pochi valori che sono rimasti. Scordati che l’amore può finire, o semplicemente che ci si può sostituire. I nostri voti non potranno essere infranti, quel sì ci unirà davvero per tutta la vita.”

Tra i personaggi non posso non ricordare la piccolina di casa, miss Pannolina, la buffa scimmietta urlatrice sempre presente con un pianto, un vagito o un borbottio sbrodolato a rubare un sorriso e uno sguardo adorante non solo ai suoi genitori, ma anche ai lettori.

La scrittura di Carmen si riconferma impeccabile, ricercata ed accurata sotto tutti i punti di vista. E' fluida e partecipativa, ricca di emozioni sfavillanti, parole che come raggi d’arcobaleno sanno colorare di luminosità, pagine che come piume sfiorano l’anima. Un libro che come un tiepido focolare, accoglie e riscalda il cuore in modo delicato, per nulla invasivo ma perpetuo, porta in auge sentimenti lievi, palpitanti, che aleggiano come una pozione rivitalizzante sul nostro battito ma che non pesano mai per non soffocarlo.

Purtroppo lo ammetto spesso le novelle rovinano un po’ l’idea che ci eravamo creati, scombussolano i ritmi e confondono. Tolgono invece che aggiungere un di più alla narrazione; certo è bello ritrovare personaggi che ci hanno fatto sognare ma al tempo stesso la paura di una delusione è alle porte. Ebbene, questo non è assolutamente quel caso, non posso che spingervi a gustarvi interamente questa piccola perla, il completamento perfetto, come la ciliegina sulla torta o la panna sulla cioccolata, di un romanzo che ha saputo incantare e far sospirare milioni di lettori.

Non è il primo libro che leggo di questa scrittrice e devo ammettere che di quelli letti finora ho un debole per questa storia, per questo amore così sofferto, totalizzante ed eviscerante; un amore che li ha storditi, gli ha tolto tutto all’improvviso per poi ridonarglielo solo in fin di vita, quando ormai il loro mondo era andato distrutto in frantumi talmente minuscoli da non poter essere rincollati. L’amore allora ha fatto il suo miracolo , ha reso possibile l’impossibile.

“Lui era il coraggio che non avevo. La parte che mi mancava. La forza che mi completava. Con lui accanto non esisteva niente al mondo che non potessi fare, nessuna meta che non potessi raggiungere, o un problema che non potessi risolvere”.

Durante la lettura mi sentivo dentro una bolla, immersa nella loro quotidianità, nel loro cercarsi, assaporarsi giorno per giorn. L’autrice riesce a farti conoscere l’intero quadro come se fossi nella sua testa, come se l’ideatore imperscrutabile di quel magico universo fossi tu.
Man mano che procedevo a sfogliare quelle pagine percepivo sfrigolare qualcosa nel petto, un battito di ali tra le costole appena percepibile, ma in grado di scuotere nel profondo. Mi sono trovata io stessa là in quella chiesa ad aspettare l’arrivo della sposa, come uno spettatore invisibile, ho passeggiato tra quei corridoi addobbati a festa e ho trepidato fino alla fine per poter chiudere il Kindle e con lui i miei occhi , sospirare, prendere aria e pensare che una storia d’amore così non consosce paragoni, due personaggi così vivi e umani non hanno eguali, che il loro amore anche se attraverso le righe di un romanzo vale assolutamente la pena di essere conosciuto, assorbito e conservato fino alla più piccola goccia, fino a tatuarlo nella mente e inciderlo nel cuore, fino a farlo diventare un tassello del puzzle della nostra anima.


Nessun commento:

Posta un commento