martedì 24 luglio 2018

Le recensioni di Jessica: "Real Love" di Erin Watt


Cari Disasters, ora Jessica ci parlerà di Real Love, romanzo auto conclusivo di Erin Watt, pubblicato da Sperling & Kupfer. Una lettura che conferma ancora una volta la sua opinione sull'autrice.


Titolo: Real Love

Autore: Erin Watt

Edizione: Sperling & Kupfer

Prezzo: 8,99 e-book, 17,90 cartaceo

Genere: romanzo rosa

Data di pubblicazione: 19/06/2018


Sinossi

Oakley Ford è famoso, attraente, con una reputazione da bad boy e una vita sopra le righe. La sua fama di bello e dannato, però, sta pericolosamente vanificando i successi raggiunti. E se non vuole essere una meteora, Oakley deve cambiare registro. Adesso. Dire addio a feste, ragazze e amicizie sbagliate una volta per tutte e mettere la testa a posto, trovandosi una relazione - normale - con una ragazza normale, anche a costo di pagarla una cifra da capogiro. Dopo un'attenta analisi, la scelta ricade su Vaughn Bennett, la quintessenza della brava ragazza: bellezza acqua e sapone, un diploma conquistato in anticipo e un lavoro part-time come cameriera per aiutare economicamente la famiglia. Per Vaughn la proposta è semplicemente folle: una montagna di soldi per fingersi la fidanzata di qualcuno? Ma un'occasione come questa non capita tutti i giorni e lei non può negare che quei soldi le farebbero davvero comodo. Le permetterebbero di pagare il college ai fratelli, estinguere i mutui e, sì, semplificarsi la vita. Così finisce per accettare. In un mondo pieno di filtri e finzione, per nessuno dei due sarà facile distinguere ciò che è vero, reale, da ciò che non lo è, ma i brividi di un bacio non mentono mai.




Recensione

Fino a che punto sareste capaci di spingervi per ottenere ciò che desiderate?
Oakley Ford vuole che Donovan King, il miglior produttore del paese, lavori con lui al suo nuovo album. Donovan King non ha alcuna intenzione di sprecare il suo tempo con una pop star viziata e immatura, incapace di tenersi alla larga dagli scandali. Oakley Ford ha uno di quei problemi che nemmeno i suoi soldi possono risolvere… o forse sì?
Il suo manager sembra fermamente convinto che ciò di cui ha bisogno Oak sia una fidanzata normale – finta, ovviamente – che riabiliti la sua immagine.

Così entra in gioco Vaughn Bennett, una ragazza di diciassette anni orfana di entrambi i genitori. Vaughn è intelligente, si è diplomata con un anno di anticipo e si è presa un anno sabbatico per per aiutare la sorella a mantenere i due fratelli più piccoli. Poi andrà al College e studierà per diventare maestra, seguendo le orme dei genitori, perché è la scelta giusta.
Ma l’imprevisto è dietro l’angolo… e chi rifiuterebbe ventimila dollari al mese per fingersi la fidanzata di Oakley Ford?
L’importante è non scambiare la finzione con la realtà, ma non succederà: saranno una coppia solo a beneficio delle telecamere.
«Okay, facciamo un passo indietro», intervengo. «Stai parlando di Oakley Ford, la pop star? Oakley Ford, il ragazzo che ha così tanti nomi femminili tatuati addosso da essere una rubrica telefonica ambulante di ex modelle di Victoria’s Secret? Oakley Ford che ha tentato di togliere i pantaloni a un monaco a Angkor Wat e per poco non ha causato un incidente internazionale? Quell’Oakley Ford?»
Oak è una pop star ricca e viziata, figlia di due star del cinema che non si sono mai interessate troppo di lui, sa fin troppo bene cosa sia la solitudine. È consapevole di cosa significhi essere circondati da persone che vogliono sempre e solo qualcosa in cambio da lui. All’inizio è contrario, non vuole una finta relazione con una ragazza che non ha mai visto prima, ma Vaughn non è niente di ciò che si sarebbe aspettato: non cade ai suoi piedi come tutte le altre; non si fa scrupoli a dirgli ciò che pensa; non nasconde il fatto che preferirebbe fare qualsiasi altra cosa piuttosto che passare il suo tempo con lui. Vaughn invidia l’amore di Oak per la musica: non c’è niente che la faccia sentire così bene, così viva. E grazie a quella pop star incasinata scoprirà che a volte è bello lasciarsi andare. Oak grazie a Vaughn capirà cosa significhi far parte di una famiglia e i confini della finzione inizieranno inevitabilmente a sfumarsi, dando inizio ai veri guai...

Si tratta di una storia dolcissima, divertente e ricca di colpi di scena, che conferma ancora una volta l'incredibile talento di Erin Watt. Impossibile staccarsi dalle pagine, impossibile smettere di leggere! Ho apprezzato la trama, il modo di svilupparla senza cadere nel banale e il finale da urlo. E che dire di Oakley Ford? Indimenticabile. Non vedo l’ora di leggere il prossimo romanzo!


Nessun commento:

Posta un commento