giovedì 21 giugno 2018

Review Party: "13 anni dopo" di Kerry Wilkinson


Stefania ha partecipato al Review Party di 13 ANNI DOPO di Kerry Wilkinson. Scopriamo insieme cosa ne pensa di questa lettura edita Newton Compton Editori…

Titolo: 13 anni dopo

Autore: Kerry Wilkinson

Editore: Newton Compton Editori

Genere: Thriller

Data di pubblicazione: 21 giugno 2018

Prezzo: 2.99 € ebook


Sinossi

13 anni fa Olivia Adams è scomparsa. 
Ora è tornata. O no?

Un grande thriller. Un grande bestseller.
Una ragazza fa la sua comparsa in una cittadina inglese dicendo di essere Olivia Adams, la bambina svanita nel nulla tredici anni prima. Quando Olivia Adams, a soli sei anni, scomparve dal giardino di casa, la piccola comunità di Stoneridge venne presa dallo sgomento. Come poteva una bambina sparire semplicemente nel nulla? Tredici anni dopo, Olivia è tornata. Si è presentata al bar di sua madre, Sarah, che non ha avuto nemmeno un momento di esitazione nel riconoscere la figlia scomparsa che non ha mai smesso di cercare. La ragazza sostiene di essere stata rapita, ma dice anche che solo di recente i ricordi del passato hanno cominciato a riaffiorare. Alcuni punti del suo racconto, però, rimangono oscuri: dove e come ha vissuto per tutti quegli anni? E che cosa è accaduto esattamente in quel lontano pomeriggio assolato? Eppure c’è qualcuno che non è felice della ricomparsa di Olivia. Perché quando il passato ritorna ci sono segreti che rischiano di essere svelati, dopo essere stati sepolti per molti anni.


Recensione


“<<Oh, mio Dio>>, esclama, <<sei tu! Sei veramente tu!>>. Sbatte ancora le palpebre e, per un attimo, ogni cosa sembra bloccarsi. I bambini non schiamazzano più, la cameriera non fa tintinnare le tazze disponendole nella lavastoviglie, l’uomo che stava portando a passeggio il cane fuori dal bar è come cristallizzato nel tempo. Il continuum spazio- temporale appare interrotto. Poi, lo dice: <<Olivia!>>.

Era il 24 maggio 2004 quando Olivia Adams scomparve nel nulla. A niente servirono le ricerche. Ogni angolo di Stoneridge venne ispezionato da cima a fondo senza darne esito. La cittadina è sconvolta e più passano i giorni e più il senso di impotenza e pessimismo dilagano. I bambini non possono giocare nei giardini, l’ansia e il terrore si impossessano di tutti i genitori di Stoneridge e ritrovare Olivia è impossibile.

“<<È devastante. Qui non sono mai accaduti episodi del genere. Ci conosciamo tutti, siamo una piccola comunità. Nessuno può crederci. Olivia è una bambina dolcissima. Speriamo che la trovino al più presto>>.

Passano tredici lunghi anni. Olivia è tornata. Ha diciotto anni, è confusa, ricorda poco e niente ma è decisa a riallacciare i rapporti con la madre Sarah che non ha dubbi su chi sia la ragazza. Negli anni sono cambiate tante cose. C’è chi si è preso tutte le colpe e chi si è rifatto una vita. Ci sono buchi da ricostruire e ricordi da tirar fuori. Chi l’ha rapita? Dove è stata per tutto questo tempo? Come ha fatto a ritornare a Stoneridge? E perché ora?

“Ci aspettano tredici anni di domande, ma credo che esista un unico modo per cominciare. <<Non ricordo troppo bene cos’è accaduto>>.

Olivia racconta ciò che sa e Sarah pende dalle sue labbra. Non ha dubbi sulla veridicità delle parole di sua figlia. E non solo lei. Tutti ricordano i fatti di quel maggio 2004 e chi conosceva la bambina bionda è sconcertato ma ben felice di ritrovarsela dalla sera alla mattina di nuovo a casa.
Eppure… eppure c’è anche chi è scettico. Chi non crede ad una sola parola detta e con rabbia cerca di farsi ascoltare. Olivia non può essere Olivia, c’è sicuramente sotto qualcosa.  Ma cosa?  È una bugiarda? E perché mente? Cosa vuole?

“<<Dove sei stata in questi tredici anni?>>”

Segreti che vengono a galla, dinamiche familiari poco chiare, curiosità e invadenza di chi vuole 
sapere. Rabbia che si mostra, insicurezze e debolezze di ogni persona coinvolta da comprendere.

“<<La mia scomparsa ha cambiato il corso di così tante vite. Quel sabato pomeriggio è stato come una pietra lanciata in uno stagno".

Disaster che lettura!!! Un thriller che ti tiene sulle spine e svela le sue carte piano piano. 
La narrazione è concentrata sul pov in prima persona della protagonista che ci porta con lei in ogni suo spostamento e ci permette di ascoltare i suoi pensieri. L’autrice è stata magnifica nell’inserire dettagli che solo con una lettura attenta si possono decifrare. Era come se invece di leggere stessi costruendo un puzzle. Mille domande hanno affollato la mia mente dall’inizio alla fine. Non riuscivo a trovare un filo conduttore e avevo solo dei sospetti che quando si sono finalmente mostrati ai miei occhi l’unica cosa che ho potuto pensare è stata “wow!!!”.  
Col senno di poi era anche prevedibile una parte della storia ma mi sono lasciata rapire dalla lettura tanto da non voler credere alle mie intuizioni convinta che c’era un’altra spiegazione a tutto. E ovviamente se una parte era anche abbastanza intuibile altre situazioni non sono così facili da capire e questo è dovuto proprio al modo in cui l’autrice ha intrecciato ogni cosa. Perplessa e confusa  in alcuni casi e completamente senza parole in altre.
Una lettura mozzafiato da non perdere assolutamente!
Lo so che la vostra domanda a questo punto è solo una e cioè: “Olivia è veramente Olivia?”  ma credetemi, dovete leggere per comprendere le dinamiche di questo thriller sconvolgente.

 “Talvolta le bugie sono migliori della verità.”

Buona lettura Disastri!!



Nessun commento:

Posta un commento