Le recensioni di Viola: "Daniel" di Ely V. Rose


Questo pomeriggio torniamo a consigliare libri... ieri Viola vi ha parlato del primo libro di Ely V. Rose, oggi tocca a "Daniel", uscito il mese scorso. Scopriamo cosa ne pensa!


Titolo: DANIEL: E se vi fosse concessa una seconda occasione?

Autore: Ely V Rose

Editore: self publishing

Genere: paranormal fantasy

Data di pubblicazione: 06 maggio 2018

Prezzo: 1,99€ formato ebook


Sinossi

Si raccontano tante storie sull’aldilà: c’è chi lo immagina come un posto colmo di soffici nuvole bianche coperto da un’immensa luce abbagliante, c’è chi crede che dall’altra parte ritroveremo tutti i nostri cari persi e c’è chi, addirittura, crede che non ci sia più nulla.
In fondo, nessuno di noi è mai tornato indietro per raccontarlo, no?
Io so cosa sia la morte, la conosco molto bene… Io sono morto.
Sì, lo so. Non è che questo fa di me uno che può parlarne con cognizione di causa.
Il fatto è che conosco la morte, perché sono quello che viene a prendere le vostre anime per farle passare oltre, per portarvi dove nessuno potrà più vedervi. Sono l’essere più odiato e temuto sulla faccia della terra, sono lo scheletro con la falce; sono il traghettatore. Potete chiamarmi come più vi aggrada, ma sono sempre quello che porta con sé i vostri pianti e disperazioni. Tutto questo si rispecchia nel mio essere tramite le mie ali.
Badate bene, però, di non confondermi. Non sono come le immaginate: tutte belle e bianche, soffici e meravigliose. Le mie sono enormi, pesanti e soprattutto “nere”.
Ho vagato per anni sulla terra cercando di ridare pace a colui che tanto ho amato: mio fratello, il mio assassino e, quando finalmente ci sono riuscito, sono potuto passare oltre anche io, ma…
Non è bastato a darmi pace.
Avete mai desiderato una seconda occasione nella vita?
E, se vi fosse stata concessa, cosa avreste fatto?
Io l’ho avuta: mi è stato dato il dono del libero arbitrio, di scegliere…
E ho scelto.
Ho scelto lei, sceglierei sempre lei…
Io sono tornato…
IO SONO DANIEL.




Recensione

Daniel è riuscito finalmente a passare oltre e ad abbandonare il gravoso compito di essere colui che strappa le persone dalla vita terrena, ma nonostante ora sia in Paradiso, non riesce a smettere di osservare suo fratello Damian, Ely, i nipotini e la vita felice che sono riusciti a creare, anche grazie al suo sacrificio.
Ed è proprio per questo suo gesto che, tramite Rose, ha la possibilità di scegliere di poter tornare indietro, di poter provare a trovare la propria pace.
"Daniel, e se ti fosse concessa un' altra occasione? 
Dimmi saresti disposto ad affrontare tutto ciò che questo comporterebbe?"
Daniel accetta di tornare nel corpo di un uomo di nome Michael. figlio unico di genitori defunti, senza altri parenti in vita e con l'unico legame stretto quello della fidanzata Ayleen, in coma da più di una settimana. dopo esser stato investito da un' automobile. Sarà suo coetaneo, ma non avrà la certezza di avere i propri ricordi come Daniel o come Michael.
Senza tentennamenti accetta, pronto ad affrontare tutto il necessario per provare a tornare dalla famiglia che ha lasciato indietro.

Ma al risveglio si ritrova in ospedale, accolto da una ragazza che non conosce o riconosce, non ha alcun tipo di ricordo se non immagini e flashback che lo confondono... non sa chi sia, non sa come e cosa lo abbia portato in quella stanza ed è ovviamente talmente tanto confuso da reagire con rabbia verso chi gli è accanto. Prova ugualmente a fidarsi di Ayleeen e, una volta dimesso, va nella casa che secondo lei condividono, ma per lui è tutto estraneo e se ricorda qualcosa non è qualcosa che riguardi lei ma altre persone.

Scappando dalla frustrazione incontra Lilith e Seth, che pian piano dimostreranno di voler qualcosa da lui: nella sua confusione avrà il sostegno di Rose, che lo guiderà mostrandosi a lui indirizzandolo affinché possa trovare finalmente se stesso, trovare il posto che gli spetta nella vita di chi ha lasciato andare anni prima e sperare che riconoscano in lui lo stesso Daniel che li ha accompagnati passo passo, quando ancora aveva le sue ali nere sulla schiena.
"Perchè nulla al mondo può essere paragonato al nostro legame. Quello che noi tre insieme abbiamo vissuto avrebbe spezzato chiunque, invece noi ci siamo uniti ancora di più, siamo tre corpi uniti in una sola anima..."
Ma Daniel avrà altri ostacoli da affrontare, per difendere i suoi affetti e scelte da fare per essere finalmente felice.. Di solito è difficile per me riuscire a scrivere una recensione senza ragionare su come renderla al meglio, ma in questo caso sono corsa ad accendere il computer e scrivere di getto quello che penso di questo libro, semplicemente perchè l'ho adorato.. Vi troverete a provare dispiacere per il tormento di Daniel, vi arrabbierete con lui per l'incapacità di capire Ayleen, gioirete quando rivede Damian ed Ely e finalmente può riabbracciare i nipotini.
Vivrete nel dubbio le scelte che dovrà compiere perché da umano si ritroverà a dover fare i conti con il suo libero arbitrio.

Mi spiace.. Non posso dirvi altro rischierei solo di rovinarvi la lettura e non me lo perdonerei mai, perchè tutte le emozioni che ho provato leggendolo non si possono semplicemente elencare, le dovete vivere insieme a lui e decidere, una volta girata l'ultima pagina, quale far prevalere: io le ho messe sulla bilancia e non ho ancora capito quale far prevalere.
Non avevo idea di come l'autrice avrebbe reso la storia di Daniel al meglio, dopo aver letto Heaven and Hell, ma devo dire che mi ha lasciata davvero col cuore diviso in due.
Mettendo entrambi i libri a confronto, in questo non ho trovato i refusi che tanto odio ma ho trovato una Ely V. Rose migliorata rispetto al primo libro.
Non mi resta che assegnarle la mia prima piuma oro immaginandola mescolarsi tra le piume nere del tatuaggio sulla schiena di Daniel.


Commenti