Le recensioni di Serena: "Magnifico assedio" di Emily Pigozzi


Ora tocca a Serena parlarci della sua ultima lettura: sotto le sue grinfie è passata Emily Pigozzi e il suo romantic suspense pubblicato a gennaio.


Titolo: Magnifico assedio

Autore: Emily Pigozzi

Editore: Self Publishing

Genere: Romance contemporaneo erotico – romantic suspense

Data di pubblicazione: 15 gennaio 2018

Prezzo: 1.99 € ebook, 8.56 € cartaceo


Sinossi


Con lui ho capito cosa significa il termine passione, il godimento più puro, che è ancora più speciale perché si fonde con qualcosa a cui non sono ancora riuscita a dare un nome. Forse è l’amore, ma chi l’aveva mai provato davvero? Nei ragazzi che ho conosciuto finora non c’era niente del mare di forza, di dolore e di vita bruciante che Fabrizio porta con sé.
E l’incredibile è che lui non se ne accorge nemmeno. Non si accorge che con lui sto cambiando il mio modo di essere, e la cosa mi esalta e mi terrorizza. Siamo chiusi in questo assedio, ancor più mentale che fisico, a testare i nostri limiti, a sfidarci, a imparare a comprendere la nostra capacità di amare…


Per Fabrizio Brandi, ex parà della Folgore e ora ispettore di polizia della Criminalpol, il lavoro è la cosa più importante e lo basa totalmente sull’ istinto: lui è la carta pazza, quella che sconvolge tutto e va oltre le regole senza farsi domande. Almeno finché il suo nuovo incarico non lo mette alla prova: Nina Orlando, giovane e bellissima, è la figlia di un importante uomo d’affari divenuto collaboratore di giustizia, e Fabrizio viene assegnato alla scorta che dovrà accompagnarla al sicuro in una località sconosciuta. Nina è viziata, ribelle, abituata ad avere tutto ciò che desidera, ma anche terribilmente sensuale. Lontani dai loro mondi e costretti a stare insieme i due non potranno che fare scintille, in un crescendo di attrazione impossibile da controllare…




Recensione

"Magnifico assedio" è un romantic suspense che racconta la storia di Antonia Orlando, detta Nina, e di Fabrizio Brandi; narra sia la loro crescita personale individuale, sia la nascita e lo sviluppo del loro rapporto che li porterà a cambiare e maturare insieme.

Fabrizio è un ispettore nella Criminalpol e conosce Nina quando gli viene affidata la missione di scortarla sotto copertura nel viaggio che la porterà lontano dall’Italia, dato che essendo la figlia di un collaboratore di giustizia il pericolo è imminente. La destinazione è Monaco di Baviera, che sarà il luogo che fa da sfondo alla loro inarrestabile attrazione.

Il romanzo si apre mostrandoci uno scorcio di vita di Fabrizio, dedito esclusivamente al lavoro e alle notti brave passate in un club prive fidato, qui lui scarica tutte le frustrazioni, la rabbia e il dolore che sente dentro attraverso il sesso nudo, crudo e fine a stesso. è un uomo deciso, che si prende ciò che vuole, un ragazzo di 29 anni alto, moro, tatuato che non lascia indifferente nessuna donna; lui l’amore non l’ha mai cercato, non lo conosce, crede di non meritarlo e vive per questo buttandosi a capofitto nel lavoro nel quale ambito è detto carta pazza per i suoi colpi di testa e istinti che l’hanno portato spesso ad agire in modo sconsiderato: tutto ciò è dovuto ai fantasmi del suo passato che lo logorano dentro, non gli lasciano scampo. Il suo è un trascorso di dolore e sofferenza, non ha mai conosciuto un affetto sincero e disinteressato.
Ora è un uomo che cerca di trovare il suo spazio nel mondo sentendosi utile, aiutando la giustizia a ristabilire l’ordine: tuttavia la voragine che sente al cuore non gli da tregua, la mancanza di un sentimento che non conosce lo porta ad essere sempre irrequieto.

L’amore? quello vero? È una parola che non conosco. Qualcosa di estraneo, di misterioso, che il mio cuore rifiuta. Una cosa astratta, mai avuta, che incute paura e circondata da un alone di leggenda crudele.

Nina è una giovane ragazza di 22 anni, occhi verdi magnetici e corpo da sirena, passa le sue giornate tra studio universitario, shopping e uscite mondane assieme ad altri amici facoltosi nei più rinomati locali di Roma. La sua vita è come quella di una principessa, non ha preoccupazioni, vive alla giornata, le donne la invidiano e gli uomini la desiderano ma anche lei nasconde nel suo animo un alone scuro, nero e profondo di sofferenza: la morte della madre ha gettato le basi per il crollo che sarà inevitabile quando verrà a conoscenza della vita disonesta del padre, colui che l’ha sempre protetta da tutto e tutti facendola vivere in una campana di vetro.
Suo padre è coinvolto in riciclaggio, tangenti e affari con la criminalità organizzata, una volta scoperte le sue macchinazioni l’arresto è inevitabile: ora Nina è in pericolo, le ritorsioni sono dietro l'angolo perciò deve abbandonare la sua vita, il suo equilibrio.

Nina cerca di essere forte ma la delusione, la rabbia verso il padre, la paura per il suo futuro sconosciuto la portano a chiudersi in se stessa, diventa altera, severa e acida, l’immagine che vuole mostrare è quello che si aspettano da lei.

Il mondo fuori non è più come lo conoscevo: è grande, spaventoso. E fa paura, adesso che sono sola davvero

L’incontro tra i due porta subito alla luce le loro diversità, lei si comporta da reginetta, lui non la sopporta, in realtà sono uguali, si sentono soli, alla ricerca del loro piccolo microcosmo, l’attrazione è innegabile e crescerà pian piano annodandosi a doppio filo con gli eventi della vita reale, alla fine non sarà più contenibile ed esploderà in modo inarginabile.

Non posso aggiungere altro, rischierei di togliere il piacere della lettura, se vi ho incuriosito potrete trovare le vostre risposte leggendo il romanzo, verrete a conoscenza del passato devastante di Fabrizio, vivrete i loro piccoli momenti di intimità nella splendida cittadina tedesca, imparerete a conoscerli e li vedrete evolversi, mutare e maturare sotto la forza incontrastata dell'amore.
Lo stile dell’autrice è veramente suggestivo, le descrizioni perfette, sembra di assistere alla scena, le immagini scorrono davanti durante la lettura, si può perfettamente immaginare la vita in commissariato o la routine nel piccolo borgo in Germania.

Alterna in modo abile i due pov, le descrizioni e le azioni, numerosi sono i momenti sentimentali e passionali.
Mi è davvero piaciuto il carattere singolare dei due protagonisti e la descrizione dei loro rapporti infuocati, mai volgari ma allo stesso tempo minuziosa senza sembrare fuori luogo.
L’unica pecca a mio avviso è la mancanza di un colpo di scena da cardiopalma, le situazioni di suspense le ho trovate un po' frettolose...avrei apprezzato un po' di tensione maggiore, ciò non toglie che sia una bellissima storia degna di essere gustata pienamente fino al dolcissimo epilogo.


Commenti