mercoledì 2 maggio 2018

Recensione in Anteprima: "Siamo nuvole nel vento" di Arianna Di Luna


Oggi Flavia ci parla del nuovo romanzo di Arianna Di Luna, uscito da pochissime ore: un libro che, ancora prima della pubblicazione, ha già fatto discutere. Le sarà piaciuto? non vi resta che continuare a leggere!


Titolo: Siamo nuvole nel vento

Autore: Arianna Di Luna

Edizione: Self-publishing

Genere: romanzo rosa, contemporaneo

Data di pubblicazione: 2 maggio 2018

Prezzo: 2,99 (e-book); 11,34 (cartaceo)


Sinossi


Una notte scatenata in discoteca, tra alcol sesso e droga, un grave incidente d’auto, e la vita di Alice, diciannovenne borderline e problematica, da sempre abbandonata a se stessa, cambia all'improvviso. Dopo l’ennesima bravata, dopo aver rubato e distrutto la lussuosa auto del patrigno, la madre di Alice decide di darle una punizione esemplare: cambierà vita, lascerà l’assolata Florida per trasferirsi in Canada, da sua zia Laurie, che non vede da undici anni. Quello che Alice non sa è che sta per rincontrare anche suo cugino Gabriel. Gabriel che adesso ha ventun anni ed è diventato un uomo e sembra capace di vedere oltre l’aspetto di Alice, la sua straordinaria fragilità celata dietro i tatuaggi, i capelli blu e gli atteggiamenti da dura.
L’attrazione tra di loro è un crescendo implacabile, un sentimento a cui non possono cedere. E Alice sa che innamorarsi di Gabriel vorrebbe dire perdere tutto, che nulla di quel che ha fatto in passato è grave quanto la passione devastante che la unisce al cugino.
Ma non può farne a meno.




Recensione

Alice è definita la ragazza dai capelli blu. Quella con tanti tatuaggi. Quella che vive in un Paese figo. Quella figa con delle amiche fighe. Ma grazie al cielo, la vita di Alice cambia. In un modo brusco, certo. Perde le amiche e perde sua madre che non si è mai interessata a darle affetto, ma ha preferito una vita di soldi e botulini. Così, per l'ennesima volta, dopo l'ennesima cazzata, Alice viene spedita in Canada, tra le braccia della zia Laurie, pronta ad accoglierla, a non giudicarla e a non farla sentire sbagliata.

Ma chi si prende cura di lei totalmente è Gabriel. Suo cugino. Con una personalità fuori dal comune. Si vedono dopo tantissimi anni e qualcosa di forte li unisce dalla prima volta che si sono visti. Riusciranno a tenersi a distanza?

E vorrei continuare, anche spoilerare, ma non posso, per il bene di Arianna che da un po' di tempo mi tiene compagnia, quasi ogni giorno, con post sulla sua #famigliadimatti. Non so se un giorno mi adotteranno, ma posso assicurarvi che le cose che racconta sono vere ;)

Quando finisco di leggere IL libro, fuori piove. Avete presente quella pioggerella di primavera che può disturbarti dopo una giornata di sole ma di cui, proprio in quel momento, ne hai bisogno per rimettere a posto i pensieri. Quella pioggerella che scende giù, quasi senza nuvole nel cielo.
E mentre finisco di leggere il libro, piango.
So che dovrei riflettere su quello che scrivo per una recensione con una buona forma, ma quello che mi preoccupa di più è il fatto di non riuscire ad esprimere a parole tutto quello che sento. Così proverò a farlo. Punto per punto.

1) Vorrei scrivere come Arianna Di Luna.
2) Vorrei che tutti quelli che vogliono diventare scrittori e che già lo sono,
scrivano come Arianna Di Luna.
3) Arianna Di Luna HA lo stesso stile e modo di scrivere di Nicholas Sparks.
4) Non sto esagerando.

Arianna Di Luna ti fa appassionare, provare sensazioni indecifrabili. Ti scuote, ti stravolge, ti fa battere il cuore e te lo capovolge. Ti fa urlare e ti tiene sulle spine. Ti fa provare tutte le sensazioni e le emozioni dei protagonisti principali. Ogni singola parola è stata inserita nel libro per farti provare una forte emozione. Si percepisce la passione. Leggi e rimani a bocca spalancata, e con la testa fra le nuvole. È divertente e con una tenerezza disarmante.

Era da tempo che non provavo tutto questo, leggendo un libro.
Le scene di sesso, che spesso e volentieri odio all'interno di un libro, non sono assolutamente volgari. Descrive solamente, in modo soft, scene tra due innamorati. E poi, se per alcuni così non fosse, il libro è scritto così bene che le scene di sesso passerebbero in secondo piano.

Il libro non era ancora uscito quando le persone già lo criticavano. Mi permetto di dire una cosa a riguardo: prima di giudicare un libro dalla trama, bisogna leggerlo. Vi battete tanto per le unioni gay e poi vi scandalizzate per un amore tra cugini?

Arianna, meriti una casa editrice che ti faccia firmare un contratto il più presto possibile. Continua così, con la tua ironia e la tua umiltà. 10+! Assolutamente Leggetelo! 100 piume!

Nessun commento:

Posta un commento