lunedì 21 maggio 2018

Le recensioni di Viola: "La mia vita nelle tue mani" di Katia Perego


Oggi pomeriggio arriva Viola e ci parla di un romanzo uscito un paio di mesi fa in self publishing. Scopriamo cosa ne pensa!


Titolo: La mia vita nelle tue mani

Autore: Katia Perego

Editore: self publishing

Genere: romanzo rosa

Data di pubblicazione: 15 Marzo 2018

Prezzo: € 1,99 ebook, 10,40 € per il cartaceo


Sinossi


Dalla finestra di casa sua, Melania assiste ad una scena raccapricciante:
La sua migliore amica Emma e il suo ragazzo Angelo, sono presi in ostaggio da un gruppo di malviventi.
I due ragazzi vengono uccisi, e l'assassino si accorge della presenza di Melania, costretta a fuggire per non fare la stessa fine della sua amica.
Melania non fugge da sola, ma incontra Antonio, pronto a proteggerla, bramoso di vendetta, per la perdita del fratello.
Samuele, capo di Melania, è da sempre innamorato della sua dipendente, e non perde occasione di dimostrarle il suo desiderio, stuzzicando la gelosia possessiva di Antonio, testa calda e sempre pronto a farsi valere con la violenza, quando necessario.
Anche Antonio ha un passato amoroso tormentato dalla relazione con Samanta, che non ha preso bene la separazione.
Una storia piena di amore, inganni, gelosie, tradimenti nella splendida Calabria.
Non tutto è come sembra!




Recensione

Svegliata da un urlo straziante nel pieno della notte, Melania assiste impotente all'esecuzione della sua coinquilina e migliore amica Emma e del suo fidanzato Angelo e, nonostante riesca a chiamare alle forze dell'ordine, non riesce a trattenersi e urla, attirando le attenzioni dei tre aggressori facendosi riconoscere da chi ha premuto il grilletto.

Al funerale dei due giovani la nostra protagonista fa la conoscenza di Antonio, il fratello di Angelo, ma è costretta ad allontanarsi in fretta perché riconosce in uno dei partecipanti al rito religioso l'artefice della sparatoria.
Melania inizia a ricevere delle minacce e, invece di fidarsi della polizia, preferisce dar fiducia e accettare la protezione di Antonio, che si dimostra essere affidabile e le trasmette quella sicurezza che lei sta cercando per riuscire ad andare avanti, nonostante tutto.

Antonio si rivela essere tanto protettivo quanto possessivo, tanto dolce quanto geloso di quella che per lui, con un solo bacio e in poche battute diventa la sua "piccola" e la sua "donna.
Melania così attira le ire della ex di Antonio, la sua nuova situazione sentimentale fa aumentare la gelosia del suo datore di lavoro che la vorrebbe al suo fianco e, immancabilmente per lei, si moltiplicano le minacce di morte.

La storia si alterna tra pareggiamenti di conti per "non spezzare la catena" con sparatorie e rapimenti anche in pieno giorno e la storia d'amore fulminea tra i due protagonisti.
Il finale non è così scontato come mi immaginavo: non mancano altri colpi di scena e un ultimo tentativo di vendetta nei suoi confronti da qualcuno rimasto nell'ombra, per colpirla quando lei meno se lo potesse aspettare.

Il libro si legge scorrevolmente e la storia sarebbe anche buona e con del potenziale, ma purtroppo ci sono tanti aspetti che mi portano ad abbassarne la valutazione: la presenza di continui refusi e di alcune coniugazioni verbali errate, per non parlare di alcuni dialoghi troppo ravvicinati, che mi hanno mandato un po' in confusione, non facendomi capire bene chi stesse parlando.

Se possibile, inviterei l'autrice a rivederne il contenuto, consigliandole anche di ridimensionare l'utilizzo del soprannome "piccola" che, a mio modesto parere, è stato utilizzato fin troppe volte.
Spero che questa mia recensione la invogli a migliorarlo e a svilupparlo, perché come dicevo prima il potenziale c'è.


Nessun commento:

Posta un commento