Le recensioni di Mary: "I love my girl" di Sadie Jane Baldwin


Buongiorno Disastri! invitandovi a rispondere al sondaggio nel nostro gruppo Facebook, iniziamo con le recensioni... Torna Mary che completa la serie "Le coincidenze dell'amore" di Sadie Jane Baldwin con il terzo capitolo uscito a febbraio.


Titolo: I love my girl 

Serie: Le coincidenze dell'amore #3

Autore: Sadie Jane Baldwin

Editore: Butterfly Edizioni

Genere: romance contemporaneo

Prezzo: 2,99 € 

Data di uscita: 8 febbraio 2018


Sinossi


Jayden Crawford è un avvocato penalista avvenente e famoso, impeccabile nel lavoro, passionale e impetuoso nella vita privata. Abituato alla comodità, agli intrattenimenti costosi e alle belle donne, è conosciuto anche per essere egoista, scontroso e sciupafemmine. Non tollera l'amore e proprio per questo cerca di evitare la sua tentazione più grande: l'assistente Monica, che in poco tempo diventa la sua ossessione. Anche se ha fatto di tutto per tenerla lontano e ignorala, non può fare a meno di desiderarla e volerla solo per sé. Il passato però non perdona e gli inganni che lo hanno fatto cambiare, gli hanno insegnato che l'unico modo per salvare il cuore è quello di odiare e usare le donne soltanto per il piacere. Ma grazie a una vacanza inaspettata, si convincerà a depositare le armi e a darle una tregua. I loro battibecchi si trasformeranno in un gioco seducente e intrigante che cambierà per sempre la loro vita.




Recensione

Un bel passo in avanti per l’ultimo lavoro della trilogia di romanzi autoconclusivi della serie “Le coincidenze dell’amore” di S.J.Baldwin! Più emozionante e coinvolgente da un lato, più allegro e divertente dall’altro, rispetto agli altri due lavori; riesce ad attaccare il lettore se non altro per la capacità, in quest’ultima opera, della scrittrice di trasportare e dare qualche brivido a dispetto dei suoi due predecessori. Il che riesce a far passare in secondo piano persino una trama ancora una volta debole, poco realistica e con una gran quantità di situazioni inverosimili (per quanto piacevoli e divertenti).

Lo stereotipo dell’avvocato sexy e dell’assistente era un’ombra da cui mi è risultato difficile allontanarmi. Ma alla fine, le abilità narrative che l’autrice è riuscita a mostrare in questo terzo atto fanno meritare al romanzo la promozione a voti quasi pieni. Ironia e leggerezza sono il vero fiore all’occhiello di tutta la trilogia e anche qui abbondano e rendono la lettura fluida e quasi mai noiosa.

Ho apprezzato molto la location rurale: semplice e romantica al punto giusto. Anche i personaggi hanno un tocco di umanità e verità che non ho trovato purtroppo nei due capitoli precedenti. Vi piacerà la storia d’amore di Jayden e Monica se anche voi, quando terminate di leggere un libro, vorreste a tutti i costi conoscere il resto della storia, perché il bello inizia quando i romanzi finiscono! E questa autrice è molto abile proprio nel narrare il seguito di “e vissero felici e contenti”.


Commenti