sabato 5 maggio 2018

Le recensioni di Flavia: "Un amore di Pasticcino" di Roberta Damiano


Mentre nel nostro gruppo Facebook Roberta Damiano ci fa conoscere i suoi lavori, Flavia ci parla del terzo volume della sua serie... scopriamo cosa ne pensa di "Un amore di pasticcino", uscito in versione self il 26 marzo scorso.


Titolo: Un Amore di Pasticcino 

Serie: L'amore è un sogno #3

Autore: Roberta Damiamo

Editore: Self publishing

Genere: Romanzo rosa

Data di pubblicazione: 26 marzo 2018

Prezzo: 1.99 € ebook


Sinossi


Dopo "Un Amore D'AltaModa" e "Un Amore di Farfalla" eccoci con il terzo volume della serie L'amore è un sogno intitolato "Un Amore di Pasticcino".“La mia vita è scondita come i piatti che mangio”. Sophie era grassa, non si piaceva e dopo essere stata rifiutata dal suo migliore amico decide di gettare la ciccia dentro un bidone della spazzatura e chiudere il suo cuore all’interno di un cassetto, sigillarlo e non farlo uscire più.Il suo dolore d’amore la porta a cambiare vita e a diventare più magra.Però dopo tanti sacrifici i suoi genitori le regalano un corso di pasticceria e Sophie non solo cercherà di non combinare pasticci in cucina, ma dovrà anche trattenersi dall’affondare di nuovo nell’ingordigia. Peccato che i suoi tentativi sembrano venire sventati a causa del pluristellato pasticciere nonché perfettino Nathan MacKenzie che per tutta la durata del corso subirà i peggiori assaggi della sua vita! Ma tra i due scoccherà l’amore?




Recensione

Prima di dire quello che penso del libro, vorrei aprire una piccola parentesi sull'autrice. Di Roberta Damiano apprezzo la sua semplicità ed eleganza nell'incassare le critiche e sfruttarle al meglio per il libro successivo. Per avere successo, bisogna soprattutto essere umili. E Roberta lo è, e solo per questo meriterebbe 5 piume…
 
Innanzitutto, se volete leggere questo libro, dovete assolutamente leggere gli altri due della serie ''L'amore è un sogno'' e non perché sono collegati tra di loro ma perché meritano di essere letti.

Nathan è un amante della perfezione e come un segugio cerca la fama. Sembra che sia l'unica cosa che riesce ad appagarlo. Fino a quando non incontra Sophie. Una ragazza troppo severa con sé stessa ed il suo corpo. I dolci sono diventati i suoi peggior nemici, eppure aveva un sogno nel cassetto: aprire una pasticceria. I suoi genitori la iscrivono, a sua insaputa, ad un corso di pasticceria che vorrà evitare a tutti i costi.

È qui che entra in scena la vera identità di Nathan: psicopatico, dolce (non sempre) e tenerone (quando non è in cucina con Sophie), farà di tutto per conquistarla e mettere i bastoni fra le ruote ai suoi corteggiatori, perché MacKenzie non accetta un No.
Credo che Roberta, voglia con questo libro, terminare la serie. Ma io le chiedo una storia tra il veterinario ed Elly o tra Miguel ed uno dei suoi ammiratori 😉

Questo è un libro simpatico, ironico, che mette tanta curiosità. Mi piace la trama e la scelta di posti e particolari descritti. Sei una cuoca per caso? ;) Roberta sceglie sempre personaggi maschili ricchi e ragazze sfigate. Con questo rischia di confondere il lettore, così da non ricordare cosa sia successo nei libri precedenti. Basta forse aggiungere ad ogni nuovo libro qualcosa di indimenticabile. È migliorato lo stile ma voglio che Roberta sia più sicura e decisa in quello che scrive. Ho notato qualche errore grammaticale, ma niente di serio, sicuramente è stata solo una distrazione. Ne consiglio ovviamente la lettura.


Nessun commento:

Posta un commento