mercoledì 4 aprile 2018

Le recensioni di Daniela: "Un cuore fantasma" di Alessandra Cigalino

Buon mercoledì Disastri! Oggi iniziamo con una recensione di Daniela.. nelle settimane passate vi ha parlato dei primi due volumi di Alessandra Cigalino e la sua serie S.P.Y... scopriamo se il terzo capitolo l'ha convinta!!

Titolo: Un cuore fantasma

Serie: S.P.Y. #3

Autore: Alessandra Cigalino 

Editore: Rizzoli 

Collana: 
You feel

Data di pubblicazione: 24 febbraio 2017

Prezzo: 2,99 € ebook


Sinossi

Ghost non esiste. Non ha più nessuno a questo mondo. È un genio dell'informatica e nessun computer può avere segreti per lei. Lei che, al contrario di tutte le ragazze della sua età, non cura minimamente il suo aspetto e preferisce vivere nella realtà virtuale, tramite il suo avatar. E proprio grazie a questa sua invenzione un giorno viene reclutata dall'organizzazione segreta di cui nessuno riesce a scoprire la base operativa. Nemmeno lei. Peter è uno dei migliori agenti speciali della S.P.Y., la mente dietro le invenzioni tecnologiche che accompagnano e proteggono i suoi compagni anche nelle missioni più pericolose. Il suo desiderio più grande è quello di tornare operativo, ma prima deve affrontare una sfida con se stesso. In questo terzo episodio della serie S.P.Y., le solitudini parallele di Peter e Ghost si incroceranno, alla ricerca della password capace di sbloccare i loro cuori, per combattere insieme le loro paure.

Recensione

Ecco il terzo capitolo delle Spy story pubblicate per la collana YouFeel-Reloaded della Rizzoli da Alessandra Cigalino. Peter è il protagonista maschile, vi ricordate di lui? Lo abbiamo incrociato sia nel primo che nel secondo capitolo, e devo dire che il filo conduttore tra tutte le storie e la presenza di personaggi di collegamento è un aspetto più che apprezzabile. E poi abbiamo una new entry, l’affascinante ed enigmatica Ghost. Si, siamo ancora nel cuore pulsante dell’organizzazione segreta che ha il compito di sgominare la Mafia, ma in questo romanzo iniziamo a vedere più da vicino l’organizzazione grazie all’ambientazione all’interno del Comando Generale della Spy, appunto.
Sin dalle prime pagine si nota un ottimo cambiamento nella scrittura. Ho trovato una certa maturazione nella costruzione dei periodi che appaiono da subito più narrativi, decisamente più coinvolgenti; lo stile appare migliorato e si perdono quasi del tutto le ripetizioni che un po’ mi avevano fatto storcere il naso nei precedenti volumi. I personaggi incuriosiscono, tutti arroccati sulle proprie posizioni e assolutamente chiusi verso l’esterno. Che devo dirvi, mi piacciono i personaggi magnetici e imperscrutabili!!! Anche in questo devo ammettere un miglioramento da parte dell’autrice che cambia proprio registro rispetto ai precedenti romanzi, confezionando due personaggi interessanti e, pur senza scavare eccessivamente nell’IO (la brevità imposta da YouFeel purtroppo non lo consentirebbe) la Cigalino offre delle motivazioni concrete all’atteggiamento burbero, scostante, scontroso di Peter e Ghost. Finalmente si può apprezzare una storia semplicemente reale, fatta delle tipiche indecisioni, frustrazioni, polemiche e dubbi che caratterizzano le nuove conoscenze.
Punto dolente, a mio avviso ovviamente, il modo fantascientifico in cui Ghost prende parte alle operazioni… ecco, forse qui si osa un po’ troppo e si perde di credibilità a mio avviso... si avverte una sorta di distacco dalla classica Spy-story che di fantascientifico non ha molto in genere. Faccio fatica ad immaginare e comprendere i modi in cui Ghost riesca ad essere resente in luoghi diversi da cui è attraverso un avatar.. si, non sono tipo da videogiochi di ruolo e per me di Avatar c’è solo il film di Cameron, mi spiace!

Nel complesso però, questo terzo capitolo è molto apprezzabile e conferma che la Cigalino sta sfruttando al massimo questa esperienza per migliorarsi come autrice. Quindi, sono certa che ci saranno ulteriori e apprezzabili sviluppi.


Nessun commento:

Posta un commento