lunedì 26 marzo 2018

Review Party "Ogni attimo è nostro" di Luigi Ballerini


Iniziamo questo lunedi con un Review Party.
Ho letto Ogni attimo è nostro di Luigi Ballerini e ora ve ne parlo.


Titolo: Ogni attimo è nostro

Autore: Luigi Ballerini

Editore: De Agostini

Genere: Young Adult

Data di pubblicazione: 20 marzo 2018


Prezzo: 6,99 € ebook
Sinossi

L’estate della maturità, l’avventura di una vita. Ma basta un secondo per cambiare tutto.
Giacomo ha un problema: se stesso. Troppo basso, troppo goffo, troppo medio. Per fortuna ci sono gli amici: senza Fabione e Martina sarebbe stato impossibile sopravvivere fino all’ultimo giorno di liceo. Lui, l’amico migliore del mondo. Lei, la ragazza che ha sempre sognato. Un trio perfetto. Un trio che ha superato ogni difficoltà, fino all’impossibile prova di maturità. Ma una cosa è certa: dopo gli esami arrivano le vacanze e dopo le vacanze c’è la libertà, la vita vera. E Giacomo non intende perdersi nemmeno un istante del futuro che lo aspetta. Il futuro però comincia nel peggiore dei modi, perché Giacomo, mentre fa le valigie, non si sente bene, e Fabione complica la situazione poco prima della partenza. E, come se non bastasse, piove, continua a piovere: un luglio caldissimo annegato da una pioggia ininterrotta. Sembra proprio che tutto voglia mettersi contro Giacomo e la sua avventura alla volta del Salento. Che tutto gli stia dicendo di non partire. Ma Giacomo non ascolta, e alla fine il viaggio inizia. Mille chilometri di musica, confidenze, segreti. Un viaggio in cui ogni attimo è unico e irripetibile e conta, e niente va sprecato. Perché tutto può finire all’improvviso.

Recensione

“Ogni attimo ha senso in sé. [...] Quando ho studiato ha avuto senso in sé e non solo perché poi ci sarebbe stato il lavoro dopo, ha avuto senso per la soddisfazione che mi arrivava, perché era il mio modo di afferrare la realtà, farla diventare mia. Capisci cosa intendo? La vita si vive da subito, non c’è un momento in cui si impara a vivere e un momento in cui lo si fa davvero. Si vive sempre, ogni singolo istante.”

Apro con questa citazione perché trovo che descriva a pieno il senso del libro ma anche della vita.

Parlando di cose più “tecniche”, ho amato com’è stato scritto il romanzo. E' molto scorrevole, la scrittura semplice ma efficace, diretta. Il messaggio arriva chiaro, diretto e ti cattura. I personaggi sono raccontati attraverso gli occhi del protagonista e chiaramente si finisce per amarli, perché arriva tutto l’amore che il protagonista ha per loro. È come essere lì, essere un amico di del protagonista che lui stesso vuole che entri a far parte del proprio mondo. Da questo punto di vista Giacomo è molto generoso, ci mette a nostro agio e ci fa sentire subito uno di famiglia.

Un libro davvero emozionante, toccante. L’autore ha catturato il senso delle piccole cose, degli attimi e della vita con estrema delicatezza, raccontando il tutto attraverso una storia “qualunque”, in una giornata qualunque di Giacomo, appunto.
Giacomo è un ragazzo come tanti, forse un po’ basso e magro, ma ha una bella famiglia, un fratello con cui nonostante le poche parole ha un bel rapporto, un migliore amico eccezionale e la sua ragazza dei sogni al suo fianco. La sua vita è come quella di tanti altri ragazzi: i problemi adolescenziali, la scuola e la maturità.

Questa storia inizia proprio il giorno della sua maturità. Tanta ansia e tanta voglia di finire, di iniziare le vacanze e godersi quella meritata pausa tanto sognata, vivere quel viaggio di cui tutti parlano così bene: il viaggio della maturità. E dopo vivere il futuro, la vita.
Tutto sommato non gli va male l’esame, ma avete presente quando una cosa va storta e sembra che tutto poi la segua a ruota? Ecco, sembra che il destino non voglia far partire Giacomo. Tutto va storto, a cominciare dal tempo che, in pieno luglio, non accenna a migliorare, Giacomo non si sente bene, poi Fab, il migliore amico, si rompe una gamba giocando a calcio. Il Salento sembra irraggiungibile.
Alla fine i due amici riescono a partire, ma qualcosa va storto e la vacanza finisce prima di iniziare.

Per parlare di questo libro in realtà non so bene come fare, perché è una piccola perla, un consiglio delicato ma chiaro e forte sul vivere la vita, viverla a pieno, ogni secondo e si deve solo leggere. Io non saprei raccontare meglio il carpe diem, non saprei raccontare con altrettanta delicatezza e bellezza quanto è preziosa la vita, quanto siamo fortunati, quando ogni momento è il nostro momento. Sopratutto non voglio spoilerare niente perché c’è della magia in questo libro, in molte scene.
Giacomo racconta in prima persona e leggiamo i suoi pensieri, le sue emozioni, sia nei momenti belli che in quelli brutti e mi sembrava di rivedere me a diciott’anni, è stato emozionante, nostalgico e bello, bello davvero. C’è magia nelle scene della scuola, c’è magia nelle scene con Martina, la sua fidanzata, e c’è una grande magia nel finale.

“MaGia” come l’incisione che Giacomo ha fatto fare nell’anellino da regalare a Martina, le loro iniziali. In effetti se dovessi scegliere una parola per descrivere questo libro sarebbe proprio questa.
Ogni attimo è magia, per questo va assaporato fino in fondo, anche quando sembra che tutto faccia schifo.

Questo libro dà da pensare, fa riflettere e fa provare tanta nostalgia. Si, ho provato una nostalgia infinita a leggere di scuola, maturità e fidanzati. Mi ci sono rivista. E più leggevo più sorridevo e mi emozionavo, e volevo andare dai miei amici e dal mio fidanzato, dai miei genitori e i miei parenti, ad abbracciarli e dirgli che sono fortunata ad averli, che gli voglio bene...poi non lo avrei fatto sennò si sarebbero allarmati
Mi sono dissolta in questo libro, mi ci sono ritrovata e ho condiviso molti pensieri di esso.
E si, forse non so come descrivervelo, ma una cosa l’ho capita e la condivido ed è l’unica che riesco ad esprimere chiaramente dopo una lettura del genere: Ogni attimo è speciale, unico. Forse ora non ne capiamo il senso, il motivo, ma noi viviamolo al massimo. Di sicuro ne sarà valsa la pena, qualunque cosa poi succeda. Ogni attimo va vissuto e mai sprecato, siamo sempre fortunati, finché ci viene concesso ancora un attimo.


Nessun commento:

Posta un commento