venerdì 16 marzo 2018

Le recensioni di Jane: "La poesia dell'anima" di Patrisha Mar

Salve Disaster!
Questa settimana il Boss mi ha affidato un libro edito dalla Newton Compton della scrittrice Patrisha Mar: La poesia Dell’Anima.
Conosco bene la scrittrice, avendo letto tutti i suoi libri, e sono stata entusiasta dell’assegnazione di questa settimana.


Titolo: La poesia dell'anima

Autore: Patrisha Mar

Editore: Newton Compton Editori

Genere: Contemporary romance

Data di pubblicazione:
10 febbraio 2018

Prezzo: 0.99 € ebook, 9.90 € cartaceo


Sinossi


Giulio Dante è un giovane meccanico che vive ad Ancona, ha una passione segreta per la poesia e fa da padre al fratello Tommaso, che ha la sindrome di Down. Nella sua vita non c’è posto per l’amore, ma solo per avventure mordi e fuggi. Solo che Giulio non ha fatto i conti con il destino: sarà proprio una delle sue “avventure”, infatti, la prorompente Dafne, a presentargli Anna Prete, futura impiegata dell’officina. Chissà se il loro rapporto resterà puramente professionale…
Una storia d’amore delicata e romantica, in cui i protagonisti sono alla ricerca di se stessi e del proprio posto nel mondo. Sentimenti, voglia di riscatto, rimpianti, equivoci, paura, amicizia e amore: gli ingredienti perfetti per un romanzo che punta dritto al cuore.




Recensione

Parto dicendo che questo è un libro molto profondo, trattando una tematica delicata come la Sindrome di Down. L’autrice affronta l’argomento in modo impeccabile, senza trascendere in cliché convenzionali, dell’idea che il mondo si fa di ogni tipo di “sindrome” o disabilità. Credo che la frase più significativa di tutto il romanzo sia questa.

«Hai dimostrato che la differenza è solo nell’occhio di chi guarda»

Rispecchia perfettamente il concetto con il quale il mondo potrebbe fare la vera differenza se solo affrontasse diversamente la vita. Tommaso è un ragazzo come tutti noi, con le stesse esigenze di ogni essere umano, e lotta per questo. E darà la possibilità a tutti i personaggi di lottare con le proprie paure, facendo vedere il mondo con altri occhi: i suoi.

Cerca di far capire a Giulio, il fratello maggiore, che lui può affrontare la vita anche senza averlo tra i piedi ad ogni passo e che deve affrontare la paura che ha di lasciarlo andare; Anna sarà la complice di questo cambiamento importante nelle loro vite, aiuterà a far capire a Giulio che Tommaso è un ragazzo come tutti gli altri e che può farcela in tutto quello che desidera, con i suoi tempi, ma ha fiducia in lui.
Giulio cerca di capire e carpire le esigenze di un fratello ormai ventenne, ma la vita l’ha portato ad essere così protettivo nei confronti, ma soprattutto l’ha portato a chiudersi e ad essere arido di sentimenti, quei sentimenti che lascia andare in ogni sua poesia, come segno di sfogo.

Tommaso cerca anche di aiutare Anna ad affrontare la paura di amare, di lasciarsi andare, sottolineando spesso che nella vita si ha bisogno di VIVERE in ogni stagione, ogni sfumatura di colore, senza avere rimpianti. Senza avere rimorsi. L’incontro tra Anna e Giulio sarà significativo, anche per questo. Solo alla fine del libro si capisce come il destino ha un piano per tutti.

Dafne, la migliore amica di Anna, è la scintilla che ha innescato ogni evento che si è susseguito, ma non voglio svelare null’altro, vorrei che scopriste da soli questa storia.
Bravissima, Patrisha! Sapevo che nemmeno questa volta mi avresti delusa, sei una certezza, come poche esistono!


Nessun commento:

Posta un commento