Le recensioni di Flavia: "Wonder" di R.J. Palacio

Chiudiamo il venerdì con una recensione di Flavia: oggi ci parla di un libro che ha spopolato tra grandi e piccoli, arrivando fino al grande schermo!



Titolo: Wonder

Autore: R. J. Palacio

Editore: Giunti

Collana: Biblioteca Junior

Genere: Romance

Data di pubblicazione:
8 maggio 2013

Prezzo: 6,99 € ebook, 10,20 € cartaceo


Sinossi


È la storia di Auggie, nato con una tremenda deformazione facciale, che, dopo anni passati protetto dalla sua famiglia per la prima volta affronta il mondo della scuola. Come sarà accettato dai compagni? Dagli insegnanti? Chi si siederà di fianco a lui nella mensa? Chi lo guarderà dritto negli occhi? E chi lo scruterà di nascosto facendo battute? Chi farà di tutto per non essere seduto vicino a lui? Chi sarà suo amico? Un protagonista sfortunato ma tenace, una famiglia meravigliosa, degli amici veri aiuteranno Augustus durante l'anno scolastico che finirà in modo trionfante per lui. Il racconto di un bambino che trova il suo ruolo nel mondo. Il libro è diviso in otto parti, ciascuna raccontata da un personaggio e introdotta da una canzone (o da una citazione) che gli fa da sfondo e da colonna sonora, creando una polifonia di suoni, sentimenti ed emozioni.




Recensione

Leggere Wonder fa aprire gli occhi: non è assolutamente solo un libro per ragazzi, ma anche e soprattutto per gli adulti. Profondo e dal significato non indifferente, veritiero e reale. Sembra sia stato scritto davvero da un bambino, come un vero diario segreto. Il linguaggio è così sciolto che arrivi all'ultima pagina senza accorgertene. Guardare il film, SOLO DOPO, aver letto il libro, è una marcia in più, soprattutto per chi vuole emozionarsi, come me 😉 ...

Voglio definire Auggie come un bambino sopra le righe, nel senso buono del termine. L'universo sì, è stato molto crudele con lui, ma durante la quotidianità riesce, con la sua intelligenza e simpatia, a farsi valere anche senza la protezione dei suoi familiari.
Quanti bambini affetti da rare malattie, vengono costantemente giudicati, allontanati e presi in giro dalla società ogni giorno? Cerchiamo di riflettere su questo e di non seguire la massa, perché se vogliamo essere gentili non dobbiamo avere il consenso di nessuno!

La prima persona che ho pensato leggendo questo libro è stata Bea, la bambina affetta da una misteriosa malattia che a sette mesi l'ha resa come una pietra. Nonostante un corpo che non la aiutava, Bea aveva un'anima e un cuore e meritava tutto l'amore del mondo, come lo merita adesso, in paradiso, tra le braccia della sua mamma. Quindi, non facciamoci impressionare dall'aspetto fisico, in nessun caso, nonostante sia difficile. Facciamo il primo passo e rimarremo impressionati dall'amore che possiamo dare e ricevere <3 ...


Commenti